Fonti di potassio

Quando si tratta di minerali dietetici, il calcio ottiene la maggior parte della gloria attraente. Consideralo il Brad Pitt della nutrizione. Il sodio, con la sua immagine malsana, che induce la pressione alta, da ragazzaccio è Charlie Sheen. E il potassio? Spesso frainteso, trascurato e strettamente legato al sodio, è l'Emilio Estevez (il fratello di Sheen) di minerali essenziali.

Quali sono le migliori fonti di potassio e perché questo minerale dietetico è così importante?

Il potassio svolge diversi ruoli critici, tra cui:

  • Regolazione della funzione cellulare
  • Contrazione muscolare (incluso il cuore)
  • Trasmissione degli impulsi nervosi
  • Metabolizzare proteine ​​e carboidrati
  • Regolazione della pressione sanguigna

Molte persone sanno che una dieta ricca di alimenti trasformati viene spesso caricata con sodio, che può causare ipertensione. Ma molte persone non si rendono conto che è possibile abbassare la pressione sanguigna riducendo l'assunzione di sodio e aumentando un altro sale elettrolitico: il potassio.

Ricerche recenti hanno scoperto che nonostante solo il 20-30% degli occidentali abbia una pressione sanguigna ottimale, una dieta più ricca di potassio e più bassa nel sale da tavola comune può regolare i livelli di pressione sanguigna.

Ti consigliamo di sparare per circa 4000 milligrammi di potassio al giorno se sei preoccupato per la pressione sanguigna e l'equilibrio elettrolitico.

Ecco alcune delle principali fonti di potassio:

  1. Concentrato di pomodoro e altri prodotti a base di pomodoro: secondo il National Nutrient Database dell'USDA, i prodotti a base di pomodoro, ricchi di composti radicali liberi, licopene e vitamina C, hanno il più alto contenuto di potassio, arrivando a ben 2, 657 mg per tazza. È probabile che non mangerai un'intera tazza di concentrato di pomodoro in una sola seduta, ma lo mangerai frequentemente (ottimo per una diffusione su cracker e formaggio) e otterrai i benefici di una fonte carica di potassio nel tuo dieta.
  2. Succo d'arancia (non zuccherato): sebbene non sia la scelta migliore per le persone interessate ai loro livelli di zucchero nel sangue, il succo d'arancia ha oltre 1.400 milligrammi di potassio in una porzione da sei once. Per fare un confronto, un'arancia intera ha meno di un decimo della quantità di potassio, ma non rinunciare a mangiare cibi integrali come le arance. Mangia un po 'di proteine ​​e grassi naturali per contrastare il picco di zucchero nel sangue che può verificarsi quando si beve il succo d'arancia.
  3. Barbabietole: una tazza di barbabietole cotte e bollite ha oltre 1.300 milligrammi di potassio. Gli antichi romani usavano le barbabietole come cura per la costipazione. Il tuo tratto digestivo dipende dai movimenti muscolari per far passare il cibo e ormai sappiamo tutti che il potassio aiuta con la funzione muscolare.
  4. Fagioli: i fagioli sono disponibili in molte varietà ma quasi tutti contengono quantità adeguate di potassio. Una tazza di fagioli bianchi ha quasi 1.200 milligrammi di potassio. Prepara un'insalata con alcuni fagioli e barbabietole e hai già più della metà dell'assunzione giornaliera raccomandata di potassio.
  5. Date: come il succo d'arancia, le date sono relativamente ricche di zucchero rispetto ad altri frutti, quindi fai attenzione. Ma una tazza di datteri (varietà Noor) ha 1.168 milligrammi di potassio.

Dove sono le banane nell'elenco?

È opinione comune che le banane contengano molto potassio ma, in media, una banana contiene solo 350 milligrammi di potassio. Il parente stretto della banana, il piantaggine, ha più potassio. Un platano crudo medio ha quasi 900 milligrammi di potassio. Ci sono altri frutti che hanno livelli ancora più alti di potassio. Le albicocche secche contengono circa 2.000 milligrammi; i fichi secchi contengono 1, 010 milligrammi; gli avocado hanno 400 milligrammi. In generale, la frutta secca contiene molto potassio.

Quali sono altre buone fonti di potassio?

Se segui una dieta equilibrata ricca di fonti alimentari intere di frutta a guscio, semi, verdure e frutta, insieme a una moderata quantità di proteine ​​animali allevate dall'uomo, non dovresti avere problemi ad assumere abbastanza potassio nella tua dieta.

Soia, mandorle, pistacchi, prezzemolo, crusca e patate sono anche nella lista A del potassio.

Quelli con reni compromessi, tuttavia, devono evitare di mangiare troppo potassio perché i reni malati non possono rimuovere l'eccesso di potassio dal corpo e, secondo il National Institutes for Health, questo eccesso può influenzare il ritmo cardiaco.

Conoscere altre buone fonti di potassio o avere qualche consiglio sul perché il potassio è importante, fatecelo sapere di seguito.

Judd Handler è uno scrittore di salute e può essere raggiunto all'indirizzo .

Articoli Correlati