Perché le bacche di nandina e alcuni uccelli non si mescolano

Progettare il tuo giardino per includere piante che producono bacche come fonte di cibo invernale per gli uccelli è una buona idea, ma c'è una pianta che devi comprendere appieno prima di piantarla. Le bacche rosse di Nandina domestica contengono cianuro e altri alcaloidi che producono acido cianidrico (HCN), che può essere velenoso per tutti gli animali, secondo Audubon Arkansas.

Nandina è un attraente ornamentale sempreverde a foglia larga, quindi può essere difficile resistere. È originario del Giappone, della Cina e dell'India, ma è facile da coltivare nelle zone USD 8-10 (il sud o il sud-est, estendendosi in Florida e ad ovest verso il Texas centrale). Tollera una vasta gamma di condizioni di terreno e luce e richiede solo un'umidità media per prosperare. Ha guadagnato i nomi comuni di bambù sacro e bambù celeste perché produce steli e foglie simili a canne che ricordano il bambù. In condizioni di crescita ideali, una pianta matura può raggiungere un'altezza di 4-8 piedi con una diffusione di 2-4 piedi. In primavera, grandi gruppi di fiori bianchi emergono alla fine degli steli che si trasformeranno in grandi quantità di bacche rosse brillanti in autunno. Quelle bacche durano per tutto l'inverno, molto tempo dopo che altre scorte di cibo aviario sono scomparse.

Le bacche sono il motivo per cui molti giardinieri coltivano la nandina. Oltre a fornire interesse visivo, le bacche fungono da fonte di cibo per gli uccelli durante il periodo più freddo dell'anno, quando altri alimenti possono scarseggiare. Persino pettirossi, uccelli da finto, uccelli azzurri e altre specie che in genere si nutrono di vermi, insetti o semi durante i mesi caldi cercheranno bacche durante l'inverno quando le loro fonti alimentari preferite diventano difficili da trovare.

Sfortunatamente per i waxwings di cedro, che sono voraci consumatori di bacche, le bacche di nandina possono essere una condanna a morte dell'ultimo pasto.

Troppo di una cosa non così buona

Le bacche di Nandina hanno in realtà una bassa tossicità, ma possono essere letali per i waxwings di cedro in particolare perché le loro abitudini alimentari differiscono drammaticamente da quelle di altri uccelli, ha detto Rhiannon Crain, leader del progetto per la rete Habitat con The Nature Conservancy e Cornell Lab of Ornithology. "Altri uccelli non mangiano tanto o rapidamente quanto i waxwings del cedro", ha detto Crain. "I waxwings di cedro riempiono completamente ogni possibile parte del loro corpo di bacche. Riempiranno il loro stomaco e il loro raccolto di bacche fino alla bocca fino a quando non riusciranno a far entrare un'altra bacca al loro interno."

Le cere di cedro, che viaggiano in stormi, voleranno in un cespuglio o albero che produce bacche e spoglieranno i rami di ogni frutto. Ciò può avere conseguenze negative per loro anche quando la pianta non è una nandina. "Li ho visti ubriachi di gelsi" disse Crain. "I gelsi e altri frutti ricchi di zucchero possono trasformarsi in alcool o fermentare abbastanza facilmente sulla pianta. Voleranno su un albero di gelso e mangeranno fino a quando non saranno ubriachi."

Per capire perché le bacche di nandina possono uccidere i waxwings del cedro ma non altri uccelli, Crain ha detto di pensare a un seme di mela, che contiene anche cianuro. "Se mangi un seme di mela, non sentiresti alcun effetto negativo. Ma, invece di mangiare un singolo seme di mela, se dovessi in qualche modo mangiare un piatto di semi di mela, questo potrebbe iniziare a essere un problema per il tuo corpo." Allo stesso modo, le bacche di nandina non sono probabilmente un problema per animali domestici o bambini eccessivamente curiosi, ha detto Crain. È improbabile che ne mangino abbastanza per la bassa tossicità delle bacche da causare problemi di salute.

Ma i piccoli corpi dei waxwings di cedro sono in disaccordo con la loro abitudine di rimpinzarsi. "È davvero una questione di ingerire abbastanza bacche di nandina che la tossicità delle bacche ha un impatto misurabile sui loro corpi", ha detto Crain.

Cosa mangiano i waxwings di cedro

Fortunatamente per i waxwings del cedro, le bacche di nandina non sono la loro prima scelta nel buffet invernale di aviaria. Crain pensa che sia perché gli altri frutti di bosco hanno semplicemente un sapore migliore per gli uccelli; non è che gli uccelli abbiano un'innata capacità di distinguere tra bacche tossiche e non tossiche o se una bacca o un frutto provenga da piante autoctone o non autoctone. "La maggior parte dei motivi che conosco dimostrano che gli uccelli si nutrono in modo abbastanza indiscriminato su bacche sia autoctone che non autoctone, soprattutto se hanno gli stessi profili nutrizionali".

Inoltre, non possono discriminare tra ciò che potrebbe essere tossico per loro e ciò che è sicuro, ha detto. "Gli uccelli tendono a mangiare prima le cose che preferiscono", ha aggiunto. Si limiteranno a cose che gli piacciono di meno quando finiscono le opzioni.

"È come quando assaggiamo qualcosa di grasso come un hamburger. Ha un sapore delizioso in un modo che le foglie di spinaci non avrebbero mai", ha detto Crain. "Immagino che gli uccelli discriminino in questo modo. Ma, certamente, se avessi fame, mangerei più spinaci che potrei!"

