Perché i martins viola hanno case così grandi?

Alcuni uccelli sono felici di fare i loro nidi ovunque. Un robusto ramo di un albero, una grondaia o una qualsiasi casetta per gli uccelli funziona bene. Ma i martins viola appariscenti amano le sistemazioni sgargianti. Spesso vedi le loro case multi-stanza arroccate in alto nel cielo, mentre i residenti colorati fluttuano dentro e fuori.

Ecco lo scoop sul perché questi uccelli interessanti hanno case così affascinanti.

Le case dipendono da dove vivi

I martini viola negli Stati Uniti occidentali nidificano principalmente nelle cavità, riferisce Audubon. Troveranno vecchi buchi o macchie di picchio sugli alberi. A volte nidificano anche a terra tra grandi massi. Nel sud-ovest, troveranno buchi nei cactus giganti.

Anche se alcuni martini viola negli Stati Uniti orientali nidificano in buchi in edifici o scogliere, l'habitat degli alberi è limitato e la concorrenza è feroce da altri uccelli. Questo è il motivo per cui la maggior parte si affida alle cassette nido che le persone mettono in piedi nei loro cortili. Ora sono le uniche specie di uccelli interamente dipendenti dagli umani per fornire loro un posto dove nidificare, secondo Texas Parks and Wildlife.

A loro piace vivere affollati

I martini viola possono nidificare in colonie da 2 a 200 coppie. (Foto: passion4nature / Shutterstock)

I martini viola sono conosciuti come nidificanti coloniali, il che significa che amano nidificare in gruppi. La Purple Martin Conservation Association afferma che una casa martin viola dovrebbe avere almeno quattro scomparti, ma da sei a 12 scomparti è l'ideale per avviare una colonia martin.

I compartimenti nelle case dovrebbero essere almeno 6 pollici per 6 pollici, ma i martini viola preferiscono cavità più grandi, afferma il Dipartimento Parchi e fauna selvatica del Texas. Una dimensione ideale è 7 pollici di larghezza per 6 pollici di altezza e circa 12 pollici di profondità. I fori di entrata circolari per ogni compartimento hanno solitamente un diametro di circa 2 1/8 pollici, ma è accettabile un intervallo tra 1 3/4 e 3/8 pollici.

I martini viola possono nidificare in colonie da 2 a 200 coppie, secondo Birdwatching.com, quindi è per questo che hanno bisogno di alloggi di tipo condominiale per tutti i loro amici e familiari.

Perché l'altezza è la chiave

Le case martin viola sono alte su pali in modo che gli uccelli possano facilmente salire e uscire da loro. (Foto: Warren Price Photography / Shutterstock)

Le case Martin devono essere montate su un palo o palo alto almeno 10 piedi. Non attaccarli a un albero perché i predatori, come gatti o procioni, potrebbero accedere al nido.

I martins preferiscono planare direttamente nelle loro case, quindi i loro nidi dovrebbero essere in un'area aperta dove possono navigare dritti nell'apertura senza doversi fermare.

Birdwatching.com afferma di non voler schivare i cavi del telefono o manovrare attorno ad alberi o edifici. Idealmente, nessun albero più alto dell'altezza della casa martin dovrebbe trovarsi a circa 60 piedi dalla voliera.

La casa dovrebbe trovarsi su una sorta di sistema di puleggia o verricello in modo da poterlo alzare e abbassare facilmente. In questo modo puoi pulire la casa, controllare i nidiacei ed espellere tutti i visitatori sgraditi come i passeri di casa e gli storni europei, sottolinea il Dipartimento dei parchi e della fauna selvatica del Texas.

Entrambe queste specie di uccelli sono molto aggressive nei confronti dei martini. Quando combattono per i siti di nidificazione, possono attaccare o uccidere gli uccelli, riferisce il Purple Martin Project di New York. Altri nemici martin viola includono gufi, serpenti, procioni, falchi, scoiattoli e gatti selvatici.

Gli esperti suggeriscono di attaccare i deflettori dei predatori attorno al palo per impedire a serpenti e procioni di raggiungere il nido. Gabbie o guardie intorno alla casa possono impedire a falchi e gufi di attaccare il nido.

Il colore conta

La maggior parte delle case martin viola sono bianche. Questo perché il bianco riflette il calore, mantenendo la casa (e gli uccellini) più fresca.

Gli uccelli sembrano anche essere attratti dalle case bianche. Potrebbe essere perché i fori di ingresso sono scuri, rendendoli più facili da individuare contro la casa bianca. Altri martini viola appaiono anche più facilmente su uno sfondo bianco, rendendo la casa più facile da trovare da altri martini che cercano la casa.

L'opzione zucca

Una collezione di zucche offre a martins viola molte scelte di rooming. (Foto: Sergey Demo SVDPhoto / Shutterstock)

I nativi americani hanno appeso le zucche scavate per martini viola secoli fa, riferisce Cornell. Molte persone usano zucche naturali o di plastica per attirare i martini viola oggi.

Idealmente, le zucche dovrebbero avere un diametro da 8 a 13 pollici con un interno non verniciato. Dovrebbero avere porte di accesso con gli stessi ingressi delle stesse case di martin convenzionali. Dovrebbero anche essere dipinti di bianco e idealmente avere deflettori e protezioni per proteggere dai predatori.

Sebbene le zucche possano essere più difficili da pulire rispetto alle tradizionali nicchie per uccelli, presentano molti vantaggi. Sono più leggeri, quindi sono più facili da sollevare e abbassare. Oscillano e ondeggiano, cosa che piace ai martins e ai predatori. I predatori hanno anche difficoltà ad accedere alle zucche.

Poiché le cavità sono distanziate più lontano e non ci sono portici comuni, c'è spesso un tasso di occupazione più elevato rispetto alle tradizionali case martin viola, secondo il Texas Parks and Wildlife Department. E poiché non esiste un portico continuo, i nidiacei più grandi non possono entrare nelle stanze dei vicini per rubare cibo agli uccelli più giovani.

Articoli Correlati