Dove le cose selvagge non sono: 8 giardini zoologici abbandonati e parchi animali

Immagina uno zoo spogliato di animali, banchi di concessione e bambini sovraeccitati; uno zoo, dimenticato dal tempo, che è stato, per un motivo o per l'altro, abbandonato e lasciato a marcire; uno zoo in cui percorsi principali, habitat degradati e gabbie arrugginite sono l'attrazione principale; uno zoo che, dopo decenni di abbandono, è stato bonificato da Madre Natura.

Come i loro cugini anche inquietanti, i parchi di divertimento deserti, i giardini zoologici e gli animali defunti a lungo defunti possono essere inquietanti, inquietanti e persino poetici. Avventurarsi in uno zoo chiuso può anche essere un'esperienza estremamente seria per gli amanti degli animali, un'esperienza che fornisce uno sguardo spiacevole al passato non così lontano quando gli zoo, invece di concentrarsi sulla ricerca e la conservazione della fauna selvatica, esistevano esclusivamente per scopi di intrattenimento e erano composti da gabbie anguste e habitat primitivi. In molti casi, è una buona cosa che questi serragli antiquati siano stati chiusi.

Qui troverai otto giardini zoologici abbandonati che, nell'aldilà, sono diventati punti caldi dell'esplorazione urbana. Come in tutti i luoghi abbandonati, fare un pellegrinaggio in questi parchi animali in decomposizione potrebbe essere considerato sconfinare; alcuni sono accessibili al pubblico e, anche in questo caso, molte persone rimangono lontane a causa dell'alto fattore heebie-jeebies.

C'è uno zoo lasciato in rovina che abbiamo lasciato fuori dall'elenco che hai esplorato personalmente? Parlaci dell'esperienza nella sezione commenti.

1. Belle Isle Zoo: Detroit, Michigan

(Foto: Joseph Stevenson / Flickr)

Detroit, una città in rovina economica con rovina a perdita d'occhio, ospita uno zoo abbandonato. Nessuna grande sorpresa qui.

Per essere chiari, questo non è lo zoo di Detroit, ma uno zoo più piccolo e più vecchio all'interno del Belle Isle State Park, un vasto parco dell'isola di 982 acri situato nel bel mezzo del fiume Detroit. Secondo la Belle Isle Conservancy, il modesto zoo è stato aperto al pubblico nel 1895 con un "parco dei cervi e una tana degli orsi". Nel 1909, lo zoo di 32 acri era cresciuto fino a 150 creature. (Istituito nel 1911, lo zoo di Detroit nel sobborgo di Royal Oak non aprì ufficialmente fino al 1928). Nel 1947, lo zoo di Belle Isle fu rinominato e ribattezzato Zoo di Detroit per bambini - dopotutto, Detroit era ora una città con due zoo e lo zoo di Belle Isle Park doveva differenziarsi dal fratello più giovane e più grande.

Negli anni '70, il serraglio per bambini a Belle Isle Park fu chiuso e riaperto nei primi anni '80 con un nuovo tema safari. Nel 2002, lo zoo di Belle Isle Park era, nonostante la forte opposizione del Consiglio Comunale, chiuso del tutto sotto la direzione dell'ex sindaco in disgrazia Kwame Kilpatrick.

Una popolare destinazione porno in rovina in una città già in rovina porno, l'attuale zoo di Belle Isle Park - completo di edifici ricoperti di graffiti, cani selvaggi ed erbacce alte fino al ginocchio - attira esploratori urbani stagionati e cercatori di curiosità armati di telecamera. Definendo lo zoo "una delle vittime più vergognose di abbandono e corruzione di Detroit", il sito web di esplorazione urbana Detroiturbex mette in scena una scena inquietante: "... una breve deviazione lungo un sentiero invaso nel centro dell'isola, i suoni dei clacson delle automobili e dei bambini che gridano inizia a svanire, poi scompare del tutto. Passate sezioni di recinzione, giunchi e boschetti arrugginiti di maglie della catena lasciano il posto a un ampio campo di erba alta fino alla cintura fiancheggiata da passerelle di legno sopraelevate su entrambi i lati, punteggiato da uno strano insieme di edifici ricoperti di cupole di legno.

In aggiunta al fattore inquietante, un corpo mummificato è stato trovato vicino allo zoo nell'aprile 2014. Secondo le autorità, il cadavere era stato lì per "un lungo periodo di tempo".

Puoi fare un tour video dello zoo di Belle Isle nel suo stato attuale o visitarlo in tempi più felici verso il 1968.

