Il digiuno ti fa bene?

Per alcune persone, il digiuno è un modo per purificare il corpo dalle tossine. Per altri, è una pratica religiosa o spirituale.

Mentre alcuni esperti di salute hanno messo in dubbio la sua sicurezza, in particolare se utilizzati all'estremo, i sostenitori del digiuno hanno lodato il suo valore. Il digiuno è stato collegato in diversi studi alla perdita di peso, ai benefici del sistema immunitario e alla funzione cerebrale.

Una nuova revisione di studi sia sugli animali che sull'uomo, pubblicata sul New England Journal of Medicine, suggerisce che il digiuno intermittente potrebbe produrre benefici per la salute tra cui riduzione della pressione sanguigna, riduzione dello stress e perdita di peso.

La ricerca preliminare mostra anche che il digiuno intermittente potrebbe aiutare la salute del cervello con i primi studi che hanno trovato un legame tra diete ipocaloriche e memoria migliorata.

"Siamo in un punto di transizione in cui potremmo presto prendere in considerazione l'aggiunta di informazioni sul digiuno intermittente ai curricula della facoltà di medicina insieme a consigli standard su diete ed esercizio fisico salutari", ha dichiarato l'autore dello studio Mark Mattson, professore di neuroscienze presso la Johns Hopkins University.

Gli studi dimostrano che il digiuno può contribuire alla perdita di peso. (Foto: Ollyy / Shutterstock)

Un piccolo studio precedente suggerisce che le persone che digiunano a giorni alterni possono perdere più peso di quanto farebbero se mangiassero normalmente. I ricercatori hanno avuto 60 persone in modo casuale a seguire le loro abitudini alimentari regolari o passare al digiuno a giorni alterni, con 12 ore di cibo senza restrizioni seguite da 36 ore di assenza di cibo. Nei giorni veloci, potevano solo avere acqua, acqua gassata aromatizzata, tè nero o verde non zuccherato e caffè.

I risultati, pubblicati sulla rivista Cell Metabolism, hanno scoperto che coloro che hanno seguito il digiuno a giorni alterni hanno perso una media di 7, 7 chili e ridotto le calorie settimanali di circa il 37%. Quelli che seguono una dieta normale hanno ridotto le calorie di una media dell'8, 2% e perso una media di .44 libbre.

Uno studio sui topi ha scoperto che limitare l'accesso al cibo aumenta i livelli dell'ormone, la grelina, che può anche aumentare la motivazione all'esercizio fisico. I risultati, pubblicati sul Journal of Endocrinology, suggeriscono che "limitare l'assunzione di cibo ai pasti o digiunare in modo intermittente, potrebbe aiutare le persone in sovrappeso a mantenere una routine di esercizio più efficace, perdere peso ed evitare complicazioni debilitanti come il diabete e le malattie cardiache", scrivono i ricercatori .

In un altro studio pubblicato su Cell Metabolism, i ricercatori hanno sviluppato una dieta mensile di cinque giorni che hanno chiamato la "dieta a digiuno a digiuno". Nello studio, gli scienziati hanno affermato che i 19 partecipanti che hanno seguito il regime di digiuno per tre mesi avevano ridotto i fattori di rischio per invecchiamento, cancro, diabete e malattie cardiovascolari.

"Il digiuno rigoroso è difficile da rispettare per le persone, e può anche essere pericoloso", ha detto al Telegraph il coautore dello studio Valter Longo, professore di gerontologia e scienze biologiche all'Università della California del sud. '' Quindi abbiamo sviluppato una dieta complessa che innesca gli stessi effetti nel corpo. ''

Il primo giorno dello pseudo-digiuno, le persone a dieta mangiano 1.090 calorie costituite da 10% di proteine, 56% di grassi e 34% di carboidrati. I giorni da due a cinque hanno ciascuno 725 calorie con 9% di proteine, 44% di grassi e 47% di carboidrati. Il resto del mese, le persone a dieta hanno mangiato quello che vogliono.

Il digiuno è normale?

