Come raccogliere e tenere un gatto

Probabilmente hai visto i gatti maneggiare una varietà di modi: sollevati dalla piega del loro collo, cullati come neonati, afferrati al centro da bambini eccitati.

E mentre ogni felino ha preferenze diverse su come gli piace essere toccato e trattenuto (che ci crediate o no, ad alcuni gatti piacciono anche gli sfregamenti del ventre), secondo l'ASPCA c'è un modo giusto di prendere un gatto.

Come prendere un gatto

Innanzitutto, tieni presente che non tutti i gatti amano essere tenuti in braccio e anche quelli che si godono una buona coccole potrebbero non voler essere presi in braccio tutto il tempo.

Prima di provare a tenere in braccio un gatto, controlla il suo linguaggio del corpo. Un gattino con la coda bassa e le orecchie appiattite non chiede di essere coccolato.

Avvicinati lentamente al gatto e lascia che ti annusi in modo che possa abituarsi al tuo odore e presenza.

Se il gatto sembra recettivo alla presa, usa una mano per afferrare il felino dietro le zampe anteriori, appoggiando il torace dell'animale su quel braccio. Con l'altra mano, sollevare delicatamente le zampe posteriori e sollevare con entrambe le mani, mantenendo il livello del gatto. Quindi avvicina il gatto in modo che tocchi il petto.

"Più punti sul corpo di un gatto toccano il tuo corpo, più comodo e rilassato sarà il tuo gatto", afferma Mikkel Becker, consulente per l'addestramento del gatto.

Non raccogliere mai un gatto per la piega del collo o per le zampe anteriori. Raccogliere un gatto nel modo sbagliato può causare disagio agli animali o persino lesioni.

Tieni presente che ogni gatto è diverso, quindi ad alcuni potrebbe piacere riposare le zampe sulla spalla (come nella foto sotto) o essere cullato sulla schiena, ma non cercare di forzare un felino in una posizione in cui non è a suo agio. Il gattino probabilmente farà conoscere il suo disagio - e questo sarà scomodo per entrambi.

Saprai che il tuo gattino è felice quando si rilassa o fa le fusa, quindi vai avanti e continua ad abbracciare quel gatto. Ma quando si agita o inizia a contorcersi, delude l'animale.

Foto: Cody Wellons

Nessun abbraccio, per favore

Solo perché sai come gestire correttamente un gatto, non significa necessariamente che il gattino vuole essere raccolto e rannicchiato. I gatti possono diventare molto ansiosi o spaventati quando non hanno il controllo e hanno una capacità limitata di scappare, quindi non cercare di tenerne uno contro la sua volontà.

Alcuni gatti possono sentirsi instabili quando vengono tenuti in braccio, mentre altri possono associare il fatto di essere prelevati dal veterinario.

Altri potrebbero essere stati raccolti - e lasciati cadere - dai bambini in passato, quindi incoraggia i bambini a sedersi e lascia che il gatto venga da loro invece di raccogliere il gatto.

È possibile aiutare il tuo gattino a sentirsi più a suo agio con l'essere trattenuto usando premi e rinforzi positivi, ma prima assicurati di capire che tipo e quanto affetto piace al tuo gatto. Ci sono modi giusti per accarezzare un gatto.

"Essere trattenuto o accarezzato per troppo tempo può essere molto stressante per alcuni gatti", ha dichiarato Nicky Trevorrow, responsabile del comportamento di Cats Protection. "Lo spazio e la pace sono spesso ciò di cui hanno bisogno.

Man mano che il tuo gatto si sente più a suo agio ad essere accarezzato, esercitati a prenderlo in braccio per brevi periodi di tempo e a rafforzare il buon comportamento con una sorpresa o un momento di gioco.

Tuttavia, lavorare con il gatto per aiutarlo a sentirsi più a suo agio nel maneggiare non significa necessariamente che l'animale si divertirà mai a essere raccolto.

Se il tuo gattino non vuole partecipare a Hug Your Cat Day, prova a creare la tua vacanza felina-friendly. Catnip Day o Tuna Day saranno sicuramente un successo.

Correlato sul sito:

  • 15 motivi per cui dovresti adottare un gatto
  • È tempo di distruggere lo stereotipo della "matta gatta"
  • La scienza dietro le caratteristiche più adorabili del tuo gatto
Foto: gatto che viene baciato (in alto): Niels Kliim / flickr; gatto infelice: Maryna Kulchytska / Shutterstock

Articoli Correlati