2. Griffith Park Zoo: Los Angeles, California

(Foto: Omar Bárcena / Flickr)

Sede di accampamenti dell'orrore, spiriti felini irrequieti e operazioni su Instagram in abbondanza, il vecchio zoo di Griffith Park a Los Angeles è stato chiuso dal 1966 quando è stato chiuso dopo cinque lunghi - e talvolta turbati - decenni di attività per far posto al nuovo Zoo di Los Angeles, anche a Griffith Park.

Tuttavia, a parte un'evidente mancanza di animali selvatici in cattività, è difficile fare riferimento al vecchio Griffith Park Zoo, costruito a buon mercato e aperto al pubblico nel 1912 sul sito di un'antica fattoria di struzzi, come veramente abbandonato: i motivi - completo di strutture a pezzi, grotte rivestite di graffiti, trombe di scale spettrali, recinti recintati e gabbie sbarrate di ferro in abbondanza - ronzano di vita essendo rinati come un hotspot ricreativo all'aperto un po 'improbabile aperto al pubblico tutto l'anno ( non preoccuparti di sconfinare!) come destinazione per escursioni, passeggiate con i cani, foto e picnic.

Detto questo, è l'unico zoo abbandonato in questa lista che ha anche oltre 100 recensioni entusiaste di Yelp. Un utente si riferisce al vecchio Griffith Park Zoo come "rilassante e inquietante allo stesso tempo", mentre molti Yelpers lamentano che lo zoo non è abbastanza abbandonato.

E anche se durante un pomeriggio del fine settimana può strisciare positivamente con le persone, durante i momenti più tranquilli il vecchio zoo può ancora essere totalmente snervante: quelli con costituzioni delicate non dovrebbero avventurarsi da soli, specialmente dopo il tramonto. Porta un amico difficile da spaventare. Dopotutto, avrai bisogno di qualcuno che faccia funzionare la macchina fotografica per quei provocatori scatti glamour in gabbia di scimmia e quel servizio fotografico sfacciato nella grotta dell'orso in arenaria finta che potresti riconoscere da "Anchorman: The Legend of Ron Burgundy" (o il secondo Film "Police Academy").

3. Stanley Park Zoo: Vancouver, Columbia Britannica

(Foto: colink./Flickr)

Creato alla fine del secolo in qualche modo per caso grazie in parte alle abitudini di raccolta degli animali del ranger del parco Henry Avison, lo Stanley Park Zoo di Vancouver si è evoluto da un piccolo serraglio in un'attrazione turistica in buona fede, completa di una fossa polare generatrice di folla, a metà degli anni '60.

Nonostante sia amato da visitatori e gente del posto, lo zoo, situato all'interno di uno dei parchi urbani più belli del mondo, è stato chiuso al pubblico nel 1996 dopo che gli elettori hanno deciso nel 1994 di eliminarlo gradualmente anziché aiutare a pagare il conto per un'espansione e aggiornamenti necessari. Tuk, un orso polare di 36 anni, troppo vecchio per essere trasferito dalla sua grotta in cemento anticato, rimase allo zoo fino alla sua morte per polmonite nel 1997. Con la morte di Tuk, lo zoo chiuse ufficialmente.

Oggi, l'ex habitat di Tuk è l'unica struttura rimasta in piedi presso lo zoo di Stanley Park abbandonato ed è stata convertita per servire un nuovo scopo piuttosto unico: un vivaio di salmoni dimostrativo. Vorremmo pensare che Tuk, impegnato nella pesca del salmone gustoso nel grande orso polare oltre, approverebbe questa misura adattata di riutilizzo.

E se un orso polare di nome Tuk suona una campana, è probabilmente a causa di un incidente piuttosto eccezionale che ha avuto luogo nello zoo ormai defunto nel 1983 quando un uomo disturbato ha gettato un gattino, sì, un gattino, nella piscina all'interno del recinto di Tuk. Tuk, che all'epoca si stava godendo un pisolino, si svegliò con tutta la confusione e si tuffò nella piscina, recuperando il gattino che stava annegando. Con cautela portò il gattino fuori dall'acqua in bocca in salvo, dove prese in braccio il minuscolo animale spaventato, facendo attenzione a non danneggiarlo, e lo leccò con la lingua. Poco dopo, il gattino fu rimosso in modo sicuro dal recinto prima che l'eroico orso polare avesse la possibilità, umm, di cambiare idea.

