Ogni modello di sistema solare che hai visto è sbagliato

Cosa ottieni quando combini meraviglie ispirate alla scienza e sette miglia di deserto? Un video incredibile.

I cineasti Wylie Overstreet e Alex Gorosh, insieme ad alcuni amici utili, hanno deciso di realizzare un modello in scala del sistema solare. Per farlo, hanno viaggiato per 600 miglia verso il Black Rock Desert (sede del Burning Man Festival) in Nevada. Usando varie tecnologie, veicoli, droni, matematica e perseveranza, hanno creato "Scala: il sistema solare", un video di sette minuti che mostra le orbite degli otto pianeti nel nostro sistema solare. (Scusa, Plutone!)

Il video è educativo, bello e stimolante. Mostra il posto del nostro pianeta nel sistema solare e offre una prospettiva su quanto piccola Terra sia nel grande schema delle cose. L'intero film è accattivante, ma forse il momento più toccante è all'alba, quando il sole reale corrisponde al sole della modella, dimostrando che la rappresentazione è accurata.

Come sottolinea il video, la maggior parte delle rappresentazioni del sistema solare sono imprecise perché per creare un rendering in scala reale, i pianeti dovrebbero essere "microscopici". Overstreet e Gorosh hanno trovato una soluzione: costruire un "modello simulato" nel mezzo di un lago asciutto dove c'è molto spazio per sfoggiare un modello di, beh, spazio.

Quindi, perché questi cineasti hanno deciso di intraprendere questa impresa complessa? Gorosh, un regista con spot pubblicitari di alta gamma e documentari al suo attivo, spiega l'ispirazione per il progetto in un video dietro le quinte: "Per quanto riguarda il motivo per cui abbiamo realizzato il modello? Perché non è mai stato fatto prima, e ci siamo sentiti come esso ". Overstreet, un regista con interessi nella scienza e nella natura, osserva anche: "Non c'è letteralmente un'immagine che ti mostri adeguatamente come [il sistema solare] in realtà assomiglia da fuori. L'unico modo per vedere un modello in scala del solare il sistema è di costruirne uno ". Così hanno fatto. Hanno trascorso 36 ore in quello che sembra essere un deserto piuttosto freddo per costruire il modello e catturare il filmato richiesto.

La tecnologia necessaria per questa impresa dal concepimento al taglio finale spazia dalle sofisticate fotocamere alla tecnologia analogica, come una buona bussola vecchio stile. Hanno persino creato un erpice fai-da-te, un equipaggiamento in genere utilizzato per rompere il terreno ma apparentemente è anche eccellente per disegnare le orbite dei pianeti nella sabbia del deserto!

Secondo il sito Web di Overstreet, sta lavorando a un altro video "To Scale" sui tempi profondi. Se il primo video "Ridimensionare" è un'indicazione di ciò che è possibile, non possiamo aspettare.

Articoli Correlati