Il colorato e fantastico mondo di Dale Chihuly

Le stravaganti e colorate creazioni in vetro dell'artista Dale Chihuly sono spesso sculture di grandi dimensioni che sembrano scaturire dalle pagine di una fiaba astratta. Ci sono sfere enormi a strisce arcobaleno, punte imponenti e fantastiche creazioni vorticose.

Le installazioni di Chihuly sono state esposte in tutti gli Stati Uniti, da Atlanta e Denver a Nashville e Seattle. Il suo lavoro è stato esposto fuori dal paese in luoghi diversi come Venezia, Montreal e Gerusalemme. Attualmente 32 delle sue colorate installazioni fanno parte di una mostra di sei mesi del suo lavoro ai Kew Gardens di Londra.

Molte installazioni di Chihuly sono collocate in giardini botanici, come il Giardino Botanico di Atlanta, sopra. Spesso è una giustapposizione interessante in quanto le opere fantasiose e mitiche in qualche modo non sembrano fuori posto tra i letti curati e gli incantevoli giochi d'acqua.

Richard Deverell, direttore di Kew a Londra, ha detto a The Guardian che un obiettivo era quello di attirare persone che non avrebbero pensato di visitare un giardino botanico.

"Ha funzionato", ha detto. "Più di 900.000 persone hanno visitato, abbiamo dovuto estenderlo a causa della domanda popolare. All'epoca era la mostra più popolare che Kew avesse mai allestito e allora ho sempre pensato che vedremmo il lavoro di Dale tornare a Kew ".

Sebbene Chihuly sia noto per le sue opere in vetro, ha iniziato la sua carriera artistica con la tessitura. Ha sperimentato tessendo frammenti di vetro in arazzi tessuti, che alla fine lo hanno portato a soffiare vetro. Ha combinato quell'interesse con un fascino per l'architettura.

Secondo il sito web ufficiale di Chihuly, "Dale è sempre stato interessato all'architettura e al modo in cui la forma interagisce con la luce e lo spazio. Le sue installazioni sono create in dialogo con gli spazi in cui si trovano, interagendo armoniosamente con gli spazi interni ed esterni e spesso creando esperienze emotive ".

Ma non tutto il suo lavoro può essere trovato in giardini e musei.

Molti turisti ogni giorno vedono una delle opere più colorate di Chihuly: il soffitto dell'Hotel Bellagio, sopra, a Las Vegas, è composto da 2000 fiori di vetro dell'artista.

Il lavoro di Chihuly è portato avanti da diverse gallerie e fa parte di oltre 200 collezioni museali in tutto il mondo.

Chihuly perse la vista nell'occhio sinistro nel 1976 dopo un incidente d'auto. Altre lesioni lo hanno lasciato incapace di soffiare vetro da solo molti anni fa, riferisce PBS. Ora impiega un team di 100 artigiani, designer, esperti di marketing e altri membri dello staff.

Ha detto al critico d'arte di Seattle Regina Hackett: "Una volta che ho fatto un passo indietro, mi sono goduto la vista", dicendo che poteva quindi vedere il lavoro da più angolazioni e anticipare i problemi più chiaramente.

C'è solo un po 'di fascino per il vetro ... che si tratti di lavorarci o di possederlo, riflette Chihuly sul suo sito web.

"Perché le persone vogliono raccogliere il vetro? Perché amano il vetro? Per lo stesso motivo, suppongo, che molti di noi vogliano lavorare con esso", dice.

"È questo materiale magico fatto con il respiro umano, che la luce attraversa e che ha un colore incredibile. E penso che il fatto che si rompa sia uno dei motivi per cui le persone vogliono possederlo. Non è incredibile che il il materiale più fragile, il vetro, è anche il materiale più permanente? "

Articoli Correlati