A nessuno piace più cucinare

Ho avuto una conversazione interessante e un po 'scoraggiante con mio figlio di 16 anni ieri sera a proposito della cucina. Dieci anni fa, da grande voleva diventare chef. Amava aprire barattoli di spezie per sapere come ognuno di loro puzzava. In uno dei miei primi lavori per Mother Nature Network sull'affettare le cipolle, ho scritto di come il mio bambino di 6 anni avesse abbracciato il titolo di sous chef nella nostra cucina.

Non ero abbastanza ingenuo da credere che a 6 anni avesse capito tutto ed era diretto a Le Cordon Blue, ma ero abbastanza ingenuo da pensare di aver instillato in lui l'amore per la vita per tutta la vita. Ieri sera mi ha detto che cucinare non è per niente interessato. Nessuno cucina più. Quando è da solo, dice che comprerà tutti i suoi pasti o userà uno di quei servizi di consegna dei pasti che ti portano pasti a microonde.

Potrei sentirmi un totale fallimento su questo, o potrei rendermi conto che non sono l'unica persona che ha influenza su di lui, e il modo in cui si sente sulla cucina è molto più comune di quello che sento sulla cucina.

Il 10 percento

Questi amici possono amare cucinare, ma sono in minoranza. (Foto: Flamingo Images / Shutterstock)

Quindici anni fa, il 15 percento degli americani amava cucinare. Circa il 35 percento si è sentito così così - hanno cucinato alcuni dei loro pasti ma non era qualcosa che amavano. Un 50% ha dichiarato di odiare cucinare.

Quei numeri sono cambiati. Solo il 10 percento degli americani ora ama cucinare, secondo Harvest Business Review, e quelli rimasti sono divisi equamente tra coloro che la pensano così e quelli che la odiano.

Com'è, con l'ascesa di tutto il cibo negli ultimi 15 anni: show di cucina, show di cucina, siti di ricette, blog di cibo, persone che si considerano "buongustai", la nostra ossessione per fotografare i nostri pasti, giardinaggio domestico, video di cucina virale, locavorismo - che il nostro amore per la cucina è diminuito?

Eddie Yoon, i cui due decenni di consulenza per le aziende di prodotti confezionati hanno creato i dati utilizzati per queste statistiche, suggerisce che la nostra relazione amorosa con cibo straordinario potrebbe stabilire standard elevati che gli americani non pensano di poter incontrare. Invece di provare a ricreare i pasti visti in televisione, le persone scelgono di uscire per ottenere quei pasti da professionisti, contribuendo al declino dell'abitudine di cucinare.

Questo calo è anche un calo dello shopping tradizionale nei negozi di alimentari. Dal 2009, le 25 principali aziende alimentari e delle bevande hanno perso miliardi di quote di mercato - 18 miliardi di dollari per l'esattezza. Il denaro che veniva speso per la spesa ora va ai ristoranti (che a loro volta stanno facendo cambiamenti come dedicando più spazio da asporto perché così tanti commensali vogliono mangiare cibo da ristorante a casa).

C'è una risposta?

Mangiare è tutto da asporto, sempre il futuro del mangiare? (Foto: Jack Frog / Shutterstock)

Yoon ha consigli per l'industria alimentare su come andare avanti e fare cambiamenti radicali o fallire nel rischio, ma la mia preoccupazione è per le persone che scelgono di non cucinare affatto, incluso mio figlio. Dieci anni fa, pensavo di aver capito tutto. Insegna alle giovani generazioni a cucinare e adoreranno trascorrere del tempo in cucina.

Ora so di non averlo capito, e mi chiedo se qualcuno sappia creare l'amore per la cucina negli americani.

Mentre trovo inquietanti i dati sul declino della cucina casalinga, personalmente trovo anche un po 'confortante considerando la conversazione che ho avuto con mio figlio la scorsa notte. Non ho fallito. La nostra cultura nel suo complesso si sta allontanando dalla cucina casalinga. Da quando è nato mio figlio, l'amore degli americani per la cucina è fortemente diminuito e questo lo ha influenzato.

Spero, tuttavia, che le abilità che ho insegnato a mio figlio rimarranno e un giorno sceglierà di cucinare per un rinnovato interesse o forse solo per necessità.

Articoli Correlati