Da lanugine sfocata a uccello maestoso: il ciclo di vita di un'aquila

Quando un tanto atteso uovo di aquila si schiude, emerge lentamente una minuscola palla di lanugine di cotone. Questa manciata sfocata e traballante di carino è totalmente dipendente dai suoi genitori agitati. Presto, tuttavia, la lanugine bianca lascia il posto a piume marroni e l'uccello mette alla prova le sue ali, volando e crescendo e alla fine diventando un'immagine regale dei suoi genitori. Ecco uno sguardo a come piccoli aquilotti effettuano la straordinaria trasformazione da cuccioli pelosi a maestosi uccelli adulti.

Il video qui sopra è un live streaming da Facebook del nido dell'aquila calva a Decorah, Iowa. Qui puoi vedere una mamma e un papà aquila che si prendono cura dei loro tre cuccioli!

I piccoli

I cuccioli fuzzy cercano il loro prossimo pasto in Decorah North Nest, Iowa, 2016. (Foto: Raptor Resource Project / Facebook)

L'aquila può impiegare fino a un giorno per liberarsi completamente dopo aver rotto l'uovo, un processo chiamato pipping. Le uova si schiudono nell'ordine in cui sono state deposte, secondo il National Eagle Centre.

Il cucciolo emerge completamente coperto di lanugine bianca ed è totalmente dipendente dai suoi genitori per il cibo. Pesa solo circa tre once (85 grammi). A turno, madre e padre si prendono cura dei bambini. A volte entrambi gli uccelli sono sul nido contemporaneamente. Portano cibo da cova in media quattro volte al giorno.

nidiacei

I nidiacei perdono la loro peluria e ottengono piume marroni quando hanno tra le 5 e le 9 settimane. (Foto: Dipartimento delle risorse naturali del Wisconsin / Flickr)

Prima di "fluttuare" o lasciare il nido per la prima volta, le giovani aquile rimangono come nidiacei per circa 10-12 settimane. È così che impiegano a sviluppare abbastanza piume per volare e crescere abbastanza da poter iniziare a cacciare da sole.

Man mano che invecchiano, si esercitano a sbattere le ali. Le piume marroni compaiono quando gli uccelli hanno circa 5 settimane. A questo punto, la lanugine bianca è sparita. Sono quasi pieni quando hanno circa 9 settimane.

I genitori continueranno a strappare il cibo e dargli da mangiare ai piccoli fino a quando non potranno nutrirsi da soli. I nidiacei in genere possono iniziare a nutrirsi da soli quando hanno circa 40 giorni, secondo il Center for Conservation Biology.

Mentre i nidiacei si avvicinano alla fase nascente, gli adulti possono trattenere il cibo per incoraggiarli a lasciare il nido per trovare un pasto.

"Di solito, non è necessario il persuasione e le aquile sono troppo ansiose per testare le loro ali!" afferma Peter E. Nye, Dipartimento di conservazione ambientale del Dipartimento di Stato di New York, divisione di pesci, fauna selvatica e risorse marine.

uccellini

Le giovani aquile calve aumentano gradualmente la loro distanza dal nido man mano che diventano più sicure. (Foto: Brad152 / Shutterstock)

Secondo il National Eagle Centre, le giovani aquile calve sono generalmente pronte a lanciarsi, o prendere il loro primo volo, da 10 a 12 settimane di età. Le giovani aquile reali si sollevano di solito quando hanno circa 10 settimane. Iniziano volando verso un albero vicino, quindi aumentano gradualmente la loro distanza man mano che diventano più sicuri delle loro abilità di volo.

I principianti continuano a tornare al nido e stare vicino ai loro genitori per un mese o più, imparando a cacciare e affinare le loro abilità di volo. Possono continuare a ricevere cibo dai loro genitori, purché gli adulti siano disposti a dar loro da mangiare.

Per quanto tempo le aquile rimangono con i loro genitori dopo la fuga, dipende da quanto si sentano indipendenti, dice Nye.

"Alcuni giovani saltano fuori rapidamente, pensando di essere pienamente in grado di essere soli", dice. "In molti casi, pagano per questo con le loro vite durante il loro primo autunno e inverno. In media, direi che trascorrono 4-12 settimane nel territorio di nidificazione dopo l'invio, il tempo durante il quale imparano a cacciare e volare ".

juveniles

Le aquile giovani hanno corpi marroni con ali marroni chiazzate. (Foto: USDA Forest Service Alaska Region / Flickr)

A volte chiamato anche subadulto, un giovane è in genere un'aquila nel suo primo anno che non ha ancora il piumaggio adulto completo.

Secondo il National Eagle Centre, le aquile calve giovanili possono apparire più grandi dei loro genitori nel primo anno a causa delle piume di volo più lunghe che aiutano gli uccelli mentre imparano a volare. Dopo la prima muta, le piume delle ali avranno le stesse dimensioni di quelle di un adulto.

I giovani hanno un corpo marrone con ali chiazzate marroni e bianche. La coda è anche chiazzata da una fascia scura all'estremità, secondo il Cornell Lab of Ornithology.

adulti

Un'aquila calva sviluppa la sua classica testa bianca e piume di coda tra il quarto e il quinto anno. (Foto: SidBradypus / Shutterstock)

Ad ogni muta, le aquile si avvicinano al classico piumaggio adulto. La maggior parte degli uccelli ha la testa bianca e le piume della coda tra il quarto e il quinto anno, sebbene alcuni non perdano mai del tutto il motivo marrone. Questo è in genere un segno che gli uccelli hanno raggiunto la maturità sessuale e iniziano la riproduzione.

Articoli Correlati