4. Bear Dens allo zoo di Franklin Park: Boston, Massachusetts

(Foto: ashley / Flickr)

Se ti presenti a Boston e inizi a chiedere in giro per uno zoo abbandonato, potresti non avere altro che un mucchio di sguardi perplessi e scrollate di spalle esagerate. Dopotutto, lo zoo di 72 acri della città a Franklin Park - il componente finale e più grande, il gioiello della corona del sistema Parkway Emerald Necklace progettato da Frederick Law Olmsted di Boston - è molto aperto agli affari.

Tuttavia, se specifichi che stai cercando le "gabbie di orsi abbandonate inquietanti" qualcuno potrebbe essere in grado di indicarti nella giusta direzione - a Long Crouch Woods, appena fuori dal perimetro ufficiale dello zoo al suo confine settentrionale. Costruito nel 1912 come una delle prime attrazioni all'interno dello zoo progettato da Arthur Shurtleff, la mostra di Bear Dens fu recisa senza tante cerimonie dal resto dello zoo e lasciata a marcire dalla Metropolitan District Commission nel 1958, lo stesso anno in cui lo zoo ha eretto cancelli e ha iniziato a far pagare per l'ammissione. Un tempo centro storico del Franklin Park Zoo, l'orso Dens, con le sue gabbie di ferro che incorniciano il cortile, la grande scalinata e lo stemma in pietra scultorea a tema ursino, rimane ancora oggi in rovina.

Il sito, da tempo associato a tutti i tipi di attività sgradevoli, è anche un luogo popolare per un po 'di esplorazione urbana vecchio stile e serve come promemoria che fa riflettere su quando gli habitat dello zoo erano angusti, oppressivi e tutt'altro che naturalistici. The Bear Dens è anche inquietante con una S maiuscola, come un "videogioco post-apocalittico, ma, sai, nella vita reale" secondo il Boston Dig, che raccomanda vivamente di portare un amico se hai intenzione di fare qualche giro .

5. Zoo di Rodi: Città del Capo, Sudafrica

(Foto: Warren Rohner / Flickr)

In un paese che ospita anche molti parchi animali operativi ben considerati, questo potrebbe essere il più grazioso zoo abbandonato che tu abbia mai visto.

Vantando rovine incastonate in un paesaggio super drammatico che è più mozzafiato di ogni altra cosa, questo ex zoo pubblico privato diventato un vero e proprio giardino pubblico situato nella storica tenuta di Groote Schuur ("Big Barn") di Città del Capo è stato fondato - e progettato personalmente - dall'imperialista, straordinario magnate del diamante e straordinario fantasista del leone Cecil Rhodes alla fine del 1800. E sebbene il vecchio zoo, completo di un fatiscente recinto di leoni costruito sulle pendici di Table Mountain, sia stato chiuso dagli anni '70, attira ancora un discreto numero di abitanti fuori città e studenti della vicina Città del Capo Campus universitario - cercando di catturare un porno in rovina di grado A, in stile sudafricano.

Se nel prossimo futuro un'avventura in Sudafrica non è tra le carte, puoi sempre fare un tour, completo di affascinante storia storica qui.

6. Discovery Island a Walt Disney World: Orlando, Florida

(Foto: Sam Howzit / Flickr)

Sì, oltre al parco acquatico abbandonato del River Country, c'è un'isola completamente abbandonata all'interno dei confini del Walt Disney World. Situata sul Bay Lake, l'Isola Discovery da 11, 5 acri (precedentemente Treasure Island), un parco a tema Disney con un tocco zoologico, è stata operativa dal 1974 al 1999 quando i suoi animali residenti (rettili, lemuri e una grande varietà di uccelli esotici tra loro) erano trasferito nel Disney's Animal Kingdom di recente apertura e l'isola è stata chiusa per parcheggiare gli ospiti. Insieme a River Country, Discovery Island è una delle due sole proprietà del parco Disney da chiudere ... per sempre.

Data la sua posizione sul lago e il fatto che è, beh, situato all'interno del regno segreto, non osare guardare dietro le quinte di Disney World, l'Isola Discovery defunta è rimasta per lo più fuori dal pubblico per oltre un decennio. Nel 2009, l'esploratore urbano Shane Perez ha pubblicato un resoconto, completo di foto, di un viaggio molto verboten su Discovery Island che aveva fatto, diversi anni prima, con un paio di amici nuotando sull'isola (un piano iniziale per viaggiare verso l'isola in barca fu demolita) durante la notte sotto una copertura di oscurità.

