Quando dovresti mettere il vino nel tuo frigorifero?

La regola generale che la maggior parte di noi segue quando si tratta di bere vino è che i vini bianchi e rosati dovrebbero essere serviti refrigerati e i vini rossi dovrebbero essere serviti a temperatura ambiente. Per raffreddare quei vini bianchi e rosati, molti di noi li inseriscono nei nostri normali frigoriferi e li lasciano raffreddare per ore, giorni o anche di più. Ma è una buona idea?

Ho chiesto a Tina Morey, una sommelier certificata che gestisce il programma di formazione #winestudio, alcune domande per aiutare a capire come usare al meglio il frigorifero per il vino.

Frigorifero da cucina vs. frigorifero per vino

Le linee guida qui sono per un frigorifero da cucina standard, non per un frigorifero per vino. I frigoriferi per vino sono appositamente progettati per creare un ambiente ottimale per il vino, compresa una temperatura benefica e la giusta umidità (circa il 57 percento) per mantenere umido un tappo di vino. Un frigorifero da cucina standard ne è l'antitesi. È più freddo di un frigorifero da vino ed è progettato per avere umidità zero. Quando un tappo si asciuga, inizia a ridursi e più aria penetrerà nel vino.

"Come regola generale, non dovresti mai tenere i vini in frigorifero per più di un mese perché non sono progettati per una bottiglia di vino", afferma Morey.

Tuttavia, se un frigorifero da cucina è l'unico che hai (è l'unico che ho), inserire del vino va bene, se segui alcune linee guida.

Quando mettere lo spumante in frigorifero

Dovresti sempre tenere una bottiglia di bollicine nel frigorifero per una festa improvvisata, giusto? (Foto: Per Bengtsson / shutterstock)

Sentirai spesso il consiglio "Dovresti sempre avere una bottiglia di bollicine nel frigorifero nel caso in cui accada un motivo inaspettato per festeggiare". Anche se non è un cattivo sentimento, quasi tutti gli spumanti - compresi Champagne, prosecco e cava - avranno la stessa mancanza di problemi di umidità.

"I vini spumanti hanno tappi di sughero naturali", afferma Morey. "Dovrebbero essere in frigo solo per due o tre settimane."

Quindi, come hai sempre a portata di mano una bottiglia fredda di bollicine per una celebrazione inaspettata? Il mio consiglio è di festeggiare qualcosa almeno una volta al mese. Non devi nemmeno aspettare una celebrazione per aprire una bottiglia di Champagne o altro spumante. È molto adatto al cibo, quindi se hai una bottiglia che è stata in frigorifero per circa tre settimane, bevila a cena. Quindi metti un'altra bottiglia in frigo, per ogni evenienza.

Quando mettere il vino bianco o rosato in frigorifero

I vini bianchi e rosati possono andare in frigorifero, ma non dovrebbero rimanere troppo a lungo - al massimo un mese.

"Il vino si ossiderà un po 'più di un mese", afferma Morey. Qualsiasi vino con un tappo di sughero si ossida sempre a una velocità incredibilmente lenta, ma quando un tappo si asciuga in frigorifero a causa della mancanza di umidità, si ossida più rapidamente rispetto a se conservato fuori da un normale frigorifero da cucina.

Se vuoi conservare una bottiglia di vino bianco o rosato nel frigorifero a lungo termine, nel caso in cui si presenti la necessità di un amico amante del vino che si presenta inaspettatamente, rendilo un tappo a vite o uno che conosci ha un tappo sintetico. Quelle chiusure non dipendono dal livello di umidità per impedire al vino di ossidarsi più rapidamente del desiderato.

Quando mettere il vino rosso in frigorifero

Puoi mettere i vini rossi in frigorifero dopo che sono stati aperti. Toglili di nuovo circa 30 minuti prima di servire. (Foto: Georgii Shipin / Shutterstock)

Pochissimi vini rossi devono essere completamente refrigerati prima di bere, ad eccezione degli spumanti come il Lambrusco. Ma i rossi possono trarre beneficio dall'essere nel frigorifero dopo essere stati aperti.

"Una volta che apri una bottiglia di rosso e hai finito di berlo, tienilo in frigo. Tutto va in uno stato di arresto a temperature più fredde. Il vino sta ancora invecchiando ma si ossida più lentamente che se fosse sul bancone della cucina, " dice Morey.

Quando sei pronto a bere il vino, toglilo dal frigorifero circa mezz'ora prima di servire per riportare la temperatura.

Morey consiglia di mettere nel frigorifero per un po 'di tempo i rossi con un livello alcolico elevato (14 percento o più) prima di aprire per temperare l'alcol in essi.

Altri consigli per conservare il vino in frigorifero

  • Conservare sempre il vino non aperto con un tappo di sughero naturale sdraiato in frigorifero. "La cosa numero uno nella conservazione del vino è che vuoi sempre che il vino sia in contatto con il tappo di sughero", afferma Morey.
  • Tenere il vino non aperto lontano da dove si trova il motore nel frigorifero dove si verificano più vibrazioni. Al vino non piacciono le vibrazioni.
  • Quando si chiude una bottiglia di vino aperto prima di metterlo in frigorifero (o addirittura di tenerlo sul bancone), sigillarlo il più saldamente possibile rimettendo il tappo o usando un tappo per vino che si adatta davvero bene. Morey raccomanda persino un preservativo per il vino, che è esattamente quello che sembra: un coperchio di plastica che assomiglia a un preservativo e rotola sulla cima di una bottiglia di vino per formare un sigillo stretto, praticamente privo di perdite.

Per saperne di più sul vino da Morey, puoi saltare su Twitter quasi martedì sera alle 21:00 ET per le sue chat su Twitter #winestudio (@winestudioTINA). Lei e altri professionisti del vino, incluso me (@rshreeves), partecipano a un'ora di educazione interattiva al vino. Domande e commenti sono sempre ben accetti e incoraggiati durante la chat.

Articoli Correlati