Destinazione della settimana: Penang Island, Malesia

L'isola di Penang in Malesia è uno dei posti più singolari per viaggiare nel sud-est asiatico. Come destinazione balneare, impallidisce rispetto ai migliori tratti di sabbia della regione. Ma si distingue per la sua cultura, la sua storia e soprattutto la sua cucina. La città principale dell'isola, Georgetown e l'area resort di Batu Ferringhi sono punti di riferimento per gli amanti del cibo. I visitatori delle principali città regionali come Singapore e Kuala Lumpur accorrono a Penang per dedicarsi a carrelli alimentari, bancarelle notturne e ristoranti. La lunga storia di contatti tra culture indiane, malesi e cinesi a Penang ha creato un melting pot che è meglio sperimentare attraverso la cucina locale.

C'è altro da fare che mangiare in questa destinazione, tuttavia. L'architettura di Georgetown risale ai tempi in cui i coloni britannici e i commercianti cinesi consideravano Penang il centro del sud-est asiatico. L'influenza cinese rimane forte oggi. In effetti, lo stato di Penang, che comprende l'isola e una parte delle aree interne nella parte nord-occidentale della Malesia peninsulare, è l'unico stato in Malesia in cui il popolo etnico cinese costituisce la maggioranza della popolazione. Shophouse e palazzi, costruiti durante il periodo di massimo splendore coloniale, si trovano ancora in tutta Georgetown.

I viaggiatori attenti al verde possono trovare più che sufficienti per riempire il loro itinerario a Penang. Giardini, attrazioni e percorsi incentrati sulla natura offrono accesso ai paesaggi tropicali, al fogliame nativo e alla fauna selvatica. I visitatori che si aspettano la fitta giungla e la natura incontaminata che si trovano in altre parti della Malesia possono essere delusi da Penang. Tuttavia, per chiunque cerchi un'esperienza di vacanza diversa, con cibo esotico, monumenti storici e un sacco di vegetazione e giardini, Penang è senza dubbio uno dei migliori luoghi di vacanza del sud-est asiatico.

Diventa verde

I visitatori che possono affrontare il caldo tropicale e le piogge occasionali (più pesanti a settembre e ottobre) troveranno a piedi il modo migliore per spostarsi, soprattutto a Georgetown. Passeggiare per le viuzze e le stradine laterali della città è un ottimo modo per vivere l'atmosfera evocata dall'architettura storica. RapidPenang, il servizio di autobus della città, effettua rotte verso tutti i principali siti dell'isola e nell'area di Batu Ferringhi sulla terraferma. RapidPenang offre passaporti turistici, che sono buoni per corse illimitate per circa $ 6, 60 a settimana. La flotta di autobus è stata aggiornata di recente, quindi la guida è comoda e comoda.

Georgetown ha negozi di noleggio bici e moto. Gli appassionati di due ruote potrebbero provare, ma le stradine strette e la prevalenza di strade a senso unico la rendono un'esperienza leggermente straziante.

Vedi verde

Il Parco Nazionale di Penang è una piccola area naturale che copre quasi 10 miglia quadrate dell'isola (per alcune misurazioni, è il parco nazionale più piccolo del mondo). Nonostante la sua mancanza di dimensioni, contiene una raccolta diversificata di ecosistemi. Ha spiagge, un lago, paludi di mangrovie e piane di maree, boschi e colline. La fauna selvatica all'interno del parco comprende zibetti e leopardi, tartarughe marine (che nidificano sulle spiagge) e macachi che mangiano granchi.

Penang Hill ( Bukit Bendera in Malay) è una zona boschiva dell'altopiano che domina le pianure più densamente abitate dell'isola. La collina è un luogo popolare per una gita di un giorno perché le temperature sono più fredde rispetto alla costa. Un treno circola regolarmente tra la città e gli altopiani, ma i sentieri che si snodano attraverso foreste laterali sono una scelta migliore per coloro che vogliono fare un po 'di osservazione della natura.

Il giardino botanico di Penang a Georgetown, aperto tutti i giorni con ingresso gratuito, è stato istituito alla fine del XIX secolo. Un chiosco in loco fornisce informazioni sulle piante del giardino e sentieri escursionistici si snodano attraverso i giardini e le aree boschive. Ci sono attività educative e visite guidate, ma i giardini sono in realtà più simili a un grande parco pubblico e molte persone locali usano gli spazi aperti come se fossero un parco.

Con lo sviluppo moderno che attraversa gran parte del sud-est asiatico, Penang rimane uno dei posti migliori per vedere edifici storici di "patrimonio". L'UNESCO ha inserito Georgetown nel suo elenco di siti del patrimonio mondiale nel 2008. A parte cibo e spiagge, il motivo principale per venire a Penang in vacanza è vivere l'atmosfera storica creata da queste strutture del 18 ° e 19 ° secolo. Gli edifici non sono semplicemente accantonati come musei. Molti sono usati come hotel, banche o negozi.

Mangia verde

La più grande risorsa di Penang, per quanto riguarda la maggior parte dei turisti, è il suo cibo. Alcuni dei migliori cibi si trovano nei mercati e nelle bancarelle. Molte bancarelle a conduzione familiare sono specializzate in uno o due piatti, avendo perfezionato nel corso degli anni le loro ricette utilizzando ingredienti locali. Molti sono aperti solo dopo il tramonto (quando le temperature sono più fresche e la cena all'aperto più piacevole).

A causa delle influenze buddiste e indù della zona, i vegetariani possono trovare la loro versione del paradiso gastronomico a Penang. Dozzine di ristoranti per soli vegetariani accompagnano le numerose bancarelle di cibo di strada che servono piatti a base di verdure. Ci sono anche una manciata di punti di ristoro per i vegani.

Dormi verde

L'Hotel Penaga è uno dei migliori esempi di edifici storici di Penang messi a frutto. Questo boutique hotel di 45 camere è situato in un quartiere del centro di Georgetown, dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. L'hotel è stato costruito utilizzando 15 negozi di epoca coloniale esistenti. Gli elementi verdi del Penaga includono gli scaldacqua alimentati da pannelli solari e un sistema di raccolta dell'acqua piovana che fornisce l'acqua per le piante dell'hotel e per scopi sanitari.

Il fedele restaurato Cheong Fatt Tze Mansion (dal nome del suo primo proprietario, un ricco uomo d'affari cinese dello Stretto), facilmente riconoscibile per il suo esterno azzurro, è l'ultimo progetto di restauro trasformato in hotel. L'hotel è stato restaurato utilizzando artigiani locali che hanno prestato grande attenzione a preservare l'autenticità delle incisioni, delle pareti e degli esterni dell'edificio. Le tariffe sono sorprendentemente economiche qui, a partire da poco più di $ 125 a notte.

Penang era, ed è ancora in una certa misura, una delle principali destinazioni per backpackers. I viaggiatori in economia vengono a godersi la cultura, il cibo e le spiagge approfittando dei prezzi relativamente economici della Malesia. C'è una vasta selezione di piccole pensioni di proprietà locale che offrono opzioni per dormire su piccola scala a Georgetown e Batu Ferringhi.

Sebbene gli appassionati di natura e gli avventurieri ecologici possano voler cercare una destinazione nella giungla tropicale in altre parti della Malesia, Penang offre la possibilità di un itinerario più completo con cibo, cultura e storia, nonché un sacco di terra-friendly e attrazioni naturali.

Articoli Correlati