I granchi eremiti stanno morendo a milioni dopo aver scambiato i loro gusci con la plastica

Se le tartarughe con le cannucce nelle narici o gli uccelli marini con lo stomaco pieno di immondizia non bastassero a destare la tua preoccupazione per l'inquinamento da plastica, forse questo lo farà: i granchi eremiti sono ora le ultime vittime dell'infinita raffica di rifiuti di plastica che lava sulle nostre coste, riferisce Il Washington Post.

I granchi eremiti, ovviamente, sono quegli adorabili piccoli insetti da spiaggia che ogni tanto sbirciano da sotto le conchiglie. Parte di ciò che li rende così carini è la loro vulnerabilità; i granchi eremiti non nascono con conchiglie proprie. Invece, risiedono nelle conchiglie di altre creature - spesso, lumache di mare - dopo che quelle conchiglie sono state liberate dai loro abitanti originali. Quando i granchi eremiti maturano, superano i loro gusci e devono scambiarli con quelli più nuovi e più grandi.

Ma mentre la spazzatura di plastica si accumula nei nostri oceani e si raccoglie sempre più lungo le nostre coste, ora stiamo assistendo a una nuova tendenza inquietante nel comportamento di scambio di granchio eremita: stanno scambiando i loro gusci con la plastica e con conseguenze terribili.

Questo è stato solo uno dei risultati di un nuovo studio scioccante sui rifiuti di plastica nelle Isole Cocos (Keeling), una catena remota di isole nell'Oceano Indiano. Nonostante la loro posizione isolata, i ricercatori hanno scoperto che queste isole "stavano letteralmente affogando nella plastica": 414 milioni di pezzi di materiale sintetico, per l'esattezza.

Mentre passavano in rassegna i mucchi di immondizia, la squadra iniziò a notare un'altra tendenza morbosa. Palline di granchi eremiti morti continuavano a fuoriuscire da contenitori di plastica rovesciati.

Era facile capire cosa fosse successo. I granchi eremiti vengono istintivamente attirati in piccole fessure e buchi durante la loro ricerca quasi costante di nuove case. Incapaci di distinguere tra contenitori artificiali e conchiglie, strisciarono all'interno delle tombe di plastica solo per rimanere intrappolati, incapaci di risalire dall'ambiente scivoloso e innaturale.

A peggiorare le cose, i granchi eremiti emettono un segnale chimico quando muoiono per avvisare gli altri che il loro guscio è diventato vacante. Quindi i contenitori di plastica diventano più allettanti man mano che intrappolano un numero crescente di granchi.

"Non è proprio un effetto domino. È quasi come una valanga", ha spiegato Alex Bond, curatore del Museo di storia naturale di Londra, che ha collaborato allo studio. "Eremita dopo eremita che entra in queste bottiglie pensando che avranno la loro prossima casa, quando in realtà è la loro ultima casa."

In totale, i ricercatori stimano che 570.000 granchi furono uccisi in questo modo nella sola Cocos, che è composta da 27 isole. Queste sono isole molto piccole, tuttavia. Immagina come ciò possa danneggiare i granchi eremiti in tutto il mondo.

In questo momento è troppo presto per dire esattamente come le popolazioni di granchio eremita possano essere in declino, ma se la dimensione del campione relativamente piccola di questo studio è un indizio, i numeri saranno significativi. "Questa è un'opportunità perfetta per coloro che stavano pensando di essere coinvolti" nelle pulizie della spiaggia ", ha affermato Jennifer Lavers, a capo del gruppo di ricerca." Non si tratta solo di rimuovere la plastica dalla spiaggia perché è sgradevole, ma potenzialmente sta facendo molto per l'eremita popolazioni di granchi ".

Articoli Correlati