Quali sono le origini di alcune canzoni classiche di Natale?

Sembra in questi giorni che quasi tutti e la loro mamma stiano realizzando un album di Natale e le canzoni sottostanti siano inevitabilmente nella lista dei brani. E per una buona ragione: gli album di Natale fanno sempre grandi vendite, e questo perché tutti adorano i classici di Natale. Ma da dove vengono? Fammi solo citare la mia canzone di Natale preferita di tutti i tempi, "Sarò a casa per Natale", registrato una capella di Rascal Flatts qualche anno fa, e inizieremo!

"White Christmas" - Scritto da Irving Berlin, "White Christmas" è stato reso popolare da Bing Crosby, che ha pubblicato il singolo come parte della colonna sonora del film "Holiday Inn" nel 1942. La canzone ritrae l'idilliaco scenario natalizio, quello che gli scolari di tutto il mondo sognano di svegliarsi. Berlino subì una tragedia a Natale, quando suo figlio di 3 settimane morì il giorno di Natale nel 1928. Ogni Natale da allora in poi, lui e sua moglie visitavano la tomba di suo figlio. (Per inciso, Berlino era ebrea). Berlino ha scritto migliaia di canzoni, ma "White Christmas" è stato sicuramente uno dei suoi più popolari. Altri successi famosi di Berlino? "Non c'è business come lo spettacolo" e, naturalmente, "God Bless America".

//youtu.be/89gVQvFV7hQ?t=22s

"La canzone di Natale (Castagne arrostite su un fuoco aperto)" - Scritto da Bob Wells e Mel Torme nel 1944 nella calura di luglio, "La canzone di Natale" era il loro modo di mantenere la calma durante un pomeriggio estivo particolarmente caldo. Un classico istantaneo, "The Christmas Song" è stato registrato da Nat King Cole nel 1946 e continua ad essere registrato da innumerevoli artisti di tutti i generi musicali. Il comico Mark Evanier ha ricordato una storia commovente su un gruppo di caroler che si imbattono in Torme nel mercato degli agricoltori di Los Angeles e hanno avuto la possibilità di eseguire la canzone di successo per lo scrittore stesso.

"O Holy Night" - La canzone più antica della nostra lista, "O Holy Night" è stata scritta da Placide Cappeau, un poeta francese, ed è stata messa in musica da Adolphe Adam, un compositore francese. La canzone fu eseguita per la prima volta durante una messa della vigilia di Natale in Francia nel 1847. Tradotta in inglese nel 1855 da John Sullivan Dwight, la canzone fu suonata per la prima volta alla radio nel 1906, una delle prime canzoni ad essere trasmessa alla radio. Da allora, "O Holy Night" è stato conosciuto come uno dei canti natalizi più popolari di tutti i tempi ed è stato registrato da artisti come Luciano Pavarotti, Mariah Carey e persino (ingoiare) Justin Bieber.

"Sarò a casa per Natale" - Duh! Naturalmente ti parlerò di questo, essendo che è ripetuto in background mentre scrivo questa colonna. "Sarò a casa per Natale" è stato scritto da Walter Kent e Kim Gannon nel 1943. Il merito va anche a Sam "Buck" Ram che ha scritto una poesia e una canzone con lo stesso nome (anche se il testo e la melodia erano diversi) in 1942. Reso popolare da - avete indovinato - Bing Crosby, "Sarò a casa per Natale" viene cantato dal punto di vista di un soldato in guerra che desidera essere a casa con la sua famiglia per le vacanze. È diventato uno dei brani più richiesti ai numerosi show USO di Crosby durante la seconda guerra mondiale e rimane uno dei preferiti (il mio in particolare) fino ai giorni nostri.

Questa è solo la punta dell'iceberg, amici miei. I canti natalizi e i classici abbondano, e anche se potresti non sapere sempre da dove vengono, sono sicuramente da assaporare e apprezzare in qualsiasi momento dell'anno. Buone vacanze!

Articoli Correlati