Qual è il coro dell'alba?

Se sei mattiniero e ti godi la vita all'aria aperta, ecco un modo per goderti uno dei momenti speciali della natura: porta fuori la tua prima tazza di caffè, resta fermo per qualche momento e ascolta. È il momento migliore della giornata per ascoltare gli uccelli.

"Proprio all'alba è il momento ottimale per ascoltare il coro", ha detto Greg Budney, curatore dello sviluppo delle collezioni presso la Biblioteca Macaulay presso il Cornell Lab of Ornithology presso la Cornell University. I membri del coro sono numerose specie di uccelli canori, ognuno dei quali canta vigorosamente un accordo dopo l'altro.

Per l'orecchio umano non addestrato, il canto può essere una cacofonia di suoni. Ma, per un ornitologo o un altro uccello, l'esplosione corale è un'armonia di musica che è molto più che l'ascesa, la caduta e il ritmo delle note e un sorprendente repertorio di gioiose canzoni individuali per accogliere un'altra alba. C'è, ha detto Budney, una ragione dietro il rituale.

"Stanno iniziando la giornata", ha detto, sottolineando che i cantanti del primo mattino sono principalmente i maschi, con le femmine che si uniscono occasionalmente. "Stanno picchettando il loro territorio", ha detto. I maschi avvertono i maschi rivali o addirittura coppie di altri uccelli.

"Ma, anche se sono i maschi che probabilmente senti, sono le femmine a guidare il sistema", ha detto Budney. "Stanno ascoltando e cercando di capire quale maschio è il più adatto, e quindi offre i migliori geni per la sopravvivenza della prole. Sceglieranno un compagno su come canta."

I maschi cercano un trespolo strategico per allacciare le loro cose migliori, ha detto Budney. Mentre ascolti, nota da dove proviene il suono, ha detto Budney. "Spesso sarà dall'alto nell'habitat in modo che gli uccelli possano trasmettere la loro canzone in modo più efficiente", ha detto. I luoghi alti, ha sottolineato, hanno meno ostacoli rispetto a quelli inferiori e consentono agli uccelli di trasmettere il loro canto il più lontano possibile. "La comunicazione acustica negli uccelli è piuttosto sofisticata e sono molto intelligenti nel modo in cui lo fanno", ha detto. Se sei abbastanza fortunato da poter vedere gli uccelli mentre cantano, osserva attentamente e noterai un'altra parte affascinante del rituale mattutino. "I maschi useranno sempre lo stesso trespolo", ha aggiunto Budney.

Canzoni regionali

I passeri di canzone (Melospiza melodia) sono comuni in tutti gli Stati Uniti, ognuno con il proprio dialetto regionale. (Foto: Paul Reeves Photography / Shutterstock)

Se sei un birder esperto e vivi in ​​una città del nord, come Boston, probabilmente puoi scegliere la canzone dell'onnipresente cardinale (Cardinalis cardinalis). Ma, se ti trovi in ​​una città del sud, come Charleston o Savannah e conosci i tuoi uccelli, probabilmente stai pensando che il cardinale in quell'audio non suoni come i cardinali nel tuo giardino. E, disse Budney, avresti esattamente ragione.

Come gli umani, gli uccelli hanno dialetti, ha detto. Quindi, proprio come un bostoniano avrebbe pronunciato "porto" in modo diverso da un Charleston, le stesse specie di uccelli in diverse parti del paese hanno sviluppato diverse varianti della stessa canzone. I passeri canori (Melospiza melodia) sono un altro buon esempio di uccelli con dialetti regionali, ha detto Budney. "Se dovessi viaggiare attraverso gli Stati Uniti, sentiresti passeri di canzoni con canzoni drammaticamente diverse." Ascolta le differenze tra un passero della California, un passero della Georgia e un passero del Minnesota.

Il coro muore quando il sole inizia a sorgere perché gli uccelli, sia maschi che femmine, iniziano a muoversi verso il foraggio. Ciò non significa che il canto si fermi, ma lo scopo del canto cambia da uno scopo territoriale al corteggiamento e diventa meno vigoroso di quanto non fosse all'alba, ha spiegato Budney.

Imparare a cantare

Il bluebird orientale è un cantante osceno e ciò significa che deve imparare dai suoi genitori che tipo di canzone cantare. (Foto: Ken Thomas [dominio pubblico] / Wikimedia Commons)

Un altro aspetto interessante delle canzoni degli uccelli, ha sottolineato Budney, è che il modo in cui gli uccelli imparano a cantare è drammaticamente diverso tra due gruppi principali di uccelli, l'Oscina e la Suboscina. Gli uccelli del gruppo Oscine devono imparare le loro canzoni dal padre o da un vicino. Budney chiama gli uccelli in questo gruppo i "veri uccelli canori" e ha detto che includono uccelli familiari come pettirossi, cardinali, grosbeaks e wrens. "Gli uccelli nel sottoscino, tuttavia, sono geneticamente cablati per quanto riguarda la canzone che canteranno", ha detto Budney. "I ricercatori hanno alzato le suboscine in isolamento acustico senza sentire la canzone della loro specie e, nonostante ciò, cantano ancora la canzone corretta", ha detto Budney.

Il bluebird orientale (Sialia sialis) è un esempio di uccello nel gruppo Oscine, ha detto Budney. Sono cantanti di prima mattina, ma man mano che la stagione avanza, il ritmo del loro canto diminuisce man mano che i genitori crescono i loro piccoli. "Dopo la covata della frizione, il maschio riparte", ha detto Budney. "I giovani devono imparare le loro canzoni perché le canzoni non sono acquisite geneticamente."

