L'attività di noleggio di cuccioli di studenti suscita polemiche

Jenna Miller, studentessa della Brigham Young University, ha recentemente iniziato a noleggiare cuccioli a studenti universitari e altri nella zona di Provo, nello Utah. Dice che la sua attività offre ai partecipanti compagnia animale senza l'impegno a lungo termine di possedere un animale domestico, ma i sostenitori degli animali dicono che è dannoso per i cani.

Miller afferma che la sua impresa, che si chiama "Cuccioli in affitto", è vantaggiosa per gli studenti che mancano i loro animali domestici a casa o che vivono nel campus e non possono avere animali nei loro dormitori. Ha avuto l'idea per l'azienda dopo aver letto del programma di noleggio di cani della Yale University, in cui gli studenti possono programmare la ricreazione con i cani durante la settimana delle finali.

"La prima ragione per cui ho deciso di iniziare è che gli studenti universitari non sono autorizzati ad avere animali domestici e molti studenti lo mancano davvero, [mancano] i loro animali domestici a casa", ha detto Miller al Deseret News. "Ho pensato che sarebbe stata una buona idea avere un assaggio di ciò e che avrebbe potuto aiutare a dare ai cuccioli una casa in modo che la gente potesse vederli prima e poi adottarli."

Ma non tutti sono d'accordo sul fatto che "Puppies for Rent" sia una buona idea. Bill Berloni, un comportamentista per cani della Humane Society di New York, afferma che noleggiare cuccioli può essere dannoso per i cani.

"Li riduce a cose, cose che usiamo per il nostro tempo libero", ha detto a ABC News.

I clienti interessati a noleggiare un cucciolo semplicemente chiamano o mandano un sms a Miller per programmare il loro tempo - e presto arriverà un sito di noleggio. Dopo aver firmato un contratto, i clienti possono noleggiare un cane per $ 15 l'ora, $ 25 per due ore e $ 10 per ogni ora aggiuntiva.

Mentre diversi studenti universitari hanno partecipato agli affitti, anche le persone fuori Brigham Young hanno preso in prestito cuccioli. Alcuni hanno affittato i cuccioli per i primi appuntamenti, le madri li hanno affittati come ricompensa per i loro figli e alcuni li hanno affittati per feste a sorpresa.

Miller afferma di aver ricevuto un feedback positivo sulla sua attività e che ha avuto diversi clienti abituali, ma i sostenitori degli animali sostengono che il trasferimento costante potrebbe frenare la crescita dei cuccioli.

"Questi giovani cani hanno bisogno di coerenza e stabilità nelle loro vite", ha detto al Los Angeles Times Carl Arky, portavoce della Humane Society of Utah. "Sono sensibili a malattie e malattie. Passarli da persona a persona così presto nel loro sviluppo è solo una cattiva idea. Come può il cane sapere dove andare in bagno se continui a spostare il bagno in giro? ”

Arky afferma che la Humane Society potrebbe lanciare una campagna contro l'azienda per educare il pubblico su come "Puppies for Rent" non incoraggi la proprietà responsabile degli animali domestici. Dice che la mancanza di screening degli affittuari da parte dell'azienda potrebbe causare danni o uccisioni a un cucciolo.

Tuttavia, Miller afferma che queste preoccupazioni sono esagerate e sottolinea che i suoi cani sono orfani, restituiti in una fattoria da proprietari che avevano ripensamenti. Sottolinea che la sua attività ha finora trovato 12 case permanenti per cuccioli.

“Posso vedere come la gente lo vedrebbe come un modo per sfruttare i cuccioli - non è [quello] che stiamo facendo. Sono stato piacevolmente sorpreso da quante persone sono state di supporto, così tante persone sono così disposte ad aiutare e partecipare ”.

Articoli correlati sul sito: Il negozio di animali si rifiuta di vendere cuccioli a Natale

Articoli Correlati