Quando è OK disciplinare i bambini degli altri?

Una sera accadde nello studio di danza, mentre mia figlia e le sue amiche stavano scherzando prima dell'inizio della lezione. Ero nella sala d'attesa con gli altri genitori quando urla, pestaggi e risate ci fecero scattare la testa in direzione di una scala vicina. Mia figlia e le sue amiche stavano causando uno schifo e lezioni inquietanti durante la sessione.

Mi avvicinai e parlai bruscamente al gruppo, dicendo loro di abbassare la voce e di scendere dalle scale sporche e pericolose, cosa che fecero. Ma sono rimasto sorpreso da due cose: primo, che nessuno dei genitori degli altri bambini si è mosso per fermare il comportamento. (In tutta onestà, sono saltato su abbastanza rapidamente.) E in secondo luogo, che nessun altro genitore ha avuto problemi con me che rimproveravo il loro bambino.

La comunità dei genitori sembra piuttosto divisa sull'argomento se è OK disciplinare la prole di qualcun altro. Secondo un sondaggio "Oggi" con oltre 8.000 risposte, una stretta maggioranza del 52 percento afferma di star bene.

Disciplinare i figli di altre persone è una cosa delicata, delicata, imbarazzante, ma fa anche parte dell'essere genitori. "Può diventare una lattina di vermi - un problema davvero complicato a seconda di chi sia l'altro genitore e se conosci l'altro genitore. Adesso è molto più difficile di quanto non fosse in passato perché il villaggio non è lì", afferma il dott. Michele Borba, psicologo dell'educazione e autore di bestseller di "UnSelfie: Why Empathetic Kids e successo nel nostro mondo tutto su di me".

Quando si rimprovera un altro bambino è accettabile

Se un altro bambino mette in pericolo se stessa o tuo figlio, è tempo di fare il disciplinare. (Foto: BNMK0819 / Shutterstock)

Rispetto il tuo diritto di stabilire regole e disciplinare tuo figlio come ritieni opportuno. Raramente rimprovero i bambini che si comportano male in pubblico. Tuttavia, se sono a casa mia o giocano con o vicino ai miei figli, giocherò la carta disciplinare per questi quattro motivi:

1. Se qualcuno è in pericolo. "La sicurezza è sempre la massima priorità quando si tratta di genitori", afferma Borba. Quindi, se tuo figlio sta lanciando pietre o spingendo nel parco giochi, gli dirò di smettere. Se sta cercando di afferrare un coltello durante una cottura, le impedirò di farlo. L'imbarazzo che può derivare dal disciplinare un altro bambino non è nulla in confronto alla colpa che sentirai se un bambino si fa male e avresti potuto prevenirlo.

2. Se un bambino è distruttivo. Se i miei nipoti o i miei nipoti saltano sui mobili o giocano un turbolento gioco di etichette intorno al mio tavolo del Ringraziamento pieno di bicchieri di vino, sto per dire qualcosa. Mio marito una volta ha chiamato un gruppo di adolescenti che hanno lasciato pile di spazzatura in un parco e hanno insistito che tornassero a prenderlo (lo hanno fatto). E abbiamo fermato un altro gruppo di bambini dal vandalizzare gli alberi dall'altra parte della strada da casa nostra.

"Se non fermi il comportamento distruttivo a cui stai assistendo e tuo figlio ti sta osservando mentre lo fa accadere, diventa un messaggio di inversione di tendenza. Può pensare o dire:" Come mai possono farlo e io no? ' È un momento perso nella costruzione del personaggio ", afferma Borba.

3. Se stanno infrangendo una regola della casa chiaramente definita. Se hai bambini piccoli, pubblica un breve elenco di regole sul frigorifero, suggerisce Borba. E quando un bambino viene a casa tua, prenditi un minuto per indicare alcune regole di base davanti a tuo figlio e all'ospite prima che giochino. Ad esempio, dì loro che possono andare in qualsiasi stanza tranne la tua camera da letto o quella di un fratello, o che il computer è vietato a meno che non sia presente un adulto, dice Borba. In questo modo, conoscono le regole, sai che le hanno ascoltate e se una regola viene violata, sei nei tuoi diritti per correggere il comportamento scorretto.

