Come preparare cibi vegetali fatti in casa

Puoi acquistare fertilizzanti vegetali già pronti dal tuo vivaio locale, ma se vuoi risparmiare denaro e sapere esattamente cosa c'è nell'intruglio, puoi farlo da ingredienti domestici.

Innanzitutto, parliamo di quali nutrienti le piante hanno bisogno dal suolo, noto anche come nutrienti minerali. (Le piante ottengono nutrienti non minerali, tra cui idrogeno, carbonio e ossigeno, dall'aria e dall'acqua). I nutrienti minerali possono essere suddivisi in due categorie: macronutrienti e micronutrienti. I macronutrienti primari di cui una pianta ha bisogno sono azoto, fosforo e potassio. Quindi ci sono macronutrienti secondari come calcio, magnesio e zolfo. La maggior parte dei fertilizzanti ha una combinazione equilibrata dei tre macronutrienti primari per essere efficace. Nel tuo fertilizzante fatto in casa, stai ricreando quell'equilibrio.

Prima di fare qualsiasi cosa, prova il tuo terreno per vedere quali sostanze nutritive contiene naturalmente. (Non sai come? Puoi acquistare un kit per il test del suolo o provare questo modo semplice e veloce.) I risultati del test del suolo ti aiuteranno a prendere decisioni su come concimare. Ad esempio, se il terreno è povero di potassio, può essere utile usare bucce di banana nel tuo giardino. (Ne parleremo più avanti).

Dovresti anche testare il pH, poiché i livelli di quei macronutrienti primari nel tuo suolo e l'assorbimento delle piante di essi varia a seconda del pH. Il livello di pH del terreno ideale varia da 6, 0 a 7, 0. Se il pH del tuo terreno è basso, è acido e se il pH è alto, è alcalino. Aggiungi calce al terreno acido per renderlo più alcalino e aggiungi zolfo elementare per rendere il terreno alcalino più acido. In terreni neutri, le piante assorbiranno generalmente azoto più rapidamente, favorendo una migliore crescita.

È importante sapere con cosa stai lavorando prima di iniziare a creare il tuo mix. Una volta fatto, ecco alcuni elementi da provare:

Bucce di banana: il medico potrebbe averti detto di mangiare una banana al giorno se hai povero di potassio. L'alta concentrazione di potassio nelle banane può aiutare anche le tue piante a crescere. Esistono diversi modi per utilizzare una buccia di banana nel tuo giardino ed è un'ottima aggiunta, in particolare se coltivi rose.

Compost: se non ne hai già uno, prendi in considerazione l'idea di creare una pila di compost, che consiste sia di materia verde (rifiuti organici come avanzi di cibo) sia di sostanza marrone (foglie morte, bastoncini). Una volta aggiunta acqua, consente al materiale di degradarsi e ai nutrienti dei rifiuti organici di diventare assorbibili. Se spargi del terriccio invecchiato intorno alla base delle tue piante, contribuirà a mantenere umido il terreno.

Motivi di caffè: fondi di caffè usati o freschi possono fertilizzare il tuo giardino. I fondi di caffè freschi, che hanno un pH inferiore rispetto ai fondi di caffè usati, possono essere usati come fertilizzanti per piante che prosperano in ambienti acidi, come azalee, ortensie e gigli o ortaggi a radice, come carote o ravanelli. Metti i fondi di caffè usati (e i filtri di caffè) nel contenitore del compost per aggiungere azoto e favorire la decomposizione.

Cospargi i gusci d'uovo schiacciati attorno alla base delle tue piante per fornire calcio. (Foto: ThamKC / Shutterstock)

Gusci d'uovo : I gusci d'uovo sono un'ottima fonte di calcio per il tuo orto. Basta lavarli, schiacciarli in polvere usando un frullatore e cospargere intorno alla base delle piante.

Pee: Esatto - l'urina di una persona sana è sterile e contiene molti nutrienti che possono essere utili alla crescita delle piante. Tuttavia, poiché l'urina è molto concentrata, assicurati di diluirla prima di applicarla alle tue piante, altrimenti potrebbe bruciarle. Generalmente, dovresti usare 20 tazze di acqua per una tazza di urina e poi versarla intorno alla base del tuo giardino.

Sali di Epsom : i sali di Epsom, un sale minerale di origine naturale proveniente dall'Inghilterra, sono stati usati per anni per aiutare a curare varie malattie. Può anche aiutare le tue piante. Come mai?

Dalla National Gardening Association:

Chimicamente, i sali di Epsom sono solfato di magnesio idratato (circa il 10 percento di magnesio e il 13 percento di zolfo). Il magnesio è fondamentale per la germinazione dei semi e la produzione di clorofilla, frutta e noci. Il magnesio aiuta a rafforzare le pareti cellulari e migliora l'assorbimento di azoto, fosforo e zolfo nelle piante.

Buon impianto!

Articoli Correlati