Il nostro modello di pasto "normale" di tre pasti giornalieri (più snack) è altamente anormale dal punto di vista dell'evoluzione umana, ha scritto un gruppo internazionale di ricercatori in un articolo pubblicato sulla rivista Proceedings of National Academy of Sciences. I primi cacciatori-raccoglitori spesso mangiavano in modo intermittente, a seconda della frequenza con cui erano in grado di catturare le prede.

"La capacità di funzionare ad alto livello, sia fisicamente che mentalmente, durante periodi prolungati senza cibo potrebbe essere stata di fondamentale importanza nella nostra storia evolutiva", hanno scritto i ricercatori. Credono che il corpo umano possa essersi adattato per raggiungere il suo apice con il digiuno occasionale.

"Il digiuno intermittente aiuta il corpo a ringiovanire e riparare, promuovendo così la salute generale", ha detto a LiveScience il coautore dell'articolo Satchidananda Panda, professore associato di biologia regolatoria presso il Salk Institute for Biological Studies di San Diego.

"Il digiuno da solo è più efficace nel prevenire e invertire alcune malattie rispetto ai farmaci", ha affermato.

Panda e i suoi colleghi hanno condotto uno studio sull'alimentazione a tempo limitato con topi diversi anni fa, dove hanno nutrito un solo gruppo durante un periodo di otto ore ogni giorno. Hanno dato a quei topi un sacco di grasso da mangiare mentre a un secondo gruppo di controllo era permesso di mangiare qualunque cosa volessero.

Dopo 100 giorni, il gruppo di controllo ha sviluppato colesterolo alto e glucosio nel sangue, è aumentato di peso, aveva danni al fegato e aveva problemi con il controllo motorio. I topi a digiuno hanno pesato il 28% in meno e si sono comportati meglio nei test di esercizio.

I ricercatori hanno concluso che il digiuno limitato può avere un impatto (almeno sui topi) sulla prevenzione delle malattie metaboliche.

Cosa succede al tuo corpo quando digiuni?

Tecnicamente, la maggior parte di noi digiuna ogni notte quando dormiamo. Il digiuno è definito come andare senza cibo per otto o più ore - quindi quando ti svegli al mattino, il tuo corpo è in uno stato di digiuno. Questo è quando il tuo corpo ha smesso di assorbire i nutrienti dall'ultimo pasto che hai mangiato.

Successivamente, il tuo corpo utilizza zuccheri nel sangue immagazzinati (glucosio) per produrre energia. Potresti iniziare a sentirti stanco e fatiscente quando il tuo corpo esaurisce questi negozi di carburante.

Dopo un lungo periodo senza cibo - in genere 48 ore o più - il tuo corpo entra in uno stato chiamato chetosi, dove inizia a scomporre il grasso immagazzinato per produrre energia.

Il digiuno elimina le tossine? Ecco dove le cose si fanno confuse.

Alcune persone seguono diete veloci speciali - bevendo solo succo o mangiando solo zuppa di cavolo, ad esempio - sperando di liberare il corpo dalle sostanze chimiche e dagli inquinanti accumulati dal cibo, dall'ambiente e dalla vita di tutti i giorni.

"Non ci sono prove scientifiche che disintossichino il corpo. La questione del digiuno per purificare il corpo non ha basi biologiche perché il corpo è veramente bravo da solo", Madelyn Fernstrom, Ph.D., CNS, fondatore e direttore di il centro di gestione della perdita di peso del centro medico dell'Università di Pittsburgh, ha dichiarato a WebMD. "Il fegato è un centro di disintossicazione naturale; i polmoni, il colon, i reni, [le ghiandole linfatiche] e la pelle si liberano delle tossine."

Recentemente, la moda "digiuno a secco" ha fatto il giro online. Questo è quando non mangi o bevi nulla - compresa l'acqua - per ore o addirittura giorni alla volta. Mentre i fan della pratica dicono che ti permette di "guarire" o "riposare" i tuoi reni, riferisce il Los Angeles Times, invece può portare a disidratazione, infezioni del tratto urinario, calcoli renali, insufficienza d'organo e persino la morte.

