Perché le formiche dell'esercito si suicidano?

C'è un prezzo per seguire ciecamente quelli di fronte a te. Prendi ad esempio le formiche dell'esercito. Questi insetti aggressivi hanno una pericolosa tendenza a suicidarsi in massa solo perché stanno seguendo il leader.

Questo bizzarro fenomeno - in cui le formiche girano intorno e intorno fino a quando non cadono tutte morte per sfinimento - si chiama "mulino formica". Più colloquialmente, è spesso indicato come una "spirale della morte della formica". Puoi vederlo in azione nel video sopra.

Quindi cosa sta succedendo che fa sembrare queste formiche impazzire? È tutto legato a ciò che li rende evolutivamente unici, in cui le loro caratteristiche di vantaggio servono anche a creare almeno uno svantaggio particolare.

Le formiche dell'esercito - a differenza della maggior parte delle altre specie di formiche - sono cieche. Mancano anche siti di nidificazione permanenti. Invece di vivere in un unico sito, le colonie di formiche dell'esercito sono costantemente in marcia in massa in cerca di cibo. Mentre la prima formica in linea viaggia, lascia dietro di sé una scia di feromoni che altre formiche annusano e seguono. Quando questo sistema funziona bene, consente alle parti foraggere di riportare gruppi più grandi verso il cibo. Quando non funziona, le formiche seguono queste tracce di feromoni mentre scorrono l'una verso l'altra, finendo in un ciclo infinito che seguono al loro destino. Se il cerchio non è rotto per qualche motivo, probabilmente non scapperanno mai.

La macinazione delle formiche è probabilmente in circolazione da millenni, ma fu osservata per la prima volta dalla scienza nel 1936, quando il biologo delle formiche TC Schneirla si imbatté in un mulino di diverse centinaia di formiche che durò per un'intera giornata. Anche una forte pioggia non li ha fermati. Il giorno seguente, la maggior parte di loro era morta, sebbene alcuni continuassero a circolare, debolmente, vicino alla morte. Scrisse del mulino e delle sue conseguenze in un articolo del 1944 che descriveva l'esperienza. "Sul punto del fenomeno di ieri si vede poco o nessun giro. L'intera area è disseminata di corpi di ecitoni morti e morenti. Alcuni sopravvissuti vagano lentamente, mentre non più di tre dozzine ne formano una piccola ... e una colonna circolare piuttosto irregolare in cui si muovono lentamente, in senso antiorario. " È interessante notare che altre specie di formiche vicine hanno fatto uso dei loro compagni caduti: "varie piccole formiche di mirmecina e dolicoderina del quartiere sono impegnate a portare via i morti".

Sebbene il più grande mulino di formiche mai osservato fosse largo centinaia di piedi, la maggior parte ha solo pochi pollici o piedi di larghezza e comprende solo poche decine di formiche. Il famoso fotografo di insetti Alex Wild ha scritto del fenomeno sul suo blog alcuni anni fa. "Vedevo spirali di formiche tutto il tempo quando vivevo in Paraguay, e non solo sul campo. [Le formiche dell'esercito] non hanno scrupoli nel fare irruzione nelle case rurali, e tornavo a casa per trovare cerchi di formiche che si giravano su in cima ai miei piatti in cucina, o talvolta un intimo anello di 5-6 formiche su una tazza di caffè. Soprattutto oggetti rotondi innaturalmente. Scrive che piccoli turbinii come questo sono mortali per le singole formiche ma insignificanti per l'intera colonia, che può comprendere centinaia di migliaia di formiche.

Sebbene ci siano più di 200 specie di formiche dell'esercito che vivono su entrambi i lati del globo, l'evidenza genetica indica che potrebbero avere tutti antenati comuni e mantenere i loro vantaggi e svantaggi evolutivi per oltre 100 milioni di anni. Come ha scritto Frédéric Delsuc in PLOS Biology nel 2003, tutte le specie di formiche dell'esercito condividono le qualità del foraggiamento collettivo, della vita nomade e delle regine senza ali che possono produrre grandi quantità di giovani. Queste somiglianze morfologiche e comportamentali rafforzano il loro comportamento collettivo, con le formiche individuali incapaci di sopravvivere bene da sole. Mentre l'evoluzione ha dato alle formiche una strategia di successo per sopravvivere in gruppo, potrebbe anche averle lasciate con un comportamento residuo, un comportamento "patologico" che può essere visto "come le impronte lasciate dalla traiettoria evolutiva in cui queste formiche sono state intrappolate. "

Quando anche quella trappola li intrappola in una spirale mortale, è la fine della linea.

    Articoli Correlati