Una volta al sicuro - e segretamente - sull'isola, Perez e altri. incontrato percorsi invasi, edifici decrepiti, rumori di animali inquietanti, ragnatele ingombranti, "serpenti conservati in contenitori strani" e due giovani avvoltoi altamente aggressivi. Sembra completamente e assolutamente da incubo, giusto? La Disney, ovviamente, non era per nulla soddisfatta degli exploit illeciti di Perez, sebbene nessuna azione legale fosse mai stata intrapresa contro di lui a causa, a quanto pare, dello statuto della Florida delle limitazioni alla violazione.

7/8. Zoo di Nay Aug Park: Scranton, Pennsylvania | Kirby Park Zoo: Wilkes-Barre, Pennsylvania

(Foto: Jennifer Boyer / Flickr)

Ecco una rarità: le rovine di due zoo minori - e in qualche modo tragici -, uno chiuso alla fine degli anni '80 e l'altro negli anni '40, situato nello stesso prefisso. A quanto pare, questi vecchi serragli della Pennsylvania nord-orientale, lo zoo a lungo turbato del Nay Aug Park di Scranton (nella foto sopra) e lo zoo di breve durata Kirby Park nel vicino Wilkes-Barre, ospitavano alcuni degli stessi animali in un punto tempo.

Il Nay Aug Park Zoo e il Kirby Park Zoo, entrambi argomenti di affascinanti saggi fotografici dello "storico della guerriglia" Cheri Sundra, esistevano all'interno di due complessi urbani più grandi e ancora molto esistenti. Tuttavia, i resti fatiscenti di quest'ultimo zoo, un'attrazione un tempo vivace che è svanita durante la seconda guerra mondiale dopo un periodo di declino, sono avvolti nel mistero, roba da leggende urbane. Le rovine di cemento del Kirby Park di Wilkes-Barre, progettate dagli Olmsted Brothers - il Piedmont Park di Atlanta, l'Audubon Park a New Orleans e l'intero sistema dei parchi di Seattle sono state tra le opere più conosciute dello studio di architettura del paesaggio - utilizzate anche per ospitare animali?

Mentre l'origine e l'effettiva funzione delle diverse strutture fatiscenti di Kirby Park sono state oggetto di controversie da quando sono state scoperte dai conservazionisti negli anni '90, non si può sostenere che un tempo all'interno del parco sorgesse uno zoo. Sebbene di dimensioni modeste, lo zoo di Kirby Park, aperto al pubblico nel 1932, fu un successo tra i locali che si affollarono a Kirby Park per vedere orsi, bufali, uccelli esotici, cervi e scimmie. Lo zoo subì danni quando il vicino fiume Susquehanna inondò nel 1936; è stato successivamente separato dal resto del parco come mezzo di controllo delle inondazioni che avrebbe protetto Wilkes-Barre dalle tempeste future. Nel 1940, le acque alluvionali colpirono ancora una volta lo zoo. Alla fine si chiuse nel 1946 sotto la pressione della Humane Society della Contea di Luzerene. La casa delle scimmie dello zoo - "l'ultimo residuo di quello che un tempo era un assortimento piuttosto colorato e molto interessante di vita animale che aumentò considerevolmente il piacere di migliaia di persone che fecero i loro viaggi nel parco per vederli" - fu l'ultima struttura da razziare I suoi residenti furono trasferiti nell'ormai noto Nay Aug Park Zoo di Scranton.

Mentre lo zoo di Kirby Park è scomparso quasi senza lasciare traccia, le strutture dello zoo di Nay Aug Park, sebbene fatiscenti, sono ancora molto intatte e visibili. Questi edifici servono a ricordare la crudeltà che divenne sinonimo dello zoo un tempo celebrato - aperto nel 1920, era considerato uno dei principali giardini zoologici d'America - più famoso per le sue scimmie e pachidermi residenti tra cui Tillie, un elefante asiatico che era Migliori amici con un asino di nome Giosuè. In vista della chiusura da tempo attesa nel 1988, lo zoo assediato era afflitto da notizie di fughe di animali (incluso un alligatore) e accuse di cattive condizioni e abusi.

Dopo essere rimasto inattivo per oltre un decennio, il Nay Aug Park Zoo ha riaperto come Genesis Wildlife Center nel 2003. Il santuario, anch'esso inquieto, è stato chiuso nel 2009. Recentemente, un gruppo no profit ha proposto di trasformare i giardini zoologici abbandonati in una clinica neutra per il gatto selvatico di Scranton popolazione.

Storie correlate sul sito:

  • 10 indimenticabili ambienti di arte popolare
  • 13 dei laghi più bizzarri del mondo
  • 14 favolose funicolari da tutto il mondo

Articoli Correlati