La tigre di Shere Khan l'Arca di Noè è morta

Shere Khan la tigre - uno dei membri rimanenti di un improbabile trio di migliori amici animali - è morto. È morto con il suo amico più vicino nelle vicinanze.

Per 15 anni, gli amici hanno chiamato il Santuario dell'Arca di Noè a Locust Grove, in Georgia, a casa. Il trio di creature che componevano l'acronimo "BLT" di origine animale - Baloo l'orso, Leo il leone e Shere Khan la tigre - furono salvati dalla casa di un barone della droga ad Atlanta durante un raid di droga. Erano così gravemente malnutriti che il santuario era la loro unica possibilità di guarigione nelle vicinanze.

"Avremmo potuto separarli, ma dal momento che sono diventati una specie di famiglia, lo zoo ha deciso di tenerli insieme", ha detto a The Telegraph Diane Smith, assistente del direttore di Noah's Ark.

Nella foto del 2015, 'BLT' aveva un legame profondo e amorevole. (Foto: Noah's Ark Sanctuary / Facebook)

Negli anni che seguirono, i tre amici si avvicinarono ancora di più dopo essere sopravvissuti traumatizzando i primi anni come cuccioli.

"Baloo, Leo e Shere Khan mangiano, dormono e giocano insieme e cercano perfino la cura e l'affetto reciproci, sfregandosi e leccandosi l'un l'altro", secondo il sito web di Noah's Ark. "I loro terrificanti primi mesi di vita hanno unito i tre e sono davvero inseparabili nonostante le loro evidenti differenze."

Ma con il passare del tempo e con il sorgere di problemi di salute con l'età, il trio è diventato una coppia nel 2016 quando Leo è deceduto a causa di tumori multipli nel fegato. Ora due anni dopo, Shere Khan è morto tra le braccia del suo principale caregiver con Baloo nelle vicinanze. Il più grintoso del gruppo, Shere Khan era noto per avventarsi scherzosamente sui suoi amici e per pulirli.

L'arca di Noè ha annunciato all'inizio di dicembre sulla sua pagina Facebook che la salute di Shere Khan stava peggiorando. Non stava mangiando e bevendo quanto avrebbe dovuto ed era letargico. Il team veterinario e i custodi lo stavano monitorando 24 ore su 24 mentre Baloo era rimasto nelle vicinanze per confortare il suo amico.

Il santuario dice che Shere Khan è sempre stato quello che cercava più affetto. (Foto: Noah's Ark Animal Sanctuary)

"Abbiamo in atto un piano di lutto per Baloo e lo seguiremo da vicino per assicurarsi che perdere il suo ultimo fratello non abbia un costo fisico negativo sulla sua salute", ha scritto il santuario su Facebook. "Era con Shere Khan questa mattina ad ogni passo e sarà presente anche per la sua sepoltura, proprio come lo era per la sepoltura di Leo."

I membri del personale si stanno riprendendo dalla perdita del loro residente di vecchia data.

Allison Hedgecoth, responsabile della zootecnia di Noah's Ark, dice a Site: "So che è stata la cosa giusta da fare, ma ho ancora il cuore spezzato e non riesco a immaginare di non vederlo ogni giorno".

Articoli Correlati