Le spugne giganti "estinte", un tempo utilizzate come vasche da bagno, sono riscoperte

È la spugna che porta l'idea di un bagno di spugna a un livello completamente nuovo: la gigantesca Coppa di Nettuno. Scoperte per la prima volta nel 1822, queste spugne una volta diventarono così grandi che furono comunemente usate come vasche da bagno per bambini. Tuttavia, quell'uso pratico portò rapidamente a un eccesso di investimenti e l'ultima volta che qualcuno ne vide uno in vita fu nel 1908. Molti credevano che le spugne si fossero estinte.

È stato fino a marzo di quest'anno, quando i biologi che si sono immersi in un'indagine di routine lungo la costa di Singapore hanno notato qualcosa che nessuno di loro è stato in grado di identificare immediatamente. Certo che non potevano: una spugna vivente della Coppa del Nettuno non era stata spiata per più di 100 anni.

Ma eccolo lì - due di loro, infatti, a soli 50 metri l'uno dall'altro. L'esperto di Sponge Lim Swee Cheng, autore del libro "Una guida alle spugne di Singapore", è stato chiamato per confermare la scoperta, secondo un rapporto di Scientific American.

"Il mio cuore ha saltato un battito quando l'ho visto nelle acque di Singapore quest'anno", ha recentemente scritto Lim sulla sua pagina Facebook, dopo aver identificato positivamente le spugne come Coppe di Nettuno.

Con diametri di 30 centimetri di diametro, la coppia di spugne appena scoperte è minuscola rispetto alla legenda, che descriveva altezze superiori a un metro e diametri abbastanza larghi da contenere un uomo che si lavava. Queste nuove scoperte sono solo bambini, affermano gli scienziati, ma stanno crescendo rapidamente. E la loro presenza potrebbe indicare che esiste una popolazione più stabile nelle vicinanze.

"La presenza di due giovani spugne della Neptune's Cup all'interno di un'area rilevata di 50m per 50m segnala la speranza che ne siano presenti di più nell'area", ha affermato il biologo marino Karenne Tun, uno degli scienziati per riscoprire la specie. "Ancora più importante, [indica] la possibilità di popolazioni adulte presenti nelle acque costiere di Singapore."

Trovare questa coppia di esemplari vivi significa anche che gli scienziati possono studiare la loro ecologia per la prima volta, oltre a conoscere come possono essere conservati.

"Ora abbiamo l'opportunità di studiare la biologia e l'ecologia di questa spugna impressionante e conoscere il suo ciclo di vita", ha detto Tun. "Abbiamo già avuto la prima sorpresa: si pensava che la Neptune's Cup fosse una specie a crescita molto lenta. Tuttavia, tra le nostre ultime visite in aprile e agosto, rispettivamente, era cresciuta di diversi centimetri. Sembra che dovremmo ripensare alcune di queste idee ".

Articoli Correlati