Quali erano gli esperimenti sul cervello diviso?

Sei dominante nel cervello destro o nel cervello sinistro? Oggi questi termini sono onnipresenti e un miscuglio di quiz di psicologia pop abbonda di quel pretesto di determinare ogni sorta di cose su di te in base all'emisfero cerebrale che preferisci. L'elenco dei tratti associati all'essere di destra o di sinistra è ben noto. Se hai il cervello giusto, sei più fantasioso, creativo, artistico, intuitivo. Se hai il cervello sinistro, sei più razionale, logico, scientifico.

Sebbene molte di queste caratterizzazioni siano eccessivamente semplificate, esiste una base scientifica per esse. Negli anni '60, un ricercatore di nome Roger Sperry condusse una serie di esperimenti bizzarri ma rivoluzionari su pazienti che avevano il loro corpo calloso - strutture cerebrali responsabili del collegamento dei due emisferi del cervello - recisi. Gli esperimenti saranno in seguito chiamati minacciosamente "gli esperimenti del cervello diviso".

I risultati degli esperimenti cambieranno per sempre il modo in cui comprendiamo il cervello e, in definitiva, il sé. In seguito avrebbero anche ottenuto a Sperry il premio Nobel per la fisiologia o la medicina nel 1981.

In che modo alcune persone ottengono il loro corpo calloso reciso? Bene, negli anni '60 il taglio chirurgico del corpus callosum, un corpus callosotomy, era il metodo migliore noto per il trattamento di alcune forme di epilessia grave. Sebbene sia una procedura estrema, i pazienti con callosum corpus reciso mostrano spesso un comportamento totalmente normale all'occhio non allenato, anche se il corpus callosum è l'unico legame esistente tra l'emisfero destro e sinistro (recidere rende gli emisferi incapaci di comunicare).

Sperry sapeva da studi precedenti su pazienti con lesioni cerebrali che i due emisferi avevano alcune funzioni specializzate. Ad esempio, la parte sinistra del cervello ha ampiamente il controllo del linguaggio. Quindi ha iniziato a testare le persone che avevano ricevuto callosotomie corporee allo scopo di scoprire esattamente ciò che rende unici i due emisferi.

Per comprendere come funzionano gli esperimenti, è innanzitutto importante capire che il cervello e il corpo hanno un'associazione all'indietro: l'emisfero destro è collegato al lato sinistro del corpo e l'emisfero sinistro è collegato al lato destro del corpo. La maggior parte dei cervelli delle persone affronta gli stimoli presentati a un lato del corpo o all'altro condividendo informazioni tramite il corpo calloso, ma i pazienti con cervello diviso non hanno tale legame. Quindi Sperry ipotizzò di poter testare come ciascun emisfero si comporta diversamente in questi pazienti limitando gli stimoli a un lato del corpo o all'altro.

I suoi esperimenti arrivarono in tre varietà: il test visivo, il test tattile e il test visivo e tattile.

Nel test visivo, ai soggetti è stata presentata una fila di luci orizzontali che potevano lampeggiare attraverso il campo visivo. Affascinante, Sperry ha scoperto che i soggetti erano in grado di riferire vocalmente solo quando le luci lampeggiavano sul lato destro (corrispondente all'emisfero cerebrale sinistro). Ma quando ai soggetti è stato chiesto invece di indicare le luci quando lampeggiavano, anziché fare una relazione vocale, i soggetti sono stati in grado di identificare accuratamente tutte le luci. Ciò ha sostanzialmente dimostrato che mentre entrambi gli emisferi cerebrali sono in grado di percepire le luci, solo l'emisfero sinistro è in grado di tradurre questa conoscenza in un rapporto vocalizzato. Sperry quindi ha dimostrato che l'emisfero sinistro contiene il centro del parlato.

Il test tattile ha avuto risultati simili, usando solo stimoli tattili invece di stimoli visivi, e il test visivo e tattile ha combinato i due, stabilendo ulteriormente il legame tra la parola e l'emisfero cerebrale sinistro. Test successivi hanno dimostrato che anche l'emisfero cerebrale destro ha abilità speciali, in particolare per quanto riguarda i compiti non verbali e spaziali, il riconoscimento del viso e degli oggetti e il ragionamento simbolico.

Tutto sommato, l'emisfero sinistro è in genere indicato come lato "analitico" o "logico", mentre l'emisfero destro è "olistico" o "intuitivo". Suona familiare? Questa è essenzialmente la fonte delle nostre nozioni di psicologia pop di cosa significhi essere cervelli di destra o di sinistra, anche se tutti gli individui sani sono perfettamente in grado di svolgere compiti associati a entrambi gli emisferi.

Gli esperimenti hanno portato a molte domande sulla nostra percezione di sé. Ad esempio, alcuni scienziati si sono chiesti se i pazienti con cervello diviso siano in realtà "di due menti", con ogni emisfero che percepisce e analizza individualmente il mondo separatamente. La domanda difficile è quindi: in che senso ognuno di noi ha veramente un solo "occhio mentale"? La percezione di avere un solo sé cosciente potrebbe essere un'illusione?

Se sei interessato ad esplorare maggiori dettagli sugli esperimenti split-brain, puoi trovare un'infografica animata su di loro su Nobelprize.org.

Correlato sul sito:

  • Lo studio del cervello di ratto suggerisce che gli umani, i roditori potrebbero avere il libero arbitrio
  • Il tuo cervello ha una risposta biologica a un buon libro
  • Le abilità linguistiche cambiano il modo in cui funziona il tuo cervello

Articoli Correlati