Il buco gigante si forma misteriosamente in Siberia, e nessuno sa perché

Questo enorme buco, che si estende per circa 260 piedi di diametro, è stato recentemente scoperto da piloti che sorvolano un'area remota della Siberia conosciuta minacciosamente come "la fine del mondo". Nessuno sa ancora come o perché si sia formato, ma un team di scienziati è stato invitato a indagare, riferisce USA Today.

L'orifizio dalla forma strana sembra innaturale, e da allora il video non disponibile della strana funzione è stato distribuito online, Internet è stato in fermento con le teorie della cospirazione selvaggia: invadere gli extraterrestri? Test di armi segrete andati male? Un ingresso negli inferi? Vermi mutanti giganti? Uno stargate interdimensionale?

A quanto pare il colpevole è stato escluso uno sciopero dei meteoriti.

Teorie più sensate sono state anche postulate, ovviamente. Lo scenario più probabile prevede una sorta di esplosione causata da una miscela di gas, sale e acqua che si incendia nel sottosuolo. Questa teoria è rafforzata dalla vicinanza del buco a un campo di gas naturale; la regione pullula di materiali combustibili. I detriti attorno al foro rappresentano anche segni di combustione.

Il dottor Chris Fogwill, uno scienziato polare presso l'Università del Nuovo Galles del Sud in Australia, ha suggerito che il buco potrebbe essere ciò che resta di un "pingo", un mucchio di ghiaccio coperto dalla Terra che si trova comunemente nelle regioni artiche. Un pingo di dimensioni estremamente grandi, che si scioglie, potrebbe aver lasciato una tale caverna.

"Certamente dalle immagini che ho visto sembra una caratteristica periglaciale, forse un pingo crollato", ha detto Fogwill a The Sydney Morning Herald. "Questa è ovviamente una versione molto estrema di ciò, e se c'è stata qualche interazione con il gas nell'area, questa è una domanda a cui si può rispondere solo andando lì."

È interessante notare che entrambe queste spiegazioni suggeriscono una causa più profonda: il riscaldamento globale. La miscela esplosiva di gas, sale e acqua avrebbe potuto essere rilasciata e incendiata a causa del clima locale in fase di riscaldamento. Allo stesso modo, l'aumento delle temperature spiegherebbe sicuramente un pingo sciolto.

I nuovi filmati del buco gigante, rilasciati quando gli scienziati sono arrivati ​​sulla scena, possono essere visualizzati di seguito, ma l'audio è tutto in russo:

Finora una chiara spiegazione per il buco è ancora imminente, ma si dice che gli scienziati stiano raccogliendo campioni di suolo, aria e acqua dalla zona. Neanche la profondità del foro è stata ancora determinata, ma queste nuove immagini mostrano che il fondo è saturo di un fluido oscuro.

Poiché il buco si trova in una regione così remota, è anche possibile che si sia formato qualche tempo fa ed è stato scoperto solo di recente. La regione è famosa anche per molte altre scoperte bizzarre, come antichi virus rilasciati dal permafrost in fusione e resti congelati di mammut lanosi.

Articoli Correlati