Qual è la differenza tra contenuto riciclato pre e post consumo?

D: Sono relativamente nuovo sulla scena del prodotto ecologico e ho una domanda che potrebbe sembrare eco-elementare ma non mi è mai stata davvero spiegata. Qual è la differenza tra i contenuti riciclati pre-consumo e post-consumo? Qualcosa - un rotolo di carta igienica, ad esempio - realizzato con contenuto riciclato post-consumo è migliore per l'ambiente rispetto all'altro, o viceversa? In un certo senso ne capisco l'essenza - i rifiuti pre-consumo sono rifiuti che non sono mai stati prodotti da un consumatore - giusto? - ma speravo in un po 'di chiarimenti.

Pre-tty confuso,

Gary - Gig Harbor, Wash.

A: Hey Gary,

È vero, la differenza di base tra prodotti realizzati interamente o parzialmente con contenuto riciclato pre e post consumo è in qualche modo "eco-elementare" come dici tu. Ma il fatto è che molti di noi, con buone intenzioni ecologiche, afferrano qualsiasi cosa con la parola "R" sull'etichetta senza fermarsi davvero a pensare a quale "tipo" di riciclato quel rotolo di carta igienica sia. Quindi sono davvero contento che tu l'abbia chiesto.

Sei sulla buona strada con la differenza tra pre e post-consumatore. È semplice come penseresti. Quando un prodotto è realizzato con contenuto riciclato pre-consumo, viene prodotto dai rifiuti del produttore che non sono mai stati effettivamente prodotti dal consumatore per un motivo o per un altro: scarti, scarti, rifilature: le cose che finiscono sul pavimento della fabbrica e vengono riproposte in qualcosa di nuovo anziché spazzato via.

Un prodotto costituito da contenuti post-consumo è costituito da rifiuti che sono stati utilizzati da un consumatore, smaltiti e deviati dalle discariche - cose come le lattine di alluminio e i giornali che metti nel cestino per il prelievo.

Quindi ci sono solo prodotti di "contenuto riciclato" senza l'apposizione di "PC". Questa è solo una frase catchall. Qualcosa etichettato come prodotto riciclato potrebbe contenere rifiuti pre o post consumo o una combinazione dei due. In generale, ho scoperto che quando un prodotto contiene alti livelli di rifiuti post-consumo, viene specificato come tale invece di essere generalizzato come riciclato da un piano.

Perché? Perché il contenuto riciclato post-consumo è considerato avere maggiori benefici ecologici rispetto al contenuto riciclato pre-consumo. Entrambi sono fantastici, non fraintendetemi, ma se siete in drogheria a rimuginare due rotoli di contenuto riciclato TP, uno contenente l'80% di contenuti pre-consumer e un altro con l'80% di contenuti post-consumer, io " andare per quest'ultimo. Meglio ancora, optare per un marchio che è riciclato al 100 percento e in gran parte post-consumo.

La ragione? I rifiuti post-consumo sono preferibili perché hanno meno probabilità di finire in una discarica rispetto ai rifiuti pre-consumo dato che i produttori sono stati a lungo desiderosi di riutilizzare e riutilizzare i materiali di scarto in vari modi. Alcuni direbbero che il contenuto riciclato pre-consumo non è nemmeno veramente riciclato perché i rifiuti in questione non sono nemmeno veramente rifiuti, se ottieni la mia deriva. La posta in gioco nell'ambiente è più alta con i rifiuti post-consumo perché, se non riciclata correttamente, le probabilità che finisca per intasare una discarica sono maggiori.

Personalmente, penso che sia i prodotti a contenuto riciclato pre che post consumo siano molto meglio dei prodotti a contenuto zero riciclato, ma se stai cercando di fare una scelta più ecologica, riciclare post consumo è, signore. Felice shopping.

- Opaco

Hai una domanda? Invia una domanda a Madre Natura e uno dei nostri numerosi esperti rintraccerà la risposta. Inoltre: visita i nostri archivi di consigli per vedere se la tua domanda è già stata affrontata.

Foto: Jupiterimages; Foto della homepage del sito: dlerick / iStockphoto

Articoli Correlati