4. Se un bambino è un bullo. "Qualsiasi tipo di comportamento mediocre - bullismo o cattiveria, comportamenti crudeli - non puoi lasciarli andare. Un bambino potrebbe dire qualcosa di tossico su un altro bambino, potresti sentire qualcuno diffondere voci su un altro bambino, forse sta bullizzando tuo figlio, devi dire qualcosa ", dice Borba.

Come farlo

Il "come" è dove le persone possono mettersi nei guai, dice. "Il tuo obiettivo quando disciplinare un altro bambino è fermare il comportamento e trasformarlo in un momento di insegnamento", afferma. "Puoi dichiarare la regola e perché ciò che hanno fatto è stato sbagliato. Quello che non puoi fare è concedere un altro periodo di pausa, non puoi mai sculacciare un altro bambino e non puoi mai dire che è una perdita di qualcosa o offrire una conseguenza Questa è la giurisdizione del genitore del bambino. "

Chiediti come vorresti che il tuo bambino fosse disciplinato e parla con dignità all'altro bambino. Fallo in silenzio (a meno che il bambino non stia facendo qualcosa di pericoloso come mettere una forchetta in una presa, quindi usa la tua voce all'aperto), ma non urlare in una stanza o precipitarti in un battibecco, in quanto ciò potrebbe far recitare di più i bambini e rigettalo in faccia, dice lei.

Borba dice di considerare due cose quando si tratta di dire all'altro genitore cosa è successo. Innanzitutto, pensa all'intenzione del bambino. Il comportamento scorretto è stato un incidente, causato dall'eccitazione o fatto con intenzioni crudeli? Se quest'ultimo, probabilmente dovresti dirlo all'altro genitore, dice Borba. Se sono i primi due, probabilmente puoi gestirlo da solo. Dopotutto, non vuoi essere un tattletale.

La seconda cosa da considerare è che se non condividi la tua storia con l'altro genitore, il bambino che hai rimproverato probabilmente lo farà - e lo farà in un modo che ti rende il cattivo, lei avverte. Dai al bambino la possibilità di venire pulito dal suo genitore di fronte a te, o parla con il genitore con il bambino presente in modo che tutti sappiano cosa è stato detto.

Per favore, fai lo stesso con i miei figli

Siamo così insicuri sulle nostre capacità genitoriali che accettare un aiuto nel dipartimento di disciplina da parte di altri genitori sembra una minaccia? (Foto: Oleg Mikhaylov / Shutterstock)

Se mio figlio si sta comportando male o sta mettendo in pericolo qualcuno e non sono nei paraggi o non prendo attenzione, per favore dì qualcosa. Sottoscrivo la filosofia "ci vuole un villaggio" con i bambini. Quando ero un bambino, altri adulti nella nostra comunità sicuramente mi hanno disciplinato, che si trattasse di un vicino, un insegnante di danza, un autista di autobus - tu lo chiami. E avevano il pieno sostegno dei miei genitori.

In questi giorni, siamo più insicuri sulle nostre capacità genitoriali. Non possiamo riconoscere che non siamo perfetti e ci arrabbiamo con altre persone che sottolineano le nostre imperfezioni. Perché è quello che è: quando le persone disciplinano i nostri figli, sentiamo che ci stanno dicendo che nostro figlio è un coglione e non stiamo prestando attenzione a loro. Il nostro ego è ammaccato e potremmo diventare difensivi.

I nostri figli cadono sotto molteplici figure di autorità nella loro vita, dagli allenatori agli operatori sanitari agli insegnanti e persino ai professionisti medici. Non rende il nostro lavoro più facile, non più difficile, come genitori se lavoriamo insieme per mantenere i nostri figli in linea piuttosto che limitare questa responsabilità a noi stessi?

Articoli Correlati