Perché l'aumento di ragni altamente velenosi in Australia non è così grave come sembra

La pioggia ha recentemente portato un gradito sollievo in alcune parti dell'Australia, almeno temporaneamente riducendo gli incendi storici che hanno imperversato per mesi nel continente. Allo stesso tempo, tuttavia, la pioggia potrebbe aver portato qualcosa di molto meno gradito in alcune aree dell'Australia: un'ondata di ragni mortali.

Gli aracnidi in questione sono ragni australiani a imbuto, una famiglia di circa tre dozzine di specie (da non confondere con ragni a imbuto, una famiglia separata per lo più innocua per l'uomo). Molti sono velenosi, ma la principale minaccia per le persone proviene da uno in particolare: il ragno a imbuto di Sydney, uno dei ragni più velenosi conosciuti dalla scienza. Un boom in questa specie è snervante, ovviamente, sebbene sia meno pericoloso di quanto suggeriscano alcuni titoli recenti.

Il ragno a imbuto di Sydney è originario del Nuovo Galles del Sud (NSW) nell'Australia orientale, e vive per lo più nel raggio di 160 chilometri (100 miglia) dalla sua omonima città. È "probabilmente il più famoso di tutti i ragni", secondo l'Australian Museum, grazie al suo corpo grande, alle lunghe zanne e al potente veleno. I maschi rappresentano il rischio maggiore, sia perché il loro veleno è riferito sei volte più forte di quello delle femmine, sia perché vagano periodicamente in cerca di compagni. Ciò tende ad accadere in un clima caldo e umido, motivo per cui i ragni sono nelle notizie in questo momento.

Giunse la pioggia

I ragni a imbuto di Sydney possono crescere fino a 3, 5 cm (1, 4 pollici) di lunghezza. (Foto: James van den Broek / Shutterstock)

Mentre l'Australia ha una stagione degli incendi ogni estate, questa è molto peggio del solito, già bruciando oltre 10 milioni di ettari (24, 7 milioni di acri) e uccidendo almeno 30 persone e milioni di animali selvatici. Ciò è in gran parte dovuto a mesi di grave siccità, che hanno creato condizioni di esca in molte foreste e altri habitat in tutta l'Australia. La mancanza di pioggia probabilmente ha ostacolato anche i ragni a imbuto, poiché anche le foreste incombusti potrebbero essere state troppo secche per i maschi per cercare compagni.

Ora, tuttavia, le forti piogge seguite dal caldo "hanno creato le condizioni perfette per far prosperare i ragni a imbuto", secondo un recente avvertimento dell'Australian Reptile Park (ARP), uno zoo di Somersby, nel Nuovo Galles del Sud. Può sembrare spaventoso, ma è una buona notizia per l'ARP, che ha gestito un programma di mungitura del veleno per 50 anni, raccogliendo ragni e serpenti per produrre antivirali salvavita. Per l'ARP, più ragni offrono maggiori possibilità di raccogliere il veleno.

Il ragno a imbuto di Sydney è sicuramente pericoloso, specialmente i maschi, e le persone che vivono nel loro habitat dovrebbero esserne consapevoli. Il loro veleno ha portato ad almeno 13 decessi registrati dal 1927, sebbene il rischio sia ora significativamente inferiore rispetto al passato. Nessuno è morto a causa di un morso di un imbuto a Sydney dai primi anni '80, quando l'ARP sviluppò per la prima volta un antiviroma per la specie.

Essere morso da qualsiasi ragno è relativamente raro, dal momento che non possono mangiare un essere umano e hanno maggiori probabilità di sopravvivere fuggendo o nascondendosi che affrontandoci. Potrebbero mordere se sono intrappolati o spaventati, e alcune specie sono più forti di altre. I ragni a imbuto di Sydney sono noti per il comportamento aggressivo quando si sentono minacciati, come sollevarsi e mostrare le loro grandi zanne.

Senso del ragno

I ragni maschi a imbuto possono arretrare e mostrare le zanne se si sentono minacciati. (Foto: Ken Griffiths / Shutterstock)

I maschi tendono ad essere più aggressivi, ma nonostante il vero pericolo che rappresentano, sono anche oggetto di alcuni miti ingiusti. Non inseguono le persone o ci saltano addosso, spiega il Museo australiano, il che ha senso, dal momento che non avrebbero nulla da guadagnare dal farlo. E mentre a volte vagano all'interno, vivono solo all'aperto, idealmente da qualche parte con un clima fresco e umido, come una foresta. Cercano tronchi, rocce o altri rifugi, quindi creano una tana sottostante, usandola per aggredire prede come scarafaggi, scarafaggi, lumache o piccole lucertole.

