Come umidificare naturalmente la tua casa

Questa è una domanda su cui rifletto ogni anno. Dalla mia esperienza, so che la gestione di un umidificatore plug-in non fa che aumentare il terrore invernale delle bollette energetiche altisonanti, e strisciare sulla lozione di farina d'avena colloidale ti porterà solo finora. Detto questo, se tu e la tua epidermide soffice si trovasse in uno stato di pericolo, non eliminerei completamente l'idea di investire in un umidificatore. Tuttavia, vale la pena sapere che il programma Energy Star non qualifica gli umidificatori (ci sono deumidificatori classificati Energy Star sul mercato, tuttavia) e le differenze di consumo energetico tra i diversi modelli sono controverse. Tuttavia, ci sono alternative, ma prima devi identificare il problema.

Come sapere se la tua casa è troppo asciutta

La pelle secca invernale è un buon indicatore, ma potrebbe avere a che fare tanto con l'esterno quanto con l'interno. Fortunatamente, c'è un trucco per capire se hai bisogno di più umidità in casa e non richiede l'acquisto di un monitor dell'umidità dal negozio di ferramenta.

Invece, tutto ciò che serve è un'acqua di vetro con ghiaccio dentro. Appoggia il bicchiere sul tavolo e vai a lasciarlo da solo. Paga un conto, annota rapidamente una risposta a un'e-mail e poi circa cinque minuti dopo, vai a controllare sul vetro. Se non c'è umidità all'esterno del vetro quando lo tocchi, hai bisogno di più umidità nell'aria.

Per risolverlo, ecco alcuni modi per aggiungere l'umidità a casa tua.

Abbigliamento bagnato

Salta l'asciugatrice e lascia asciugare i vestiti su una griglia in casa per aumentare il livello di umidità. (Foto: Voyagerix / Shutterstock)

Sì, hai letto bene: vestiti bagnati. Se non ne hai già uno, procurati uno o due stendibiancheria da interno e mettili a frutto. Ti risparmierai un bel pezzo di cambiamento non usando uno dei più grandi maiali energetici della casa, l'asciugabiancheria, mentre introduci l'umidità nell'aria del tuo appartamento arido. Se non hai l'asciugatrice a casa, almeno risparmierai su tutti quei quartieri (e tempo prezioso) che vengono distrutti dalle macchine della lavanderia automatica. Quando il giorno del bucato gira, prova a posizionare un piccolo stendino in ogni stanza o prendine uno grande e posizionalo in una zona centrale.

Piante da appartamento

Prendi alcune piante d'appartamento e posizionale nel tuo appartamento. Oltre ad aggiungere un fascino estetico purificante all'aria, le piante rilasciano naturalmente umidità attraverso un processo chiamato traspirazione in cui i pori sul lato inferiore delle foglie essenzialmente sudano. Tuttavia, molti tipi di piante d'appartamento richiedono alti livelli di umidità per prosperare (molte persone posizionano effettivamente gli umidificatori vicino a piante dall'aspetto malato), quindi assicurati di annaffiare e appannare la tua vegetazione interna regolarmente. Un impianto specifico con capacità di purificazione dell'aria e umidificazione di prim'ordine da considerare è la felce di Boston. E non è necessario trasformare il tuo pad in una giungla; alcune piante d'appartamento collocate in gruppi dovrebbero fare bene il trucco.

Piatti d'acqua

Un piccolo trucco per aggiungere umidità a una stanza senza umidificatore è quello di aggiungere un piatto di ceramica poco profondo o una pentola d'acqua (qualsiasi nave farà, davvero) vicino a fonti di calore. La scienza alla base di questo metodo non è esattamente sbalorditiva: il calore evapora l'acqua che, a sua volta, aggiunge una discreta quantità di umidità all'aria. Non stiamo parlando di Miami Beach ad agosto qui, ma probabilmente noterai la differenza. Se hai un radiatore della vecchia scuola, considera di investire in un umidificatore per radiatore a basso costo, un dispositivo non elettrico progettato per produrre vapore dal calore secco. Sono innamorato di questi affascinanti ma difficili da trovare modelli decorativi tedeschi, ma ci sono opzioni più tradizionali, meno di design, come questo vecchio timer, là fuori. Questo elegante modello in acciaio inossidabile di Blomus è anche abbastanza adorabile se preferisci non sacrificare le tue stoviglie in ceramica agli dei umidificanti.

docce

Prova a lasciare la porta del bagno aperta quando fai la doccia per rilasciare umidità in altre parti della casa. (Foto: Glaze Image / Shutterstock)

Dal momento che stiamo cercando di conservare risorse naturali ed energia qui, non consiglierei di fare docce epiche per riscaldare la tua casa. Ma quando fai la doccia, prova a lasciare aperta la porta del bagno per rilasciare umidità in altre parti del tuo appartamento. (Procedi con cautela qui se hai coinquilini, ok?) Oppure, tieni la porta del bagno chiusa e chiudi il bagno e procedi a passare il tempo lì dentro per un incantesimo dopo la doccia come regalo per la tua pelle riarsa. Ma tieni presente che se trasformi regolarmente il tuo bagno in un bagno turco improvvisato, potresti inavvertitamente avviare una fattoria di muffa e muffa. Quindi gioca sul sicuro ... la pelle secca può essere schifosa ma un'infestazione da muffe può essere molto, molto più schifosa.

Maglioni e piano cottura

Infine, prima di prendere in considerazione la strada dell'umidificatore, dovresti provare a stroncare la fonte di quel calore secco, artificiale e secco sul nascere semplicemente accendendo quel termostato. Il tempo spoglia quelle finestre, afferra il tuo maglione di lana preferito e diventa accogliente questo inverno. E mentre siete tutti raggruppati e accovacciati, perché non flettere la vostra abilità culinaria provando le vostre ricette da cucina preferite? Cucinare sul piano di cottura al posto del tuo forno o microonde è un altro modo privo di umidificatore per introdurre un po 'di umidità necessaria nella tua casa.

Questa storia è stata originariamente scritta nel novembre 2011 ed è stata aggiornata con le ultime informazioni.

Articoli Correlati