Mentre un piccolo cucciolo di orso nero emerge dalla tana, il fortunato fotografo documenta l'evento irripetibile

Gli orsi neri possono essere una specie abbastanza comune, ma alcuni aspetti della loro vita non sono comuni a testimonianza. Uno di questi eventi è quando un cucciolo emerge dalla tana per la sua primissima primavera. Una minuscola palla di pelo che si arrampica e piange per la madre, mentre la madre fa del suo meglio per svegliarsi alla nuova stagione dopo un lungo sonno invernale. Un fotografo incredibilmente fortunato, Peter Mather, un membro dell'International League of Conservation Photographers, ha avuto un incontro casuale durante un evento del genere ed era pronto con la sua macchina fotografica per documentare il tutto. Gli abbiamo chiesto di questa incredibile esperienza, ed è quello che ha detto:

MNN: Come hai saputo dove e quando sarebbero emersi gli orsi neri?

Peter Mather: sono stato semplicemente fortunato qui; Stavo guidando lungo una strada con la mia compagna Terri quando mi ha svegliato mentre aveva visto un orso nero. Ci siamo fermati e abbiamo visto questo piccoletto attaccare la testa della sua tana. Credo che la famiglia fosse penetrata sul ciglio della strada scavata in un banco di neve accanto a un canale sotterraneo. Penso che il canale sotterraneo facesse parte della tana o di una falla di sicurezza per la famiglia.

Com'è stato vedere i nuovi cuccioli arrampicarsi fuori dalla tana per la prima volta?

È stato incredibile! Questo piccoletto era curioso e irritabile, proprio come un ragazzino. Si trascinò in giro, cercò di arrampicarsi verso di noi, ma soprattutto urlò e pianse per un'ora, proprio come qualsiasi bambino.

Ci sono delle precauzioni particolari che devi prendere intorno a un orso nero che emerge dalla tana?

In questo caso, non abbiamo avuto dubbi. La mamma era abituata ai veicoli e molto a nostro agio con noi. Siamo rimasti in macchina e abbiamo guardato da un posto sicuro. Credo che fosse un orso della strada, in quanto trascorre gran parte della sua estate a mangiare erbe lungo la strada. Avevo fotografato un orso su questo tratto di strada un paio di volte in passato, e sospetto che fosse lo stesso orso ... la scrofa di questo cucciolo. Comunque, era davvero a suo agio con noi. Era come una mamma incinta, così stanca. Voleva solo che il cucciolo smettesse di piangere e andasse a letto per dormire un po '.

Qual è l'importanza della consapevolezza dell'orso quando si viaggia nel paese degli orsi?

Trascorro metà della mia vita nella contea degli orsi, ho visto più di 500 orsi nella mia vita. La maggior parte da lontano, e non mi sono mai sentito minacciato da un orso. Sono stato fortunato, ma sono anche molto cauto. Durante il campeggio mi prendo cura di mantenere il mio cibo sicuro e lontano dalla mia zona di tenda. Faccio sempre molto rumore, in modo che gli orsi sappiano che sto arrivando, e porto sempre spray per gli orsi in mano quando cammino nelle aree degli orsi. Quando fotografo gli orsi, prendo molta attenzione al loro comportamento e comportamento. Leggere i loro segnali mi fa sapere quando sono a disagio con me e io agisco di conseguenza.

Quali sfide devono affrontare questi piccoli orsi neri mentre crescono quest'anno?

Guardare questo orsacchiotto per un'ora mentre esplorava, piangeva, urlava ed esplorava ancora un po '. L'unico pensiero che mi ha davvero colpito è che non c'è modo che una persona possa sparare a un orso, dopo aver visto un cucciolo così. Le interazioni tra il cucciolo e la scrofa erano così simili a quelle che vedresti con una mamma e suo figlio. Avevo tanta compassione per questo piccolo orsetto senza denti, sul punto di affrontare questo mondo difficile. Vorrei che ogni cacciatore dovesse vedere che prima di poter ottenere una licenza per uccidere gli orsi.

Qual è stato il tuo momento preferito di questa esperienza? Speri di ripeterlo la prossima primavera, quando i cuccioli ricominceranno ad emergere con le loro madri?

Il mio momento preferito è stato guardare l'interazione con la mamma. Le somiglianze con mamma e figlia sono inquietanti. A un certo punto il cucciolo si avvicinò a sua madre e iniziò a dormire. Questo è successo a non più di 20 piedi di distanza. È stato davvero speciale. Non mi aspetto davvero di ripetere l'esperienza: è un evento irripetibile.

Post correlati sul sito:

  • Guarda un curioso orso grizzly che indaga su una GoPro
  • Studio: le pistole non rendono il paese degli orsi più sicuro
  • Esaminando i misteri degli orsi dell'Alaska
  • Yosemite supera gli orsi che rubano il cibo

Articoli Correlati