Cosa è meglio: autolavaggio o fai-da-te?

Per molti di noi, l'estate significa viaggi su strada verso la spiaggia o le montagne, o almeno un po 'di polvere aggiuntiva e cacca di uccelli all'esterno dei nostri veicoli. Il sudiciume in più ci porta a fare una delle due cose: lavare la macchina nel vialetto o andare al lavaggio dell'auto. Ma quale scelta è migliore per l'ambiente?

Le preoccupazioni principali con entrambe le scelte sono la quantità di acqua dolce utilizzata e i tipi di sostanze chimiche utilizzate per pulire lo sporco. Entrambe queste preoccupazioni possono essere attentamente monitorate quando si lava l'auto a casa, afferma Katy Gresh, portavoce del Dipartimento per la protezione ambientale della regione sud-occidentale della Pennsylvania. Consiglia ai proprietari di auto di mettere da parte una quantità fissa di acqua per l'intero lavaggio. "È proprio come lavarsi i denti", dice, "Non vuoi lasciare che l'acqua scorra o usare più del necessario per il lavoro." Ma anche seguire questi consigli comporta un rischio ambientale: lavare la tua auto nel vialetto o in strada scarica l'acqua sporca in scarichi di tempesta.

John Schombert, direttore esecutivo di 3 Rivers Wet Weather, afferma che non è mai una buona idea lavare un'auto su asfalto. La sua organizzazione lavora per educare il pubblico sulle fognature e sul deflusso delle acque, impedendo a questa acqua non trattata di entrare nei corsi d'acqua della regione di Allegheny. "Chiediamo alle persone di prendere in considerazione l'idea di lavare la propria auto su prati o altre [superfici permeabili] dove viene assorbita l'acqua", afferma Schombert.

"Il suolo può rompersi e aiutare a filtrare queste cose", afferma Schombert. "Le fognature Storm non sono fatte per lo smaltimento dei rifiuti." Anche quando i proprietari di auto usano saponi naturali per lavare le loro auto, cosa che Schombert dice che probabilmente sono inefficaci nell'abbattimento del grasso, stanno ancora sciacquando detriti dalle strade e sale e catrame nelle fogne.

L'autolavaggio commerciale in fondo alla strada conosce bene le regole relative alle acque reflue nelle fognature. Secondo l'International Carwash Association (ICA), un'organizzazione professionale per il settore dell'autolavaggio e del dettaglio, gli autolavaggi professionali devono utilizzare sistemi di bonifica dell'acqua. Questi processi obbligatori non solo impediscono all'acqua sporca di uscire dalle fognature e dai normali sistemi di trattamento delle acque, ma lavorano anche per ridurre il consumo di acqua nelle strutture commerciali.

Come sottolineato dal New York Times, il risciacquo della tua auto con un tubo flessibile a casa può utilizzare 100 litri d'acqua a casa, secondo la Southwest Car Wash Alliance. Paragonalo ai lavaggi auto self-service, che ti consentono di utilizzare solo circa 17 o 18 litri di acqua. E la maggior parte dei lavaggi a servizio completo in media circa 30 a 45 galloni di acqua per veicolo, secondo uno studio del 2018 dell'International Carwash Association.

I lavaggi delle auto funzionano per risparmiare acqua

L'ICA incoraggia tutti a prendere in considerazione i lavaggi delle automobili commerciali e promuove programmi come WaterSavers, educando i lavaggi delle automobili commerciali su pratiche ecocompatibili. L'ICA elenca le strutture partecipanti sul loro sito Web per aiutare i consumatori a individuare i lavaggi delle auto che soddisfano i requisiti di WaterSavers.

I proprietari di autolavaggi conformi come John Richard di Rapidwash a Bethel Park, in Pennsylvania, sono entusiasti del programma perché aiutano a commercializzare servizi che hanno un impatto significativo sull'ambiente. Utilizzando i sistemi di recupero dell'acqua nelle sue strutture, Richard è stato in grado di ridurre il suo consumo di acqua dolce da oltre 60 galloni per veicolo a 8 galloni. Questi sono risultati migliori rispetto alla ricerca nazionale ICA, secondo cui l'autolavaggio commerciale medio utilizza 43, 3 litri di acqua per veicolo e consente di risparmiare circa il 40% con il recupero dell'acqua. Richard afferma che il proprietario medio di un'auto utilizza circa 110 galloni per lavare un'auto a casa, rendendo i lavaggi commerciali conformi a WaterSavers un'ottima alternativa.

"Siamo entusiasti [del programma WaterSavers] perché cerchiamo sempre di rimanere all'avanguardia nel settore", afferma, affermando che la sua attività sta iniziando a raccogliere l'acqua piovana per ridurre ulteriormente l'uso di acqua dolce e fare un punto utilizzare prodotti biodegradabili per lavare e trattare i veicoli che servono. Rapidwash sta inoltre apportando modifiche per ridurre il consumo di elettricità. "Stiamo facendo piccole cose facili che fanno davvero la differenza per l'ambiente circostante e per i nostri profitti, in termini di costi." Alcune aziende di autolavaggi pubblicizzano "acqua dolce al 100%" o slogan simili per attirare i clienti, ma Richard sottolinea che ciò significa una maggiore pressione sulle risorse naturali e non fornisce realmente un risultato di qualità migliore.

Quindi, oltre a controllare il sito web dell'ICA prima di andare all'autolavaggio, come puoi assicurarti di visitare una struttura coscienziosa come Rapidwash? Richard suggerisce di chiedere agli operatori dell'autolavaggio se recuperano l'acqua, usano sostanze chimiche biodegradabili e trattano l'acqua prima di inviarla all'impianto di trattamento delle acque reflue.

Nota del redattore: questa storia è stata aggiornata con nuove informazioni da quando è stata pubblicata nell'aprile 2010.

Articoli Correlati