I tuoi occhi possono essere la chiave per guarire la tua mente

Nel corso degli anni, non sono mancate alternative interessanti alla tipica psicoterapia basata sulla conversazione. La terapia della risata, la terapia del suono e la terapia orticola sono diventati modi popolari per affrontare il disagio psicologico, aiutando con tutto, dall'ansia e dalla depressione generali al disturbo post traumatico da stress (PTSD). Queste non sono le uniche alternative affascinanti, però.

Un'altra forma di terapia è la desensibilizzazione e il ritrattamento dei movimenti oculari (EMDR), che può essere un metodo efficace per il trattamento della PTSD.

L'EMDR aiuta le vittime del trauma a rielaborare e imparare ad affrontare eventi difficili spostando rapidamente gli occhi avanti e indietro, seguendo il movimento del dito di un terapeuta mentre si concentra su un ricordo angosciante.

Le origini di EMDR

L'EMDR è iniziato praticamente per caso nel 1987, quando la psicologa della California Francine Shapiro stava facendo una passeggiata nel bosco, riferisce Scientific American.

Durante la sua passeggiata, Shapiro disse che era ansiosa. Presto si rese conto, tuttavia, che la sua ansia si era placata una volta che aveva iniziato a muovere gli occhi avanti e indietro mentre allo stesso tempo osservava attentamente e si concentrava su ciò che la circondava. Una volta scoperto che il rapido movimento dei suoi occhi l'ha portata a uno stato più rilassato, ha deciso di vedere se il rapido movimento degli occhi potesse ridurre lo stress e l'ansia nei suoi clienti. Dopo aver scoperto che la procedura è stata in grado di aiutare ad alleviare l'angoscia nei suoi clienti, Shapiro ha pubblicato uno studio nel 1989 sulla sua ricerca, soprannominando la pratica EMDR.

Da allora, l'EMDR è stato usato come trattamento per il PTSD e varie altre condizioni come depressione, schizofrenia, disfunzione sessuale, stress e altri disturbi d'ansia.

Cosa fa EMDR e come funziona?

L'istruttore EMDR Roger Solomon è uno psicologo clinico la cui specialità è il trauma e il dolore. È lo psicologo della polizia del Dipartimento della pubblica sicurezza della Carolina del Sud e un consulente per i programmi di trauma del Senato degli Stati Uniti e di diverse forze dell'ordine statali e federali.

"La terapia EMDR è guidata dal modello di elaborazione adattiva delle informazioni", afferma Solomon. "Questo modello presuppone che i problemi attuali siano il risultato di memorie angoscianti passate che sono state" congelate "o bloccate nel cervello (tra cui immagini, pensieri e credenze, sentimenti e sensazioni), diventando così disadattato nel cervello. Quando c'è un promemoria (esterno o interno), queste informazioni archiviate in modo disadattato vengono attivate e vengono sperimentate nel presente. "

Sulla base di tale premessa, l'EMDR cerca di aiutare le persone ad adattarsi efficacemente alla propria vita una volta che si è verificato un trauma. L'EMDR offre a coloro che soffrono di traumi la possibilità di rielaborare i ricordi traumatici, in modo che i ricordi possano diventare "non bloccati" ed elaborati in modo che la persona traumatizzata sia in grado di comprendere.

L'EMDR consente ciò che Salomone considera "la trasmutazione della perpetua ri-esperienza di eventi angoscianti con un'esperienza di apprendimento che diventa una fonte di resilienza".

Tutto ciò avviene usando una semplice tecnica come spostare gli occhi avanti e indietro, che "stimola i meccanismi di elaborazione delle informazioni del cervello", dice Salomone. Una volta che il meccanismo di elaborazione delle informazioni del cervello viene stimolato seguendo i movimenti del terapista dita con gli occhi, la persona traumatizzata è in grado di rielaborare i ricordi che causano angoscia; dà loro la capacità di adattarsi, apprendere e comprendere efficacemente che ha superato con successo il trauma.

Un esempio

Per illustrare, Salomone usa l'esperienza di un veterano di guerra. "Un veterano di guerra che sta vivendo un'esperienza di pre-morte in battaglia potrebbe aver concluso" Sto per morire ", che viene immagazzinato in modo disadattato nel cervello, incapace di elaborare", dice Solomon. "Quando c'è un innesco presente, la memoria angosciante che include le immagini, i pensieri e le credenze e le sensazioni associate all'evento sorgono e sono vissute come incubi, flashback e altri sintomi di PTSD."

Una volta che il veterano è in grado di rielaborare correttamente le informazioni dopo essere stato sottoposto all'EMDR, "il veterano può pensare all'evento di battaglia e sapere, a livello corporeo, che" Sono sopravvissuto, è finita "", dice Solomon.

Teorie alla base dei meccanismi interni del ritrattamento

Gli psicologi hanno escogitato una serie di teorie su come funziona il ritrattamento della memoria durante l'EMDR - e sono necessarie ulteriori ricerche per determinare il processo esatto - ma qui ci sono alcuni che potrebbero spiegare esattamente cosa sta succedendo nel cervello durante l'EMDR.

La teoria della memoria di lavoro: la memoria di lavoro è la nostra memoria a breve termine. È la parte della nostra memoria che ci consente di archiviare le informazioni di cui abbiamo bisogno per ragionare, apprendere e comprendere.

