I cavalli esprimono emozione attraverso il suono

Sappiamo già che i cavalli comunicano molte informazioni attraverso le loro orecchie e i loro occhi. La ricerca mostra che gli equini trasmettono emozioni positive e negative tra loro attraverso le loro complesse vocalizzazioni.

Gli sbuffi significano felicità

I cavalli che vagano liberamente in un pascolo emettono un suono sbuffante, il che significa che sono felici. (Foto: smereka / Shutterstock)

Quando i cavalli emettono un divertente suono di sbuffo, sono molto probabilmente molto felici e pacifici, uno studio pubblicato su PLOS One mostra.

Gli scienziati dell'Università di Rennes in Francia hanno studiato 48 cavalli in tre gruppi, due che hanno trascorso la maggior parte del loro tempo in blocchi e pascoli e uno che vagava liberamente in pascoli aperti. Hanno osservato che i cavalli sbuffavano quando si trovavano in una situazione positiva (cioè un pascolo). I due gruppi di cavalli che erano nelle stalle sbuffarono il doppio quando furono lasciati fuori. I cavalli hanno anche sbuffato fino a 10 volte di più quando sono stati messi in un pascolo con una nuova fonte di cibo. Non vi era alcuna differenza nella frequenza degli sbuffi tra cavalli di sesso o età diversi.

"Essere isolati per molto tempo non è qualcosa che gli piace: sono sociali", ha detto a Gizmodo Alban Lemasson, etologo dell'Università di Rennes e coautore del nuovo studio. "A loro piace anche pascolare per lunghe ore, non tre pasti discreti al giorno. E a loro piace camminare molto all'aperto. Piccole bancarelle per lunghe ore non sono l'ideale per loro."

Il video qui sotto mostra un cavallo che sbuffa quando esce e scappa in un campo.

I whinnies possono essere positivi e negativi

In altre ricerche, gli scienziati dell'Unità di etologia e benessere degli animali dell'ETH, Istituto di Scienze Agrarie di Zurigo, hanno scoperto che ogni piagnucolone contiene due frequenze indipendenti, ognuna delle quali comunica informazioni diverse sulle emozioni di un cavallo.

"Una frequenza indica se l'emozione è positiva o negativa, mentre l'altra frequenza rivela la forza dell'emozione", ha dichiarato la responsabile del progetto Elodie Briefer. "Tali vocalizzazioni con due frequenze fondamentali sono rare tra i mammiferi, in contrasto, ad esempio, con gli uccelli canori."

Per ottenere questi risultati, i ricercatori hanno testato 20 gruppi di cavalli mettendoli in una varietà di situazioni positive e negative. Usando telecamere e microfoni, gli scienziati hanno registrato le reazioni di ciascun cavallo quando uno è stato rimosso dal gruppo e poi riportato indietro. Hanno anche misurato la frequenza cardiaca, la respirazione e la temperatura della pelle di ogni equino. Se stai cercando di "parlare a cavallo" - per identificare vocalizzazioni positive o negative a cavallo - questo tipo di informazioni ti aiuterà a decodificare i suoni.

Attraverso questi test i ricercatori hanno scoperto che le emozioni positive erano accompagnate da gemiti più brevi. La frequenza più alta in quei gemiti più corti era più bassa e anche il cavallo abbassava la testa. Quando veniva trasmessa un'emozione negativa, il whinny era più lungo e la frequenza fondamentale più alta era più alta.

Il capriccio di un cavallo può significare una sensazione positiva o negativa a seconda della frequenza. (Foto: Bildagentur Zoonar GmbH / Shutterstock)

Oltre a sapere se un'emozione era negativa o positiva, i ricercatori sono stati in grado di misurare l'intensità di ogni sentimento. Osservando fattori come le frequenze respiratorie dei cavalli, i movimenti fisici e le frequenze più alte e più basse dei gemiti dei cavalli, i ricercatori sono stati in grado di vedere l'intensità dell'emozione che un cavallo stava provando in quel momento. Ad esempio, più l'individuo era eccitato, maggiore era la frequenza cardiaca e maggiore era l'aumento della respirazione. La frequenza più bassa del cavallo era anche più alta indipendentemente dal fatto che l'emozione provata dal cavallo fosse positiva o negativa.

Per quanto riguarda il modo in cui i cavalli sono in grado di produrre queste due frequenze fondamentali, i ricercatori sono ancora al buio. Ipotizzano di essere prodotti attraverso un modello di vibrazione asincrono delle corde vocali.

Chiunque abbia trascorso del tempo con i cavalli sa che un piagnucolone può variare da un orecchio acuto a un rombo a bassa calmante. E mentre a volte è ovvio cosa si sente un cavallo in base alla situazione, altre volte gli umani sono sconcertati da alcune vocalizzazioni e espressioni del linguaggio del corpo. I ricercatori svizzeri ritengono che queste nuove informazioni possano essere utili ai veterinari e ai proprietari di cavalli, consentendo loro di comprendere meglio il comportamento di un cavallo e quindi di trovarsi in una posizione migliore per soddisfare le esigenze dell'individuo.

Lo studio fa parte di un progetto più ampio che esamina l'effetto dell'addomesticamento. Gli scienziati sono interessati a scoprire in che modo gli animali domestici e i loro parenti selvaggi esprimono emozioni, se quelle espressioni sono diverse o simili e se gli animali domestici hanno modificato i loro metodi di comunicazione a causa delle loro interazioni con gli umani. Hanno in programma di confrontare i cavalli domestici con i cavalli Przewalski, i maiali domestici con i cinghiali e il bestiame con il bisonte.

Nota del redattore: questo articolo è stato aggiornato da quando è stato pubblicato originariamente nel maggio 2015.

Articoli Correlati