Cos'è l'energia verde?

Negli ultimi tre decenni, la ricerca e lo sviluppo nel settore dell'energia verde sono esplosi, producendo centinaia di nuove promettenti tecnologie che possono ridurre la nostra dipendenza da carbone, petrolio e gas naturale. Ma cos'è l'energia verde e cosa la rende un'opzione migliore rispetto ai combustibili fossili?

Energia verde definita

L'energia verde proviene da fonti naturali come luce solare, vento, pioggia, maree, piante, alghe e calore geotermico. Queste risorse energetiche sono rinnovabili, il che significa che sono naturalmente reintegrate. Al contrario, i combustibili fossili sono una risorsa limitata che impiega milioni di anni per svilupparsi e continuerà a diminuire con l'uso.

Le fonti energetiche rinnovabili hanno anche un impatto molto minore sull'ambiente rispetto ai combustibili fossili, che producono sostanze inquinanti come i gas serra come sottoprodotto, contribuendo al cambiamento climatico. Ottenere l'accesso ai combustibili fossili richiede in genere l'estrazione o la perforazione in profondità nella terra, spesso in luoghi ecologicamente sensibili.

L'energia verde, tuttavia, utilizza fonti di energia prontamente disponibili in tutto il mondo, comprese le aree rurali e remote che altrimenti non avrebbero accesso all'elettricità. I progressi nelle tecnologie delle energie rinnovabili hanno abbassato il costo dei pannelli solari, delle turbine eoliche e di altre fonti di energia verde, mettendo la capacità di produrre elettricità nelle mani delle persone piuttosto che in quelle di petrolio, gas, carbone e società di servizi.

L'energia verde può sostituire i combustibili fossili in tutte le principali aree di utilizzo, inclusi elettricità, acqua e riscaldamento degli spazi e combustibili per autoveicoli.

Tipi di energia verde

La ricerca sulle fonti energetiche rinnovabili e non inquinanti sta avanzando a un ritmo così rapido, è difficile tenere traccia dei molti tipi di energia verde che sono attualmente in fase di sviluppo. Ecco 6 dei tipi più comuni di energia verde:

Energia solare - Il tipo più diffuso di energia rinnovabile, l'energia solare viene in genere prodotta utilizzando celle fotovoltaiche, che catturano la luce solare e la trasformano in elettricità. L'energia solare viene anche utilizzata per riscaldare edifici e acqua, fornire illuminazione naturale e cucinare alimenti. Le tecnologie solari sono diventate abbastanza economiche da alimentare qualsiasi cosa, dai piccoli gadget portatili agli interi quartieri.

Energia eolica - Il flusso d'aria sulla superficie terrestre può essere utilizzato per spingere le turbine, con venti più forti che producono più energia. I siti e le aree ad alta quota appena al largo tendono a fornire le migliori condizioni per catturare i venti più forti. Secondo uno studio pubblicato negli Atti della National Academy of Sciences, una rete di turbine eoliche terrestri da 2, 5 megawatt nelle aree rurali che operano solo al 20% della loro capacità nominale potrebbe fornire 40 volte l'attuale consumo mondiale di energia.

Energia idroelettrica - Chiamata anche energia idroelettrica, l'energia idroelettrica viene generata dal ciclo dell'acqua terrestre, tra cui l'evaporazione, la pioggia, le maree e la forza dell'acqua che attraversa una diga. L'energia idroelettrica dipende da elevati livelli di precipitazione per produrre quantità significative di energia.

Energia geotermica - Appena sotto la crosta terrestre ci sono enormi quantità di energia termica, che proviene sia dalla formazione originale del pianeta sia dal decadimento radioattivo dei minerali. L'energia geotermica sotto forma di sorgenti calde è stata utilizzata dagli uomini per millenni per fare il bagno, e ora viene utilizzata per generare elettricità. Solo nel Nord America, c'è abbastanza energia immagazzinata sottoterra per produrre una quantità di elettricità 10 volte superiore a quella del carbone.

Biomassa : materiali naturali di recente vita come scarti di legno, segatura e rifiuti agricoli combustibili possono essere convertiti in energia con emissioni di gas serra di gran lunga inferiori rispetto alle fonti di combustibile a base di petrolio. Questo perché questi materiali, noti come biomassa, contengono energia immagazzinata dal sole.

Biocarburanti - Invece di bruciare biomassa per produrre energia, a volte questi materiali organici rinnovabili vengono trasformati in combustibile. Esempi notevoli includono etanolo e biodiesel. I biocarburanti hanno fornito il 2, 7 percento dei carburanti mondiali per il trasporto su strada nel 2010 e hanno il potenziale per soddisfare oltre il 25 percento della domanda mondiale di carburanti per il trasporto entro il 2050.

Articoli Correlati