Le aragoste avvertono dolore?

Non possiamo chiedere a un'aragosta se sente dolore, anche se ci sono alcune indicazioni scientifiche che lo fanno. Quindi non ha senso che dovremmo sbagliare dal lato della cautela e non gettare un'aragosta in una pentola di acqua bollente?

Il governo svizzero lo pensa certamente. A partire dal 1 ° marzo, una nuova legge richiede che le aragoste debbano essere stordite - da una scossa elettrica o da una "distruzione meccanica" - prima di essere cotte, secondo The Guardian. Aragoste e altri crostacei non potranno più essere trasportati su ghiaccio o in acqua ghiacciata. Invece, devono essere trasportati e tenuti in un ambiente più naturale.

C'è anche una campagna nel Regno Unito che chiede la fine della cottura di aragoste (e granchi) vivi. La Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals, la British Veterinary Association e oltre 50 persone di alto profilo hanno firmato una lettera chiedendo al governo di riconoscere gli animali come creature senzienti (nel senso che possono sentire e percepire le cose).

Le prove del dolore

Certo, questo granchio ha personalità, ma ha anche un sistema nervoso che avverte dolore? Alcune ricerche suggeriscono che lo faccia. (Foto: Gudkov Andrey / Shutterstock)

Le prove che le aragoste e altri crostacei possono provare dolore non sono definitive. Alcuni sostengono che, poiché il loro sistema nervoso assomiglia maggiormente a quello di un bug, non lo fanno. Tuttavia, alcuni ricercatori, tra cui Robert Elwood, professore emerito di comportamento animale alla Queen's University nell'Irlanda del Nord, non sono d'accordo.

Elwood ha fatto esperimenti con gamberi e granchi e ora afferma che i crostacei sono "molto probabilmente" soggetti a dolore, secondo la Canadian Broadcasting Corporation. Quando un acido leggero tocca le sue antenne, un gambero strofinerà ripetutamente l'area. E, quando a un granchio viene data la scelta tra un rifugio che eroga uno shock e un rifugio che non lo fa, il granchio sceglierà il rifugio privo di shock.

Elwood afferma che i crostacei dovrebbero essere uccisi umanamente prima della cottura per una ragione: abbiamo la responsabilità di "non causare sofferenze inutili ad altri organismi".

Uccisione umana

Se devi avere l'aragosta, mostra un po 'di compassione. (Foto: fotografia di Bochkarev / Shutterstock)

Molti sostengono che l'unica cosa umana da fare non sia affatto mangiare l'aragosta - o qualsiasi altra cosa vivente. Ma ci sono molti umani non così terribili che vogliono mangiare l'aragosta ma sicuramente non vogliono che soffra.

Il che porta a un'altra domanda: qual è il modo più umano di cucinare un'aragosta?

Tutto ciò che gli esperti possono fare è prendere un'ipotesi plausibile e sembra che i metodi di scosse elettriche e "distruzione meccanica" - tagliandoli rapidamente con un coltello affilato per distruggere il sistema nervoso - siano le migliori soluzioni. A meno che tu non sia disposto a investire migliaia di dollari in una macchina per scosse elettriche destinata a stordire istantaneamente aragoste come il Crustastun, il metodo di "distruzione meccanica" a taglio rapido potrebbe essere l'opzione migliore.

Questo video, che mostra il metodo di taglio veloce, consiglia di mettere l'aragosta nel congelatore per 20 minuti per intorpidirla leggermente. Poiché le aragoste vivono in acque più fredde, il congelamento non è probabilmente doloroso per l'aragosta. (Ma ancora una volta, nessuno lo sa per certo.)

Un ristorante nel Maine ritiene che le scosse elettriche e le pugnalate siano ancora disumane e utilizzino un metodo più "tutto naturale". La leggendaria Lobster Pound di Charlotte usa la marijuana essenzialmente per "riscaldare" le aragoste in uno stato più freddo e rilassato prima di cuocerle al vapore.

"L'animale sta già per essere ucciso", ha detto a The Independent la proprietaria del ristorante Charlotte Gill. "È molto più umano renderlo un passaggio più gentile."

L'idea è che pompando fumo di marijuana nell'acqua le aragoste avvertiranno meno dolore.

E Gill lo riassume perfettamente, "Un'aragosta più felice era un'aragosta più gustosa."

Nota del redattore: questo articolo è stato aggiornato da quando è stato pubblicato originariamente nel gennaio 2018.

Articoli Correlati