Perché le ortensie e le Azzorre sono indissolubilmente legate

Ogni estate, le isole Azzorre del Portogallo, un arcipelago nell'Oceano Atlantico centrale, diventano immerse in imbottite e colorate ortensie. I cespugli, che sbocciano nei toni del blu, rosa, viola e bianco, sono diventati un simbolo per la regione e un successo su Instagram.

Ci sono nove isole vulcaniche nelle Azzorre distribuite su circa 370 miglia. Un'isola, Faial Island, è anche conosciuta come Blue Island per l'abbondanza di splendide ortensie che costeggiano le strade e accentuano il paesaggio.

Il terreno su quest'isola è acido con un valore di pH da 5, 5 a 5, 2, ed è ricco di alluminio - entrambi i quali rendono i fiori extra blu. (La scala del pH va da 0 a 14, con 7 neutro. I suoli acidi hanno un pH di 6, 5 o meno e i terreni alcalini sono di 7, 5 o più.)

Le ortensie che crescono in un terreno meno acido con meno contenuto di alluminio fioriranno nei toni del rosa, viola o bianco. Un singolo giardino può produrre cespugli con più colori poiché le qualità del terreno possono differire anche in una piccola area.

C'è una ragione oscura dietro il terreno extra-fertile di Faial Island. Un'eruzione vulcanica nel 1957 è durata 13 mesi, seppellendo centinaia di case e interi villaggi con lava e spostando migliaia di residenti. La lava trasudava nell'oceano e si raffreddava, creando un altro chilometro di costa e un terreno incredibilmente fertile.

Ognuna delle città ha la responsabilità di prendersi cura delle bellissime piante, sia di potatura che di piantagione. È illegale raccogliere ortensie da spazi pubblici come parchi o campagne. Ma se vivi alle Azzorre, probabilmente non dovrai sceglierli comunque. Quasi ogni proprietà è adornata con almeno una.

Le Azzorre, con una popolazione di circa 250.000 abitanti, sono famose per le loro attrazioni naturali. Oltre alle bellissime ortensie blu, ci sono laghi blu-verdi, dolci colline verdi e sull'isola di Terceira troverai lillà e altri fiori selvatici viola in fiore. Non c'è da meravigliarsi che sia altrimenti conosciuta come l'Isola Lilla.

Mentre le ortensie non sono originarie delle Azzorre, gli storici credono che la pianta sia arrivata negli Stati Uniti per gentile concessione di immigrati dalle Azzorre. A metà del 1900, quasi un quarto di milione di azoreani (molti dei quali pescatori) arrivarono nelle città degli Stati Uniti nel Rhode Island e nel sud-est del Massachusetts in cerca di migliori condizioni di vita. Oggi, se visiti The Hamptons, Martha's Vineyard o Nantucket probabilmente vedrai incredibili ortensie nelle proprietà immacolate e nei giardini lì.

Articoli Correlati