Il problema per i waxwings di cedro si presenta nell'ultimo sussulto invernale, quando le fonti alimentari si stanno riducendo e iniziano a rimanere senza opzioni. Nandina è sempre lì. "Man mano che le bacche diventano più scarse a febbraio e marzo, e gli uccelli hanno davvero fame e diventano sempre più disperati, mangeranno sempre più tipi di frutta. Ci sono notizie di pettirossi e altri uccelli che si nutrono anche di nandine", ha detto Crain.

Ma, ha sottolineato Crain, non ci sono morti aviari documentate direttamente collegate al consumo di nandina oltre alle cerate di cedro. L'istanza più nota di questo fenomeno si è verificata nella Contea di Thomas, in Georgia, nell'aprile del 2009, quando molti waxwings di cedro sono stati trovati morti in un cortile residenziale. Il College of Veterinary Medicine dell'Università della Georgia ha confermato che cinque degli uccelli sottoposti a loro erano morti per tossicità da cianuro dopo aver consumato bacche di nandina.

Migliori scelte di bacche

Le bacche viola della pianta americana del beautyberry. (Foto: ACTImage / Shutterstock)

Il modo migliore per i proprietari di case per evitare di creare involontariamente una fonte di cibo attraente ma potenzialmente letale per le cerette di cedro è quello di piantare specie autoctone, consiglia Crain. Suggerisce cinque specie autoctone con abitudini di crescita simili alla nandina che secondo lei sarebbero cresciute bene da Washington, DC, attraverso gli stati del sud. Loro sono:

  • Beautyberry americano (Callicarpa Americana) . Questo è un arbusto che ha circa le stesse dimensioni della nandina e produce interessanti bacche bianche o viola. "Conosco un sacco di persone nel nord-est che sono super gelose perché non è nativo lì", ha detto Crain. "A loro piacerebbe avere quelli nel loro cortile. È una grande pianta appariscente."
  • Spicebush settentrionale (Lindera benzoin) . Questa pianta può crescere in un grande arbusto o piccolo albero. Produce piccoli fiori giallastri in primavera prima che appaiano le foglie. I fiori si trasformano in frutti rosso vivo a settembre. La pianta prende il nome da queste bacche, che sono state usate come sostituto del pimento. "Questa è un'altra grande pianta che crescerebbe bene nel sud-est dove potresti piantare nandinas", ha detto Crain.
  • Chokeberry (Aronia arbutifolia) . Questa è una specie di chokeberry che produce bacche rosse che persistono in inverno. Poiché le bacche hanno un sapore aspro per il palato umano, sono più spesso utilizzate nelle marmellate lavorate e in altri alimenti piuttosto che mangiate fuori dal cespuglio. Chokeberry prende il nome dall'astringenza del frutto, che può causare una sensazione di soffocamento. Come per le bacche di nandina, a volte si dice che i chokeberries siano tra gli ultimi ad essere consumati in inverno, sebbene questa non sia una regola universale.
  • Agrifoglio americano (Ilex opaca) . Questo sempreverde nativo ha foglie lucide, verde scuro e un'abitudine di crescita da lenta a media. Si trova dal Massachusetts al Texas e attraverso il sud-est. Gli alberi femminili producono un'abbondanza di bacche rosse, ma per farlo, devono essere piantati nel raggio di un impollinatore maschio. "Questo è un sempreverde appariscente che ha bacche grandi e un'abitudine di crescita leggermente diversa rispetto alla nandina", ha detto Crain. "Ma i proprietari di case possono farlo funzionare in quasi tutti gli spazi in cui hanno una nandina."
  • Mirto di cera (Morella cerifera) . Non tutti gli uccelli consumeranno il mirto di cera, ma è stato documentato nella materia fecale di molte specie, tra cui warblers di mirto, uccelli grigi e rondini. I warbler mirto, in particolare, hanno una relazione speciale con questa pianta: i warbler sono specializzati in questa pianta, consentendo loro di accedere a una fonte di cibo senza troppa concorrenza e la pianta beneficia della dispersione dei semi.

Un'altra cosa da tenere a mente quando si crea un giardino con interesse per tutto l'anno per se stessi e la fauna selvatica: i waxwings di cedro non sono uccelli migratori nel senso di uccelli canori che migrano attraverso i canali verso i tropici. Le persone sono spesso confuse al riguardo, ha detto, perché tendono a vederle nei loro cortili in stormi in inverno e poi, all'improvviso, gli uccelli se ne sono andati.

La loro gamma tipica in inverno, ha detto, è approssimativamente a sud di una linea immaginaria attraverso il mezzo del paese. Si spostano verso nord nei mesi caldi per riprodursi. Mentre il clima diventa freddo in autunno e in inverno, si spostano a sud e si concentrano nelle pianure costiere del sud-est dove rimangono durante l'inverno. Una volta lì, seguono il cibo. "Quindi, si riuniranno in stormi, si troveranno in un posto, mangeranno tutto quello che c'è e poi andranno in un'altra posizione alla ricerca di bacche in quel posto."

Vedere uno stormo di loro scendere in un cespuglio carico di bacche e spogliare la pianta del suo frutto è una delle delizie del giardino d'inverno - purché le bacche non siano nandinas.

Articoli Correlati