Le lucciole del mare incandescente di Okayama, in Giappone

Dagli insetti e funghi ai predatori di acque profonde e al fitoplancton, la bioluminescenza si trova in tutto il mondo. Uno degli esempi più noti sono le lucciole, ma sapevi che esiste una creatura nota come lucciola di mare?

Questi sorprendenti crostacei di ostracodi popolano le acque che circondano il Giappone, dove sono conosciuti come "umi-hotaru". Sebbene misurino solo 3 mm di lunghezza, producono uno splendore di colore blu brillante in risposta allo stimolo fisico.

La loro straordinaria bioluminescenza è perfettamente catturata in questa serie di foto intitolata "The Weeping Stones". La forza creativa dietro questa collezione surreale è Tdub Photo - una società di foto e video composta dal fotografo canadese Trevor Williams e dal videografo britannico Jonathan Galione.

La coppia ha sede a Okayama, in Giappone, un'area famosa per l'abbondanza di lucciole di mare. Nonostante i loro numeri impressionanti, richiede ancora un piccolo sforzo per ottenere foto come quelle che vedi qui.

"In genere vivono nella sabbia in acque poco profonde, quindi spesso li vedi lavati sulla riva", spiega la coppia, "ma per ottenere quantità come quelle che usiamo nelle nostre foto, devi pescarle".

Se ti trovi ad Okayama (o in un altro posto che vanta surreali creature bioluminescenti) e vuoi fare una pugnalata nel ricreare queste incredibili foto, Williams e Galione hanno scritto un tutorial che ti guida attraverso il processo passo-passo. Per vedere più del lavoro di Tdub Photo, seguili su Instagram.

Articoli Correlati