Non importa dove vivi, puoi goderti il ​​canto delle circa 400 specie di uccelli canori d'America. "Ogni regione ha il suo suono", ha detto Budney. Negli stati delle pianure, ad esempio, ha sottolineato che i canti dei passeri delle praterie si propagano efficacemente sull'habitat aperto. Queste canzoni includono le ricche sequenze vivaci del passero Savannah (Passerculus sandwichensis) e il canto del longspur dal collare castano (Calcarius ornatus).

La chiamata contro la canzone

I ceci usano le grida come password per tenere fuori ogni intruso. (Foto: Brian Lasenby / Shutterstock)

Mentre ascolti gli uccelli durante il giorno, è importante sapere che a volte quando senti gli uccelli senti una "chiamata" piuttosto che una "canzone", ha detto Budney. La differenza è che le canzoni sono generalmente utilizzate per uno dei due motivi: o per picchettare il territorio o per corteggiamento. Le chiamate potrebbero essere per avvertire un predatore, come un falco o un gatto, ha detto Budney, quindi quando gli uccelli vedono il pericolo, emetteranno un allarme. Ad esempio, ha detto che un cardinale emetterà una chiamata di allarme che è una nota tagliente. I pettirossi (Turdus migratorius) daranno un tut-tut-tut quando leggermente allarmati. Gli uccelli fanno una varietà di chiamate dai genitori ai loro piccoli, ha aggiunto Budney, come le chiamate di contatto quando cercano cibo.

Alcuni uccelli, ad esempio i ceci, usano anche le chiamate per tenere unita le unità sociali durante la ricerca di cibo scarso e limitato durante l'inverno. Nei mesi freddi, i gruppi di famiglie di ceci neri (Poecile carolinensis) convergono nel modo in cui consegnano il richiamo del pulcino per assicurarsi che un altro cece non si unisca al loro gruppo. "Pensa a loro come password!" Disse Budney. "Sanno chi è nella famiglia e chi non lo è e possono identificare un interloper perché non conosce la chiave della corretta" pronuncia "di una chiamata."

Ogni specie ha il suo canto distintivo, ha detto Budney. Chickadees Blackcap (Poecile atricapillus) cantano ape, mentre la canzone della Carolina Chickadee (Poecile carolinensis) è a pagamento.

Sviluppare un orecchio per le melodie degli uccelli

Se ti manca la canzone del mattino, non preoccuparti. Molti uccelli suonano anche una melodia mentre il sole tramonta. (Foto: ShaunWilkinson / Shutterstock)

Se non sei un mattiniero e hai perso la serenata mattutina, hai un'altra possibilità per un posto in prima fila per la prossima cosa migliore: la canzone della sera degli uccelli. Il coro suonerà di nuovo poco prima del tramonto, ha detto Budney. Le canzoni della buona notte possono essere simili alle versioni del mattino, ma possono anche variare, ha aggiunto.

Ad esempio, ha citato i tordi, aggiungendo che la sera è il momento migliore per registrare questi uccelli. "La loro canzone mattutina è frenetica e consegnata molto rapidamente", ha detto. "Il coro della sera è molto più fluido e meno frenetico. Perché? È ancora un mistero da risolvere."

Ciò che non è un mistero, ha continuato, è che, indipendentemente da dove vivi, ascoltare i suoni degli uccelli è un modo per impegnarsi nella vita di queste avvincenti creature. Vivono la loro vita parallelamente alla nostra, ed è affascinante fermarsi e ascoltarli.

Con il tempo, anche se il repertorio è sostanziale, è possibile identificare i singoli suoni degli uccelli. Budney suggerisce di impararne alcuni alla volta, iniziando con le canzoni degli uccelli più comunemente visti nella tua zona o le canzoni che trovi più facili da ricordare. Una volta che ti senti sicuro di identificarli, puoi iniziare a identificare i brani meno familiari. In poco tempo, potresti diventare così familiare con diverse canzoni che saprai chi sta cantando e quante voci ci sono nel coro.

Proprio come gli uccelli alle prime armi lo fanno un passo alla volta, dovresti iniziare a imparare prima i suoni degli uccelli più vicini a te. (Foto: Dikky Oesin / Shutterstock)

Per imparare meglio (e ascoltare) sugli uccelli canori, Budney raccomanda tre libri di Donald Kroodsma. Ognuno è scritto per il laico. Loro sono:

Il primo libro è "The Singing Life of Birds: The Art and Science of Listening to Birdsong" ed è disponibile in edizioni con copertina rigida, tascabile e Kindle. Questo libro spiega cose come il processo che gli uccelli affrontano nel canto e perché scelgono una canzone particolare. C'è un CD sul retro del libro che include tutte le canzoni degli uccelli che l'autore descrive nel libro.

Il secondo e il terzo libro sono più di un set. "The Backyard Birdsong Guide: Eastern and Central North America" ​​e "The Backyard Birdsong Guide: Western North America." Queste edizioni regionali sono manuali interattivi di uccelli e le loro canzoni per i principianti osservatori di uccelli. Un modulo elettronico a pulsante consente ai lettori di accedere a vocalizzazioni comuni in ciascun volume.

Tuttavia, ha detto Budney, non è necessario ascoltare a bordo campo solo quando si parla di suoni di uccelli. Chiunque può contribuire allo studio della ricerca sulla comunicazione aviaria effettuando registrazioni e inviandole alla Biblioteca Macaulay, che ha già quasi 200.000 registrazioni audio di uccelli e altri animali. Ci sono molti suoni, anche di specie relativamente comuni, che devono ancora essere registrati bene. Se sei interessato, il Cornell Lab of Ornithology offre un seminario annuale su come registrare i suoni degli uccelli e di altri animali selvatici.

Articoli Correlati