Jake Gyllenhaal afferma che l'estrema perdita di peso per "Nightcrawler" è stata un "affascinante viaggio"

Quando Jake Gyllenhaal iniziò a ricercare il suo personaggio per l'imminente film poliziesco notturno "Nightcrawler", decise presto di abbracciare un aspetto scarno ed emaciato.

"Quando guardi il film e vedi l'angolosità del suo viso, le guance vuote, il modo in cui i suoi occhi diventano prominenti", ha detto il regista Dan Gilroy a Variety, "è un aspetto così inquietante per le riprese notturne".

Gyllenhaal, che interpreta un giornalista criminale freelance, afferma di aver mangiato pochissimo per perdere 30 chili dal suo telaio da 180 sterline; una dieta schiantata che ricorda quella di Matthew McConaughey canalizzata per "The Dallas Buyers Club".

"Proverei a mangiare il minor numero di calorie possibile", dice, rivelando che al massimo avrebbe mangiato piccoli pezzi di carne o cavolo. "Sapevo che se avessi fame di essere nel posto giusto. Fisicamente, si è mostrato, ma chimicamente e mentalmente, penso che sia stato anche un viaggio più affascinante. È diventato una lotta per me."

Il 33enne aggiunge di aver ulteriormente basato il suo personaggio lento e schietto su un coyote. Ha anche corso le 15 miglia da casa sua al set del film ogni giorno.

"C'era la sensazione generale che fosse un coyote", dice a Variety. "Volevo solo vivere in quel modo."

Scopri il resto dell'intervista, che descrive in dettaglio la nuova trasformazione fisica di Gyllenhaal per il film di boxe "Southpaw" qui. Di seguito è riportato un trailer di "Nightcrawler", che uscirà nelle sale il 31 ottobre.

Correlato sul sito:
  • La dieta di Jared Leto per il "Dallas Buyers Club" fu drastica
  • La dieta a basso contenuto di carboidrati batte la dieta a basso contenuto di grassi quando si tratta di bruciare calorie
  • Guarda l'incredibile successo di perdita di peso di Chris Pratt

Articoli Correlati