Digiuno intermittente

Il digiuno in genere non significa dover astenersi da tutti i cibi e le bevande. Sia per motivi religiosi, spirituali o di salute, le persone digiunano limitando il loro cibo a determinate ore o tipi o riducendo drasticamente la loro assunzione complessiva di cibo.

Esistono diversi tipi di diete "a digiuno intermittente" che sono state recentemente popolari.

Dieta 5: 2 - Le persone che seguono questa dieta a digiuno digiunano per due giorni non consecutivi e mangiano ciò che vogliono per i restanti cinque giorni a settimana.

Il digiuno a giorni alterni - Questa è una dieta a giorni alterni in cui mangi ciò che vuoi un giorno, quindi digiuna (circa 500-600 calorie) il giorno successivo.

Dieta di 8 ore - Qui, mangi in qualsiasi finestra di 8 ore durante il giorno e poi digiuni per le restanti 16 ore. A volte viene definita dieta 16: 8.

Il digiuno dovrebbe essere usato per perdere peso?

Il digiuno è discutibile se usato come un modo rapido per perdere peso. (Foto: miliardi di foto / Shutterstock)

Quando il digiuno può essere pericoloso è quando viene usato come uno strumento per la perdita di peso, afferma Melinda Johnson, MS, RDN, professore assistente clinico presso la Arizona State University e presidente dell'Accademia Arizona of Nutrition and Dietetics.

"Molte persone che praticano il digiuno lo fanno per perdere peso, e questo tipo di comportamento di perdita di peso è collegato a problemi, come un'immagine più bassa del corpo, una bassa autostima e una cattiva relazione con il cibo", afferma Johnson.

"Mi preoccupo in particolare quando il digiuno viene fatto da qualcuno che è già cronicamente a dieta o fortemente focalizzato sul suo aspetto, perché la ricerca mostra che può essere ulteriormente dannoso per il benessere della persona. Tuttavia, quando le persone digiunano per altri motivi - come per una festa religiosa - non sembra esserci quel danno psicologico e non è pericoloso ".

Il più grande studio condotto sul digiuno intermittente mostra che mentre questo metodo di digiuno può aiutare le persone a perdere peso, non è così efficace a lungo termine rispetto a una dieta tradizionale con restrizione calorica. Gli scienziati del German Cancer Research Center e dell'ospedale universitario di Heidelberg hanno esaminato 150 partecipanti in sovrappeso e obesi e hanno scoperto che entrambi i metodi dietetici erano efficaci per una migliore salute generale. Tuttavia, una dieta a restrizione calorica era migliore in termini di mantenimento del peso corporeo per molti anni.

Ma un altro studio pubblicato su Nutrition and Healthy Aging indica un uso specifico del digiuno che potrebbe funzionare meglio per alcune persone. I ricercatori hanno messo 23 volontari obesi a dieta a digiuno 16: 8 dove hanno mangiato tra le 10 e le 18 e hanno bevuto solo acqua per il resto del tempo. Dopo 12 settimane, i volontari a digiuno hanno perso circa il 3% del loro peso corporeo e la loro pressione sanguigna è diminuita.

"Il messaggio da portare a casa da questo studio è che ci sono opzioni per la perdita di peso che non includono il conteggio delle calorie o l'eliminazione di determinati alimenti", ha detto il co-autore dello studio Krista Varady, professore associato di kinesiologia e nutrizione all'Università dell'Illinois a Chicago College of Applied Health Sciences, in una dichiarazione.

"La dieta 16: 8 è un altro strumento per la perdita di peso che ora abbiamo prove scientifiche preliminari a supporto. Quando si tratta di perdita di peso, le persone devono trovare ciò che funziona per loro perché anche piccole quantità di successo possono portare a miglioramenti nella salute metabolica ".

Nota del redattore: questa storia è stata scritta nel giugno 2015 ed è stata aggiornata con nuove informazioni.

Articoli Correlati