Qual è la differenza tra le piscine saline e quelle al cloro?

D: Lo scorso inverno, ho viaggiato spesso per lavoro e ho notato che molti degli hotel in cui alloggiavo si vantavano piscine di acqua salata. Purtroppo, non ho avuto la possibilità di testare le acque letterali in queste piscine perché ero dentro e fuori dagli hotel piuttosto rapidamente per lavoro (povero me!). Tuttavia, ho notato. Questo mi fa pensare: io e mio marito stiamo per aprire la nostra piscina di casa per la stagione estiva (per fortuna!) E abbiamo sempre usato cloro. Personalmente non ho mai avuto problemi con gli effetti collaterali della roba, ma so che può influenzare gravemente gli altri. Inoltre, da quello che raccolgo, l'uso del cloro non è eccezionale per l'ambiente. Dato che la nostra piscina è molto attiva durante i mesi estivi, dovremmo considerare di passare all'acqua salata?

Sabina, Bloomfield Hills, Michigan

A: Ehi, Sabina,

Per fortuna hai ragione! E non mi riferisco solo al fatto che hai il lusso di poter fare un tuffo in una vasca privata 24/7. Sto parlando del fatto che il cloro non ti influenza come fa altre persone ... come me. Come ex nuotatore competitivo e mecenate frequente dell'ora di nuotata sul giro degli adulti nella mia piscina pubblica locale, mi sono abituato in qualche modo agli occhi zombi iniettati di sangue, alla pelle pruriginosa, ai capelli secchi e all'odore pungente e candeggiante che è un lato effetto non del cloro stesso ma delle clorammine, sostanze irritanti che si formano quando il cloro si mescola con i composti organici presenti sul corpo.

In alcuni casi, in particolare nelle piscine interne, la presenza di sottoprodotti del cloro come le clorammine può determinare una qualità dell'aria interna compromessa e portare all'asma e ad altri disturbi respiratori. Quindi sospetto che molti hotel siano passati a sistemi salini, o salati, per la pulizia della piscina non a causa di iniziative ecologiche globali - sebbene ciò abbia un ruolo importante - ma per la salute e il benessere degli ospiti dell'hotel. Perché, in realtà, non c'è niente di così poco bello come un gruppo di ospiti dell'albergo con gli occhi rossi e vestiti di bikini che si rilassano intorno alla piscina mentre si grattano e tossiscono.

Quindi, dovresti passare a un sistema di sanificazione della piscina di acqua salata a casa? Direi che provaci, Sabina, poiché è generalmente considerata migliore per la tua salute e per l'ambiente. Ma preparati a distribuire un po 'di denaro per effettuare il passaggio, poiché i sistemi salini non sono economici da installare (anche se i costi operativi sono generalmente inferiori). Dovresti anche essere consapevole di alcuni costi aggiuntivi dell'elettricità e dei danni legati alla corrosione che di solito non sono associati a piscine disinfettate dal frequente scarico di secchi di sostanze chimiche che riducono lo strato di ozono nell'acqua.

E per chiarire le cose, le piscine di acqua salata non sono esattamente prive di cloro, anche se la maggior parte dei nuotatori salini non sperimenta i suddetti spiacevoli effetti collaterali comuni con le tradizionali piscine trattate con cloro. Le piscine di acqua salata impiegano un dispositivo chiamato generatore di cloro che, attraverso l'elettrolisi, scompone il sale aggiunto direttamente all'acqua della piscina e lo trasforma in cloro - sì, cloro - che viene poi trasformato in acido ipocloroso, la sostanza che effettivamente disinfetta l'acqua. Quindi essenzialmente, aggiungendo un paio di centinaia di chili di sale vecchio normale all'acqua della piscina e installando un dispositivo costoso, creerai e riciclerai "naturalmente" composti di cloro invece di acquistare e maneggiare prodotti chimici tossici.

E un altro malinteso sulle piscine di acqua salata: non sono proprio così salate, quindi non aspettarti un'esperienza simile a nuotare nell'oceano. E certamente non dovresti aspettarti di galleggiare. Secondo Pool Solutions, la salinità dell'acqua dell'oceano è di circa 35.000 parti per milione (ppm) mentre la maggior parte dei generatori di cloro di acqua salata richiedono da 3.000 a 4.000 ppm per funzionare in modo efficiente. Con 9.000 ppm, le lacrime umane sono persino più salate delle pozze saline. Quindi, sì, coloro che seguono una dieta a basso contenuto di sodio possono tranquillamente nuotare in una piscina salina.

Ci sono un sacco di informazioni là fuori sulle piscine di acqua salata, ma se fossi in te, inizierei chiedendo in giro per vedere se ci sono amici o vicini che producono il proprio cloro invece di aggiungerlo all'acqua della piscina. Quali vantaggi e svantaggi hanno notato?

E se sei interessato a diventare veramente privo di cloro, esaminerei un sistema di igienizzazione per piscine privo di sostanze chimiche come un generatore di ozono. Oppure, potresti strappare la tua piscina esistente e costruire una piscina naturale popolare in Europa - un ibrido piscina / stagno che incorpora piante acquatiche purificatrici d'acqua - da zero.

Se finisci per installare un generatore di cloro d'acqua salata, fammi sapere come funziona per te. Ho nuotato in alcune piscine saline di recente e mi sono divertito.

Buon nuoto!

- Opaco

Articoli Correlati