L'aria condizionata può farti star male?

Molte persone presumono che il freddo causi il raffreddore comune, perché è durante l'inverno che le persone si ammalano più frequentemente. È un mito comune che è stato smentito in campo medico - i raffreddori sono più comuni in inverno perché le persone spesso rimangono al chiuso in spazi ristretti, permettendo così ai germi di prosperare e muoversi più liberamente da persona a persona. È un virus, non freddo, che fa ammalare qualcuno.

Proprio come questo è vero per il freddo, così è il caso di ambienti raffreddati con aria condizionata. Quindi perché alcune persone credono che entrare e uscire dall'aria condizionata possa farti raffreddare? Perché come il freddo, l'aria fredda può sicuramente contribuire a far ammalare qualcuno, ma solo se sono stati esposti a un virus in primo luogo.

In estate, quando si passa spesso dal caldo estivo all'aperto a uno spazio climatizzato al chiuso più volte durante il giorno, fa sì che il tuo corpo faccia alcune cose interessanti in risposta. Dal momento che siamo a sangue caldo, i nostri corpi faranno tutto il necessario per mantenerci a 98, 6 gradi. Quando entriamo in un edificio freddo dopo essere stati in un ambiente riscaldato, la pelle invia un messaggio freddo al cervello che a sua volta rimanda un messaggio alla pelle causando la costrizione dei vasi sanguigni, aiutandoci a rimanere caldi. Puoi vedere che succede - una persona spesso diventa molto pallida subito dopo essere entrata in un edificio climatizzato dall'esterno. La fase successiva è brividi, che genera anche calore.

Anche i vasi sanguigni situati nel naso e nella gola si restringono, facendo diminuire anche i globuli bianchi che combattono le infezioni, rendendoci più vulnerabili a un virus. Ancora una volta, il virus deve essere già presente nel nostro sistema, ma entrare e uscire dall'aria condizionata può aumentare la probabilità che il virus si impadronisca del nostro sistema poiché non possiamo contrastarlo.

Passare dal freddo al caldo all'esterno non pone gli stessi problemi, poiché anche più sangue scorre al naso e alla gola durante quel processo, rendendo i globuli bianchi abbondanti.

Sebbene l'aria condizionata possa aiutare ad alleviare l'asma e altri sintomi respiratori, è importante mantenere correttamente l'unità per evitare l'eccesso di umidità intorno all'unità stessa, che può ospitare batteri e funghi. Un'unità di climatizzazione mal mantenuta, o una vecchia, può inviare batteri e funghi direttamente nelle vie respiratorie.

Cosa puoi fare per ridurre il rischio di ammalarti? Assicurati di bere molti liquidi per mantenere umidi i passaggi nasali e la gola, lavati spesso le mani al lavoro per tenere a bada i virus e apri le finestre quando puoi e fai una bella boccata d'aria fresca.

    Articoli Correlati