Perché non dovresti urlare al tuo cane

Ami il tuo cane, ma a volte probabilmente ti fa impazzire. Forse ha sviluppato un gusto per i calzini o non smetterà di saltare sui tuoi amici. I metodi che usi per addestrarlo possono avere un grande impatto sullo stress e sul benessere a lungo termine, secondo un nuovo studio.

Il mio cane Brodie è reattivo, nel senso che quando vede un altro cane, abbaia come un matto e gira in tondo. Brodie vuole solo giocare, ma sembra che sia un demone dell'inferno. Ho intervistato diversi istruttori e alcuni hanno immediatamente voluto mettergli un collare o uno shock shock per tenerlo in linea. Invece ho lavorato con istruttori di rinforzo positivi che mi hanno insegnato a usare dolcetti, elogi e altri strumenti per lavorare sui problemi di Brodie. È ancora in fase di elaborazione e ci sono sicuramente momenti in cui sto urlando nella mia testa, ma non lo tiro fuori sul mio cane.

E questo sicuramente lo renderà più felice a lungo termine, secondo la scienza.

I ricercatori dell'Universidade do Porto in Portogallo hanno studiato 42 cani di scuole di addestramento basate sulla ricompensa che hanno usato dolcetti o giochi e 50 di scuole che hanno usato metodi avversi come urlare e strapparsi al guinzaglio.

I cani sono stati registrati per i primi 15 minuti di tre sessioni di allenamento e sono stati prelevati campioni di saliva dopo le sessioni di allenamento e a casa nei giorni in cui non avevano lezioni. I ricercatori stavano determinando i livelli dell'ormone dello stress cortisolo in ciascun cane a riposo e dopo l'allenamento.

I ricercatori hanno anche cercato comportamenti di stress come leccarsi le labbra e sbadigliare e hanno analizzato lo stato comportamentale generale dei cani per prendere nota del fatto che fossero tesi o rilassati.

Hanno scoperto che i cani iscritti alle classi in cui erano addestrati a urlare e tirare al guinzaglio avevano livelli più alti di cortisolo in classe rispetto a quando erano a casa. Hanno anche mostrato più comportamenti di stress, in particolare sbadigli e leccate di labbra. I cani che erano in classi di rinforzo positivo, tuttavia, hanno mostrato meno comportamenti correlati allo stress e avevano livelli normali di cortisolo in classe.

"I nostri risultati mostrano che i cani da compagnia addestrati usando metodi basati sull'avversione hanno avuto un benessere inferiore rispetto ai cani da compagnia addestrati usando metodi basati sulla ricompensa, sia a breve che a lungo termine", concludono i ricercatori. "In particolare, i cani che frequentano le scuole utilizzando metodi basati sull'avversione hanno mostrato più comportamenti e posture corporee legati allo stress durante l'allenamento, aumenti più elevati dei livelli di cortisolo dopo l'allenamento ed erano più" pessimisti "in un compito di pregiudizio cognitivo rispetto ai cani che frequentano le scuole che utilizzano la ricompensa metodi ".

L'articolo è disponibile su bioRxiv prima della revisione tra pari.

Impatti di stress duraturi

I cani addestrati con leccornie e lodi sono più felici di quelli addestrati a urlare e strattonare. (Foto: Jne Valokuvaus / Shutterstock)

Per il passo successivo, i ricercatori volevano vedere se un duro allenamento avesse un effetto cronico sul benessere di un cane.

Ai cani è stato insegnato che una ciotola su un lato della stanza conteneva sempre una salsiccia. Se fosse dall'altra parte della stanza, non avrebbe mai avuto un piacere. (Le ciotole venivano sempre massaggiate con la salsiccia, quindi l'odore non le dava mai via.)

Quindi le ciotole sono state collocate in altre aree intorno alla stanza per vedere con che velocità i cani si sarebbero avvicinati a loro in cerca di un trattamento. I cani addestrati duramente erano più lenti a trovare la ciotola con le leccornie. In questi casi, i ricercatori hanno affermato che le esperienze negative dei cani li avevano resi pessimisti. Considerando che i cani che erano stati addestrati in modo positivo hanno trovato le cure più rapidamente ed erano più speranzosi di essere ricompensati.

Poiché questi cani sembrano aver imparato più rapidamente, ciò suggerisce che l'addestramento basato sui premi potrebbe essere più efficace dei metodi più duri. Ma i ricercatori sottolineano che ciò potrebbe essere dovuto al fatto che i cani comprendono già come funziona il payoff del trattamento. È possibile che imparino ancora più rapidamente se fossero stati addestrati con tecniche avversive.

Ma allenarsi con dolcetti invece di urlare è la strada da percorrere se vuoi che il tuo cane sia felice, dicono i ricercatori.

"Criticamente, il nostro studio sottolinea il fatto che il benessere dei cani da compagnia addestrati con metodi basati sull'avversione sembra essere a rischio."

Articoli Correlati