"Gli studi che esaminano gli effetti specifici dei movimenti oculari utilizzati nella terapia EMDR mostrano una significativa riduzione della vividezza della memoria e delle emozioni associate", afferma Solomon. "La teoria della memoria di lavoro ipotizza che il sistema di memoria di lavoro abbia una capacità molto limitata. Quando è tassato dai compiti concorrenti di tenere a mente un ricordo mentre si sposta gli occhi, c'è un degrado delle prestazioni. Ciò si traduce in una memoria angosciante che perde la sua qualità e potenza. "

È quasi come se la memoria non fosse in grado di "tenere il passo" con il ritrattamento che si verifica mentre gli occhi della persona traumatizzata si muovono avanti e indietro, facendo così perdere la memoria alla persona.

Teoria del sonno REM : il sonno Rapid Eye Movement (REM) è la fase del sonno in cui sogniamo, elaboriamo e immagazziniamo ricordi.

Solomon spiega che "è stato ipotizzato che i movimenti oculari stimolino gli stessi processi neurologici che avvengono durante il sonno REM / sogno, che è importante nell'elaborazione e nel consolidamento delle informazioni".

È possibile che l'EMDR aiuti una persona a elaborare una memoria traumatica, allo stesso modo in cui il sogno ci consente di elaborare gli eventi della nostra vita quotidiana mentre dormiamo.

Teoria del riconsolidamento della memoria : il riconsolidamento della memoria è un processo utilizzato dai terapisti per riordinare e ricodificare le memorie una volta che una memoria traumatica è stata sbloccata o aperta.

"L'accesso a una memoria e l'aggiornamento con nuove informazioni contraddittorie, consente di trasformare e riconsolidare il potenziale della memoria originale, ovvero archiviarla in forma modificata", spiega Solomon. "Ciò differisce da altre terapie focalizzate sul trauma (ad es. Terapia cognitiva comportamentale) in cui si ipotizza che il meccanismo sottostante sia l'abituazione e l'estinzione, che si pensa creino una nuova memoria, lasciando intatta quella originale."

In questo caso, la memoria traumatica cambia e si trasforma; non scompare completamente. Qui non ci sono due ricordi separati: uno è il ricordo traumatico e l'altro è un ricordo di natura pacifica. Hai un ricordo che si è trasformato da trauma in uno stato di accettazione. Questo potrebbe spiegare l'aspetto della trasmutazione dell'EMDR.

Teoria del sistema nervoso parasimpatico: il sistema nervoso parasimpatico è la parte del nostro sistema nervoso che ci aiuta a calmarci e rilassarci. Rallenta il cuore, dilata i vasi sanguigni, rilassa i muscoli del tratto gastrointestinale, aumenta i succhi digestivi e diminuisce la dimensione della pupilla.

Per quanto riguarda la relazione tra il sistema nervoso parasimpatico e EMDR, Solomon afferma che è possibile che "i movimenti oculari suscitino una risposta orientativa che attiva il sistema nervoso parasimpatico e abbassa l'eccitazione". In poche parole, il rapido movimento degli occhi e l'EMDR sembrano essere rilassanti. "Questa teoria ha il sostegno della ricerca che mostra che il movimento degli occhi riduce l'eccitazione per ricordi angoscianti", dice Solomon.

Ciò che rende EMDR diverso

L'EMDR si basa più su come una persona rielabora i ricordi, piuttosto che sul piano rigoroso di un terapeuta.

"Il terapeuta facilita il movimento con una stimolazione bilaterale sintonizzata e" rimane fuori mano "mentre la memoria angosciante si sta spostando in una direzione adattativa", afferma Solomon. "I clienti sono in grado di trovare le proprie soluzioni e prospettive personalizzate e creative, in modi che il clinico potrebbe non aver mai pensato."

Una persona sottoposta a EMDR non deve rendersi vulnerabile come potrebbe durante altre forme di terapia. A volte non mostrare la completa vulnerabilità rende le cose meno tassative quando sottoposti a trattamento.

"Il cliente non deve descrivere la memoria in dettaglio. Non dover rivelare momenti vergognosi o umilianti può rendere più facile per alcuni clienti impegnarsi nel processo terapeutico", spiega Solomon.

Il fatto che l'EMDR non sia una terapia basata sul parlare è unico in quanto "EMDR va in luoghi in cui le parole non vanno e consente l'elaborazione di ricordi impliciti e dolorosi e delle loro emozioni e sensazioni corporee associate che il parlare da solo non sembra per raggiungere ", dice Salomone.

Successo EMDR

Alla domanda su un caso particolare in cui EMDR ha aiutato un cliente a superare il trauma, Solomon ha riflettuto sulla sua esperienza con un ufficiale di polizia coinvolto nella tragedia delle riprese della Sandy Hook Elementary School:

"Un agente di polizia che è stato uno dei primi sul posto è stato molto turbato dalle immagini dei bambini uccisi. Per i successivi due anni, ha avuto incubi e flashback e ha avuto difficoltà a stare con i bambini. Ha iniziato l'elaborazione EMDR con un'immagine iniziale di un bambino morto e una convinzione associata di "Sono indifeso". Con l'elaborazione, si rese conto di aver fatto il meglio che poteva in quella situazione, poi si ricordò che molti agenti di polizia di molte agenzie diverse iniziarono ad arrivare, e si rese conto che questi poliziotti erano fuori servizio e venivano con il loro tempo libero per dare una mano. / sentimenti per l'incidente, ha detto "UNITÀ", e non ha più provato angoscia. Questa sessione mi umilia su come la mente può trovare un modo adattivo per affrontare un'orribile tragedia e sono grato per la capacità della terapia EMDR di aiutare le persone ".

Articoli Correlati