Perché i cani si scuotono quando sono bagnati

I maiali lo fanno. I topi lo fanno. I cani lo fanno sicuramente. Canguri? Non così tanto.

Perché gli animali si scuotono? La risposta breve è perché sono bagnati. Ma in realtà c'è molto di più, molto di più.

In un articolo pubblicato sul Journal of Royal Society Interface, il Dr. Andrew Dickerson e altri al Georgia Institute of Technology danno un'occhiata a questo strano problema. Volevano sapere perché è così importante che gli animali si asciughino e come lo fanno così in fretta. Il team di ricerca di biologi e ingegneri meccanici ha utilizzato la videografia ad alta velocità e il "tracciamento delle particelle di pelliccia" per registrare le peculiari caratteristiche di scuotimento di 33 animali, tra cui 16 specie di animali e cinque razze di cani.

Si scopre che i mammiferi conservano una notevole quantità di energia facendo il loro grazioso piccolo tremito. Se non fosse per la loro capacità di scuotere, gli animali dovrebbero usare fino al 20 percento della loro energia calorica giornaliera semplicemente per rimanere asciutti.

E quasi tutti i mammiferi pelosi si scuotono per liberarsi dall'acqua. Quelli che non lo fanno, come i canguri che scuotono solo una parte del loro corpo, tendono a vivere in climi desertici dove rimanere asciutti non è molto difficile. Ma non tutti gli animali si scuotono allo stesso ritmo. Gli animali più piccoli sembrano scuotere più rapidamente - 30 scosse al secondo per un topo - mentre orsi, tigri e cani di taglia media hanno una media di circa quattro (ancora due volte più veloce del tuo ritmo techno medio).

Può sembrare carino, ma il frullato di un animale è in realtà un processo molto violento, almeno per l'acqua. Una goccia d'acqua che si siede sulla pelliccia di un animale viene espulsa ad accelerazioni tra 10-70 volte la gravità. È una corsa seria! Anche i piloti di caccia meglio addestrati sopportano solo accelerazioni sostenute di circa 9 G.

In che modo gli animali raggiungono velocità così elevate? Bene, molto ha a che fare con tutta quella pelle in più. Il "tessuto cutaneo di mammiferi allentati" - la stessa roba che un orso mamma usa per portare in giro i suoi cuccioli - aiuta gli animali a rimanere asciutti. Potendo frustare la loro pelliccia bagnata e pesante attorno ai loro corpi, alcuni mammiferi (di nuovo: topi, tigri, cani, orsi) sono in grado di aumentare sia la velocità di accelerazione che la superficie. Sono essiccatori straordinariamente efficienti.

In effetti, in una scoperta interessante, Dickerson e il suo team hanno dimostrato che questi animali svolgono effettivamente il lavoro nel modo più efficiente possibile . Una vibrazione più lenta sarebbe meno efficiente, mentre una più veloce proverebbe rendimenti ridotti. Le frequenze di scuotimento osservate sono in ogni caso quasi ottimali, consentendo agli animali di liberarsi di circa il 70 percento dell'acqua accumulata in pochi secondi.

Tutto ciò dovrebbe essere impressionante per gli umani. Ci bastano non secondi ma minuti per asciugarci i capelli, in media poco più di tre. Una quantità di asciugatura che aspira tra 60 e 90 watt di elettricità. Concesso, nel grande schema, non è tutta quell'energia, ma è molto più di quanto il tuo cane abbia bisogno.

Madre Natura vince ancora!

    Articoli Correlati