Paleo vs. dieta primordiale: qual è la differenza?

Due diete che ci fanno tornare ai primi tempi dell'uomo hanno ricevuto molta attenzione ultimamente. Paleo, nota anche come "dieta del cavernicolo", è stata creata da Loren Cordain nel 2002 e ricorda i tempi in cui le persone mangiavano una dieta ricca di selvaggina, pesce pescato in natura, noci, semi, verdure, bacche e occasionalmente altri frutti .

Il "Primal Blueprint", creato dall'atleta Mark Sisson nel 2009, è simile in molti modi. Ad esempio, quando segui la dieta primaria, puoi mangiare tutti i grassi sani, le carni, la frutta, la verdura e il cioccolato fondente che desideri. Il concetto è che questi alimenti sono essenzialmente costituiti da proteine ​​e grassi - macronutrienti che il corpo si è evoluto per preferire, secondo le linee guida dietetiche spiegate sul sito web di Primal Blueprint. Questi alimenti differiscono dai cereali come grano e mais, introdotti negli ultimi 10.000 anni e contengono zuccheri e carboidrati trasformati che non sono altrettanto salutari per noi.

"Entrambe le diete si concentrano sul mangiare come facevano i nostri antenati", afferma Linda Larsen, autrice di "Il grande libro delle ricette paleo" (Adams Media, 2015) e seguace della dieta paleo. "L'obiettivo è quello di evitare cibi e cereali trasformati che sono manipolati in modo diverso dai tempi delle caverne."

Per Larsen, la parte migliore di paleo è l'attenzione per i cibi integrali.

"Sono stato su questa dieta per quattro anni e, ciò che mi piace è che si concentra sulla riduzione dello zucchero trasformato", afferma. "Mi piace l'idea di seguire una dieta che enfatizzi un'alimentazione pulita".

Quindi, dove divergono le diete? La differenza chiave tra i due è il loro atteggiamento nei confronti dei grassi saturi.

Chi segue il paleo evita i grassi saturi (optando invece per carni magre) seguendo l'esempio della ricerca che collega i grassi saturi all'aumento dei livelli di colesterolo, che può portare a malattie cardiache. I devoti del progetto principale, d'altra parte, sono liberi di consumare tagli di carne più grossi.

Altri grassi sono un'altra differenza chiave tra le due diete. Prendi l'olio di canola, per esempio. L'olio di canola, che è povero di grassi saturi e ricco di acidi grassi omega-3 sani, è accettabile nella dieta paleo, ma non è consentito nella dieta primordiale. Infine, gli edulcoranti artificiali sono ammessi nella dieta paleo e sono considerati qualcosa che dovrebbe essere usato solo occasionalmente quando si segue il regime primitivo.

Alla fine, entrambe le diete mirano a migliorare la salute e la longevità.

Tuttavia, ci sono alcune differenze non dietetiche in termini di come questo viene raggiunto.

"Primal si concentra su tutto il tuo stile di vita", afferma Larsen. "C'è un'enfasi sul fitness e sull'immunità e c'è uno stress nel prendere integratori e antiossidanti, mentre il paleo si concentra principalmente sulla dieta piuttosto che sull'esercizio fisico."

E se ti stai chiedendo se sono consentiti dei trattamenti con entrambe le diete, non temere. Entrambe le diete hanno molte opzioni interessanti per un finale dolce a qualsiasi pasto. Un dessert da non perdere sul progetto principale: barrette di macadamia di cocco congelate, con cocco non zuccherato, noci di macadamia, olio di cocco, semi di chia e sale.

Un dessert paleo preferito? Croccante di mirtilli al cocco, una gustosa sorpresa a base di mirtilli freschi, miele, vaniglia, succo di limone, noci pecan, cocco, farina di cocco, burro e sale.

"Ci sono molti dolci che puoi fare con entrambi, ma adoro quelli che posso fare con Paleo", dice Larsen.

Correlato sul sito:

  • Quale dieta è giusta per te? 13 piani spiegati
  • 7 guru della dieta che sono morti di cattiva salute
  • Dieta Paleo: alimentazione intelligente o ultima moda?

Articoli Correlati