Il Regno Unito vieta gli animali selvatici nei circhi

I circusgoers nel Regno Unito continueranno a essere intrattenuti da pagliacci, acrobati e atti canini, ma gli animali selvatici non faranno più parte del registro delle esibizioni.

Gli animali selvatici saranno banditi dai circhi in tutta l'Inghilterra entro il 2020, ha annunciato il governo a fine febbraio. La mossa è stata motivata da "motivi etici" e ha seguito numerosi sondaggi che hanno scoperto che il pubblico preferiva guardare spettacoli senza atti di animali selvatici, ha dichiarato il Dipartimento per l'ambiente, l'alimentazione e gli affari rurali (DEFRA) nel fare l'annuncio.

Divieti simili sono stati annunciati alla fine del 2017 in Irlanda e Scozia e sono in fase di esame in Galles.

Il governo britannico aveva preso in considerazione un divieto per un decennio, secondo Animal Defenders International, dopo oltre 20 anni di campagne da parte dell'organizzazione per i diritti degli animali.

L'annuncio è stato fatto in una revisione delle attuali normative sul benessere degli animali. Tali regolamenti scadono il 19 gennaio 2020.

"Il governo non intende rinnovare i regolamenti in quanto intende garantire che un divieto legislativo venga introdotto da allora. I regolamenti saranno quindi autorizzati a scadere", si legge nel rapporto.

Divieti simili già in atto

Gli attivisti degli animali hanno accusato i circhi di mantenere gli animali in condizioni stressanti e antigieniche e di abusarne spesso per farli esibire.

"Dopo aver fatto una campagna per fermare la sofferenza del circo in tutto il mondo per oltre 20 anni, siamo lieti che un divieto sia finalmente imminente", ha dichiarato Jan Creamer, presidente dell'ADI, in una nota ai media. "I circhi non possono soddisfare le esigenze degli animali in piccoli alloggi mobili e l'ADI ha ripetutamente documentato sofferenze e abusi. Ci congratuliamo con il governo del Regno Unito per aver consegnato questo atto obsoleto al passato a cui appartiene".

Un cammello e una zebra pascolano fuori da un circo. (Foto: CoolImagesCo / Shutterstock)

Solo due circhi nel Regno Unito hanno licenze per atti di animali selvatici - Circus Mondao e Peter Jolly's Circus. Secondo l'Independent, i due circhi hanno un totale di 19 animali tra loro: sei renne, quattro zebre, tre cammelli, tre procioni, una volpe, un'ara e uno zebù.

La British Veterinary Association e la Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals (RSPCA) hanno entrambi condotto campagne contro gli animali selvatici nei circhi e hanno appoggiato divieti a livello nazionale.

Secondo il BVA, "BVA ritiene che il benessere di questi animali sia emblematico del modo in cui trattiamo tutti gli animali sotto la cura dell'uomo. Le esigenze di benessere degli animali selvatici non domestici non possono essere soddisfatte all'interno di un circo itinerante - in termini di alloggio o essere in grado di esprimere un comportamento normale ".

Più di 40 paesi, compresa la maggior parte dell'Europa, hanno divieti a livello nazionale sull'uso di animali selvatici nei circhi. Negli Stati Uniti, Ringling Bros. e Barnum & Bailey circus hanno chiuso a maggio 2017 dopo 146 anni a causa del calo delle vendite dei biglietti e degli alti costi operativi. Chiuse l'anno dopo che il circo ritirò i suoi elefanti.

Articoli Correlati