Come un uomo ha costruito un'isola di bottiglie di plastica

Sulla carta, l'isola di Joysxee sembra una bella sistemazione per le vacanze. Situato al largo di Isla Mujeres, a breve distanza dal punto caldo caraibico messicano di Cancun, questa proprietà privata dell'isola offre stagni di nuoto, accesso a Internet, vasca idromassaggio, spiaggia privata, energia solare, una casa a tre piani e una superficie totale di 750 metri quadrati (8.000 piedi quadrati).

L'isola, di proprietà di un artista britannico di nome Richart Sowa, non è la solita vacanza tropicale. In realtà, non è affatto un'isola, almeno non nel senso tipico. Joysxee galleggia su una base artificiale di circa 150.000 bottiglie piene d'aria, tenute all'interno di grandi reti. Questo strato inferiore galleggiante è coperto di sabbia, pallet e terra.

Le radici della foresta di mangrovie dell'isola si sono fatte strada attraverso questi livelli, fornendo un'ancora in più e un rinforzo strutturale naturale. Joysxee è vincolato a terra e questa connessione viene utilizzata per fornire servizi Internet, elettricità da pannelli solari e un'ancora aggiuntiva.

Tutti i comfort di casa

Sowa ha costruito l'isola da solo e continua a eseguire la manutenzione, a volte con l'aiuto di volontari in visita (offre tour dal 2008). Gli ospiti vengono trasportati sull'isola su una chiatta per otto passeggeri composta da - avete indovinato - bottiglie di plastica.

La creazione di questa isola è stata un processo. Joysxee iniziò come un'umile zattera coperta di fogliame, ma è cresciuta in uno spazio abbastanza grande da consentire a Sowa di vivere uno stile di vita prevalentemente autosufficiente. La casa a tre piani con due camere da letto e vasca idromassaggio è sicuramente più che modesta. La struttura ha anche un sistema di raccolta dell'acqua piovana, docce e un bagno perfettamente funzionante con servizi igienici a secco.

Le mangrovie tengono insieme tutto, ma non sono l'unico fogliame su Joysxee. Sowa si occupa di giardini dove coltiva le proprie verdure, tra cui pomodori e spinaci. Tiene anche alberi da frutto.

Non è la prima isola di bottiglie di plastica

Joysxee non è il primo tentativo di Sowa in un'isola di bottiglie di plastica. Il suo primo tentativo è stato anni fa sulla costa occidentale del Messico. Sfortunatamente, i residenti di una vicina spiaggia si sono lamentati della sua baracca rudimentale appollaiata su bottiglie di plastica. Poco dopo, la polizia locale lo fece partire.

Alla fine degli anni '90, lo Sowa realizzò un progetto più ambizioso chiamato Spiral Island sulla costa caraibica del Messico. Questa volta, ha usato una base di plastica per bottiglie con radici di legno e mangrovia per supporto strutturale. Quest'isola aveva una base di 250.000 bottiglie e presentava alberi di mangrovie che raggiungevano un'altezza di oltre 25 piedi.

Spiral non è sopravvissuto all'uragano Emily, che ha colpito i Caraibi nel 2005. I lavoratori che costruivano un condominio nelle vicinanze aiutarono a ripulire il relitto dell'isola. In realtà hanno preservato alcune delle reti riempite di bottiglie, restituendole al Sowa. Ha usato queste bottiglie riciclate per avviare Joysxee con l'aiuto di ambientalisti locali che volevano sostenere le sue idee su un'isola ecologica. Dopo aver raccolto più bottiglie, Sowa ha costruito la sua nuova isola tra il 2007 e il 2008. Ha deciso di metterlo in una laguna su Isla Mujeres per proteggere Joysxee dallo stesso destino di Spiral Island.

Un'immagine più grande?

Mentre i media, inclusi i canali Ripley's Believe It or Not e Travel and Discovery, hanno trattato l'isola come una novità, le dichiarazioni di Sowa sul suo sito web mostrano che pensa che le sue costruzioni sull'isola potrebbero essere l'inizio di qualcosa di più grande.

Dal punto di vista ambientale, l'isola è un esempio di spazio vitale eolico, solare e ondulato. Sowa afferma di aver perfezionato un condizionatore d'aria ad onda, una pompa dell'acqua e un caricabatterie elettrico. Inoltre, le mangrovie possono pulire l'aria assorbendo l'anidride carbonica.

Sowa sottolinea che le sue isole sono state praticamente inaffondabili perché ci sono così tante bottiglie che, anche se con qualche foratura o perdita, la struttura generale non sarà influenzata. Dice anche che, poiché galleggiano, tali isole non sarebbero influenzate dall'innalzamento del livello del mare, dalle inondazioni o da altri disastri.

Secondo il suo sito, Sowa accoglie gli ospiti a Joysxee e offre anche tour. Per i tour, incluso un viaggio di ritorno a terra, richiede una "donazione di almeno $ 5". I volontari possono anche rimanere nella sua camera gratuitamente o per una donazione di $ 20 (con colazione inclusa).

Articoli Correlati