Cosa possono insegnarci 28.000 paperi di gomma persi in mare sui nostri oceani?

Nel 1992, una cassa di spedizione contenente 28.000 giocattoli da bagno in plastica andò persa in mare quando cadde in mare per recarsi da Hong Kong agli Stati Uniti. Nessuno in quel momento avrebbe potuto immaginare che quegli stessi giocattoli da bagno galleggiassero ancora negli oceani del mondo quasi 20 anni dopo.

Oggi quella flottiglia di anatre di plastica viene salutata per aver rivoluzionato la nostra comprensione delle correnti oceaniche, nonché per averci insegnato qualcosa o due sull'inquinamento da plastica nel processo, secondo l'Independent.

Da quel favoloso giorno del 1992, quando furono abbandonati senza tante cerimonie in mare, le anatre gialle sono rimbalzate a metà del mondo. Alcuni si sono lavati sulle coste delle Hawaii, dell'Alaska, del Sud America, dell'Australia e del Pacifico nord-occidentale; altri sono stati trovati congelati nel ghiaccio artico. Altri ancora si sono in qualche modo fatti strada fino alla Scozia e Terranova nell'Atlantico.

I carismatici paperi sono stati persino battezzati con un nome, "Friendly Floatees", da devoti seguaci che hanno seguito i loro progressi nel corso degli anni.

"Ho un sito Web che la gente usa per inviarmi foto delle anatre che trovano sulle spiagge di tutto il mondo", ha dichiarato Curtis Ebbesmeyer, oceanografo in pensione ed entusiasta di Floatee. "Sono in grado di dire rapidamente se provengono da questo gruppo. Ne ho avuto uno dal Regno Unito, che credo sia autentico. Una sua fotografia mi è stata inviata da una donna giudice in Scozia."

Questa mappa illustra in dettaglio la misura in cui le anatre hanno viaggiato finora:

Schemi di viaggio dei Floatinges amichevoli. (Foto: NordNordWest [CC BY-SA 3.0] / Wikimedia Commons)

Forse i Floatees più famosi, tuttavia, sono i 2.000 che circolano ancora nelle correnti del Gyre del Pacifico del Nord - un vortice di correnti che si estende tra il Giappone, il sud-est dell'Alaska, Kodiak e le Isole Aleutine a cui la situazione dei paperi ha contribuito a identificare.

"Abbiamo sempre saputo che esisteva questo gyre. Ma fino all'arrivo delle anatre, non sapevamo quanto tempo ci fosse per completare un circuito", ha detto Ebbesmeyer. "Era come sapere che un pianeta è nel sistema solare ma non è in grado di dire quanto tempo impiega ad orbitare. Bene, ora sappiamo esattamente quanto tempo impiega: circa tre anni."

Oggi il North Pacific Gyre ospita anche quella che è stata chiamata la Great Garbage Ocean Ocean Pacific, un'enorme isola di detriti galleggianti, per lo più di plastica, che il gyre si muove come una pentola gigante di zuppa trash. Sebbene le anatre di gomma abbiano contribuito a sensibilizzare l'opinione pubblica sul gyre, la maggior parte di ciò che compone la spazzatura non è così carina. La maggior parte è costituita da piccoli frammenti di plastica e fanghi chimici, ma praticamente qualsiasi cosa scartata che i galleggianti possono essere trovati lì.

Parte della spazzatura è arrivata nello stesso modo degli anatroccoli di gomma, tramite casse di spedizione perse. Sebbene nessuno sappia esattamente quanti container marittimi si perdono in mare ogni anno, gli oceanografi mettono la cifra tra le centinaia e le 10.000 all'anno, una stima sorprendente, sebbene rimanga solo una piccola parte di un problema globale di immondizia.

"Ho sentito racconti di contenitori che si perdono che sono pieni di quei grandi sacchetti di plastica che usano i lavasecco", ha detto Donovan Hohn, autore di un libro intitolato "Moby-Duck", che immortala il viaggio dei 28.000 paperi di gomma. "Ho anche sentito parlare di casse piene di sigarette che vanno in mare, che ovviamente finiscono per essere ingerite da animali marini. In effetti, una delle note finali nel mio libro elenca il contenuto del ventre di una balena morta: era pieno di spazzatura. L'inquinamento da plastica è un vero problema ".

Oggi sappiamo che ci sono ben 11 grandi gyres negli oceani del mondo, e tutti sono potenziali vestiboli per la spazzatura del mondo. E se i Friendly Floatees sono un esempio di qualsiasi cosa, è che la spazzatura di plastica dura a lungo e che è un problema globale.

"Quelli che lavano in Alaska dopo 19 anni sono ancora in ottima forma", ha aggiunto Ebbesmeyer, che continua a tenere traccia delle papere attraverso il sito Web di Beachcombers 'Alert.

Articoli Correlati