Cosa causa un'ondata di calore?

Prova come potresti, ci sono alcuni modi per sfuggire a un'ondata di calore. Ci sono solo così tanti fan che puoi accendere e così tanto gelato che puoi divorare prima che le alte temperature ti raggiungano.

È particolarmente difficile perché le ondate di calore possono coprire un'ampia area geografica, ma, di nuovo, le ondate di calore sono tutte relative, quindi potresti essere in grado di trovare un po 'di sollievo se viaggi abbastanza lontano.

Certo, se l'intero mondo sta vivendo un'ondata di caldo, beh, non c'è molto che puoi fare.

La scienza di un'ondata di calore

Per tutte le sofferenze che causano, le ondate di calore sono cose straordinariamente semplici. In effetti, secondo il National Weather Service degli Stati Uniti, la media decennale per i decessi dovuti al calore tra il 2005 e il 2014 era di 124, più di tutti gli altri disastri legati al clima messi insieme.

A parte ciò che li provoca, non esiste una definizione definita di ondata di calore. In genere, un'ondata di calore si verifica quando vi sono più giorni o settimane di temperature più elevate del normale per un'area durante un periodo specifico dell'anno. Dopotutto, una settimana di 95 gradi Fahrenheit (35 gradi Celsius) nei giorni di luglio nel Maine sarebbe qualcosa da notare, ma le stesse temperature in una settimana in Texas? Non così tanto. Detto questo, anche in Texas possono verificarsi ondate di calore se le alte e le basse temperature superano le normali condizioni dello stato durante un determinato periodo di tempo.

Le ondate di calore si verificano ovunque un sistema ad alta pressione di medio livello si sviluppa su un'area. Questo sistema ad alta pressione forma un "tappo" sull'area interessata, intrappolando il calore che altrimenti salirebbe nell'aria per raffreddarsi prima di ritornare in superficie. Ciò riduce la possibilità di formazione di precipitazioni e il risultato è solo un continuo accumulo di calore.

L'alta pressione negli strati intermedi dell'atmosfera funge da "tappo", permettendo al calore di accumularsi sulla superficie terrestre. (Foto: Servizio meteorologico nazionale degli Stati Uniti / Wikimedia Commons)

Questi sistemi ad alta pressione sono più lenti a cambiare durante l'estate. Ciò significa che il calore può persistere e accendersi, e perché le temperature potrebbero non raffreddarsi abbastanza di notte per offrire un senso di sollievo.

Lo spostamento di un sistema ad alta pressione si basa su forti correnti d'aria che li incoraggiano a muoversi lungo. L'ondata di caldo statunitense del 2012, durante la quale sono stati infranti oltre 8.000 record di temperature calde, è rimasta bloccata nel mezzo del paese perché i venti che normalmente spingono tali sistemi verso est erano deboli tra la fine di giugno e l'inizio di luglio. L'ondata di calore globale del 2018 è una catena di ondate di calore che si verificano in tutto il mondo, persistendo in alcune aree per mesi a causa di una varietà di fattori, tra cui un flusso di jet indebolito, che è forse il più colpevole.

Possiamo incolpare ondate di calore più calde e più frequenti sui cambiamenti climatici?

L'ondata di caldo del 2018 in Giappone ha causato oltre 60 vittime. Il governo ha dichiarato l'ondata di caldo un disastro naturale. (Foto: Martin Bureau / AFP / Getty Images)

No, ma anche sì.

Il tempo è una cosa complicata e disordinata. L'attività umana, l'orbita dei pianeti e le correnti oceaniche possono svolgere un ruolo nel nostro tempo. Come osserva Slate, stiamo assistendo a una tendenza verso un clima più caldo, ma la costa orientale ha avuto una primavera piuttosto fredda. Quindi probabilmente ci vorrà un po 'prima di poter affermare con certezza che i cambiamenti climatici sono responsabili di determinati fenomeni meteorologici. È più preciso affermare che i cambiamenti climatici aumentano il rischio di maltempo rispetto a dire che causa condizioni meteorologiche estreme.

Con l'apparente eccezione delle ondate di calore.

"Le ondate di calore sono facili", ha detto a Slate Michael Wehner, uno scienziato senior del Lawrence Berkeley National Laboratory. "Per praticamente ovunque nel mondo ... i cambiamenti climatici hanno aumentato la gravità delle ondate di calore."

La scienza sostiene praticamente la posizione di Wehner. Uno studio pubblicato su Nature Climate Change ha concluso che i cambiamenti climatici causati dai gas serra prodotti dall'uomo avrebbero superato la variabilità naturale come principale causa di ondate di calore negli Stati Uniti occidentali entro la fine del 2020 - a soli 10 anni di distanza - e verso la metà degli anni 2030 in la regione dei Grandi Laghi.

Ecco dove entra in gioco l'interconnessione di tutto ciò. Ricordi il flusso di jet indebolito menzionato in merito all'ondata di calore del 2018? Quel torrente è spinto dall'aria fredda che scende verso sud dall'Artico e dall'aria calda che sale verso nord dall'equatore. Maggiore è la differenza nelle rispettive temperature, più potente è il flusso del getto. Quando la differenza tra le due forze dell'aria è minima, il flusso del getto si sposta di meno. Quando si muove di meno, c'è meno spinta o trazione sui sistemi di pressione, come quelli che si trovano sopra l'Inghilterra e il Nord Europa, per spostarli.

E perché c'è meno differenza tra le due forze dell'aria? L'Artico si sta riscaldando due volte più velocemente del resto del pianeta, quindi c'è già una fornitura costante di aria più calda nell'Artico.

Quindi forse è ora di andare a comprare un'altra pinta di gelato.

Articoli Correlati