Perché i cani hanno le orecchie floscio?

Charles Darwin era incuriosito da così tanti enigmi evolutivi. Una cosa che lo irritava era il motivo per cui così tanti animali domestici, in particolare cani e bestiame, tendevano ad avere orecchie pendenti.

"I nostri quadrupedi domestici sono tutti discesi, per quanto è noto, da specie con orecchie erette", ha sottolineato Darwin in "La variazione degli animali e delle piante sotto domesticazione". "Gatti in Cina, cavalli in alcune parti della Russia, pecore in Italia e altrove, la cavia in Germania, capre e bovini in India, conigli, maiali e cani in tutti i paesi a lunga civiltà".

Darwin notò che gli animali selvatici usano costantemente le loro orecchie come imbuti per catturare ogni suono che passa. L'unico animale selvatico con orecchie non erette, secondo le sue ricerche all'epoca, era l'elefante.

"L'incapacità di erigere le orecchie", concluse Darwin, "è certamente in qualche modo il risultato dell'addomesticamento".

Quando accade l'addomesticamento

Un genetista russo ha allevato volpi d'argento, scegliendo ogni generazione in base alle loro personalità amichevoli. (Foto: Newfiewild / Shutterstock)

Accadono ogni genere di cose, notò Darwin, quando gli animali diventano addomesticati. Non sono solo le loro orecchie a cambiare. Gli animali domestici tendono ad avere musi più corti, mascelle più piccole e denti più piccoli, e i loro cappotti sono più leggeri e talvolta più chiari.

Ha chiamato la sindrome di domesticazione del fenomeno.

Darwin pensava che ci fosse una ragione per tutti quei cambiamenti, anche se non sembrava esserci alcun collegamento correlato. Per anni, gli scienziati hanno offerto teorie, ma nessuna è stata prontamente accettata.

Circa un secolo dopo, alla fine degli anni '50, il genetista russo Dmitri Belyaev, iniziò un esperimento usando le volpi d'argento. Ha ipotizzato che i cambiamenti negli animali fossero il risultato di una selezione genetica basata su tratti comportamentali.

Belyaev iniziò ad allevare le volpi, scegliendo quelle che erano più calme intorno alle persone e meno propense a mordere. Quindi ha allevato la loro prole, scegliendo gli animali usando gli stessi criteri. In poche generazioni, non solo le volpi erano amichevoli e domestiche, ma molte di loro avevano anche orecchie floscio. Inoltre, avevano cambiamenti nel loro colore della pelliccia, così come i loro teschi, mascelle e denti.

È iniziato con l'adrenalina

Un nuovo studio pubblicato questa settimana sulla rivista Genetics offre una teoria sul perché l'addomesticamento abbia avuto un tale impatto sulle orecchie di un cane, così come altri tratti fisici.

Guidato da Adam Wilkins dell'Institute of Theoretical Biology di Berlino, lo studio teorizza che forse un uomo in anticipo ha notato un lupo diverso dagli altri. Non aveva paura degli umani e forse si unì a lui per gli avanzi e alla fine divenne un compagno.

Questo primo lupo probabilmente mancava di un eccesso di adrenalina dalla ghiandola surrenale, che alimenta la risposta di "lotta o fuga". La ghiandola surrenale è formata da "cellule della cresta neurale". Queste cellule si spostano anche nelle diverse parti di un animale dove questi cambiamenti tra animali domestici selvatici e dalle orecchie floscio sono più evidenti.

I ricercatori teorizzano che se le cellule della cresta neurale non raggiungono le orecchie, si deformano o fluttuano. Se le cellule causano problemi con la pigmentazione, questo spiega le chiazze, anziché la pelliccia solida. Se le cellule sono deboli quando arrivano alla mascella o ai denti, potrebbero crescere per diventare leggermente più piccole.

Sorprese come le orecchie floscio non erano previste, ma erano una brutta cosa? ABC News ha chiesto a Wilkins di scoprirlo.

"Penso di no", ha detto. "Nel caso degli animali domestici, la maggior parte di loro non sopravviverebbe molto bene allo stato brado se fossero liberati, ma in cattività lo fanno perfettamente bene e mentre i tratti della" sindrome dell'addomesticamento "sono tecnicamente difetti, non sembrano far loro del male ".

I nostri cani, ad esempio, non hanno bisogno di mimetizzarsi con cappotti di colore solido o di avere orecchie costantemente in allerta, in cerca di problemi. Inoltre ha funzionato abbastanza bene per gli umani.

"E per noi l'addomesticamento degli animali è stato un grande progresso che ha reso possibile lo sviluppo delle nostre civiltà", ha detto Wilkins, "o almeno hanno contribuito sostanzialmente a questo".

Spiegare le orecchie del tuo cane

I cani hanno ancora tutti i tipi di diverse forme dell'orecchio. (Foto: Grigorita Ko / Shutterstock)

Ovviamente, non tutte le orecchie dei cani sono flaccide. Molte razze, come le razze nordiche (Malamute, Siberian husky, Samoiedo) e alcuni terrier (Cairn, West Highland White) sono conosciute per la loro puntura o le orecchie dritte.

Come autore di cani e professore di psicologia Stanley Coren, Ph.D. sottolinea Psychology Today, "Attraverso l'allevamento selettivo, gli esseri umani hanno modificato la forma dell'orecchio a punta del lupo in una varietà di forme diverse. Ad esempio il bulldog francese ... ha grandi orecchie dritte con la punta affilata alterata in una liscia curva che produce ciò che la gente del cane chiama orecchie smussate o orecchie arrotondate. "

Coren continua illustrando molti tipi di orecchie a punta e pendenti con nomi che vanno dal ciondolo alla rosa, dal bottone alla piegata, dalla fiamma della candela alla cappuccio.

Ma tutte le orecchie, appartenenti a tutti i cani, hanno una cosa in comune, sottolinea Coren.

"Siate certi che, indipendentemente dalla loro forma, alla maggior parte dei cani piace essere graffiati leggermente dietro le orecchie, soprattutto se si emettono suoni amorevoli allo stesso tempo."

Articoli Correlati