Tuttavia, le persone hanno maggiori probabilità di essere morso in determinate situazioni. Se sei nell'habitat di ragnatele a imbuto, è consigliabile controllare le scarpe prima di indossarle, soprattutto se sono state lasciate fuori. Non uscire di notte senza calzature, avverte l'ARP e indossare guanti se stai facendo giardinaggio o altri lavori all'aperto, in particolare se raggiungi spazi in cui i ragni potrebbero nascondersi.

Un uomo ha recentemente appreso quella lezione a Faulconbridge, nel New South Wales, quando è stato morso da un ragno a imbuto mentre puliva una fogna a casa sua il 26 gennaio, giorno dell'Australia. Il ragno si aggrappava ancora al suo dito quando lo estrasse, riporta la Blue Mountains Gazette, e alla fine ebbe bisogno di sei fiale di antivirale per riprendersi. "Stupidamente, avrei dovuto indossare i guanti, cosa che farò d'ora in poi", ha detto.

Se una persona viene morsa da un ragno a imbuto, l'ARP raccomanda di applicare una benda per l'immobilizzazione della pressione sul sito del morso e sull'arto adiacente, limitando ulteriormente il movimento con una stecca. Richiedere immediatamente assistenza medica d'emergenza, poiché potrebbe essere necessario l'antidoto. Anche se è possibile essere morso da alcuni ragni e non rendersene immediatamente conto, è improbabile con le reti a imbuto, poiché secondo quanto riferito le loro grandi zanne producono un morso doloroso e spesso lasciano segni visibili.

"Molto, molto facile da catturare"

I ragni dell'imbuto-web escono dalle loro tane per aggredire la preda. (Foto: J8CImage / Shutterstock)

Il boom atteso nei ragni della ragnatela rappresenta un rischio per l'uomo, come può testimoniare l'uomo di Faulconbridge. Ma i maschi erranti stanno cercando compagni, non guai, e quasi sicuramente preferirebbero evitare una lotta con creature della nostra taglia. Di solito possiamo evitare conflitti con i ragni dando loro spazio, e quando li lasciamo soli, i ragni spesso ripagano il favore nutrendosi di insetti parassiti.

Detto questo, poiché l'antivom della rete a imbuto è così importante, l'ARP ha anche emesso una richiesta sorprendente: se qualche membro del pubblico vede un ragno a rete a imbuto, il parco chiede ad anime coraggiose - solo per adulti - di catturare il ragno e donare al programma antivenom. Ciò può essere terrificante da immaginare, ma fintanto che viene eseguito con cura con il metodo descritto di seguito, secondo quanto riferito, è più sicuro di quanto sembri.

Per creare più antivirali, l'ARP ha bisogno di più ragni a imbuto maschio, come spiega lo zookeeper Dan Rumsey in un recente video (vedi sotto). "Solo donando un ragno all'Australian Reptile Park, stai contribuendo a salvare la vita delle persone", afferma. Per chiunque decida di catturarne uno, Rumsey consiglia di tenere sempre la mano ad almeno 20 centimetri (8 pollici) dal ragno. (Ancora una volta, solo gli adulti dovrebbero tentare questo, sia per la precisione necessaria che perché il veleno può essere più dannoso per i bambini.)

"I ragni della canalizzazione sono potenzialmente piuttosto pericolosi, ma sono molto, molto facili da catturare", afferma Rumsey. Sono ragni che vivono nel terreno e, a differenza di molte altre specie, mancano della capacità di arrampicarsi su superfici lisce come vetro o plastica. Rumsey suggerisce di usare un contenitore dalla faccia liscia con un coperchio, come un barattolo di vetro o un bicchiere di plastica, e un cucchiaio di metallo o un altro strumento per attirare il ragno all'interno. Stringere il coperchio fornito con il contenitore (anziché tentare di improvvisare un coperchio) e portare il ragno nell'ARP o in una delle sue posizioni di rilascio.

Sebbene questi ragni non debbano essere presi alla leggera - e molte persone probabilmente continuano a indietreggiare all'idea di catturarne uno, per quanto facile possa essere - non sono neanche mostri. Come tutti i ragni, sono solo animali che cercano di sopravvivere e sono membri chiave di antichi ecosistemi che troppo spesso diamo per scontati. Ma a parte questo, questa ondata di ragni a imbuto impallidisce in confronto a minacce molto più grandi già in pericolo in Australia, come ha detto al Washington Post l'esperto di ragni Rod Crawford, curatore degli aracnidi al Burke Museum di Seattle.

"In questo momento gli australiani hanno molto di più di cui preoccuparsi dei ragni", afferma.

Articoli Correlati