Quanto peso può trasportare un falco?

I falchi e altri rapaci sono predatori impressionanti. La loro vista può essere da quattro a otto volte migliore della nostra, per esempio, e molte specie sono adattate per un volo veloce e silenzioso per aiutarli a tendere un'imboscata alla loro preda. E poi ci sono quegli artigli.

Gli uccelli rapaci sono meraviglie della natura, sia per le loro capacità che ispirano timore reverenziale che per i ruoli ecologici che svolgono in molti diversi ecosistemi. Tuttavia, meravigliandosi dell'abilità di caccia di questi carnivori aerei, potrebbe sorgere una domanda naturale per alcuni genitori nervosi e proprietari di animali domestici: quanto peso può sopportare quell'uccello?

Dopotutto, i rapaci si guadagnano da vivere piombando per catturare piccoli animali da terra. E mentre un falco chiaramente non poteva rapire un Alano adulto, potrebbe sembrare plausibile che alcuni rapaci possano sollevare un piccolo cane, un gatto o forse anche un bambino umano. È una preoccupazione legittima o solo una fuga di fantasia?

Distillato

I falchi dalla coda rossa tendono a cacciare piccole prede che pesano meno di loro. (Foto: Shanthanu Bhardwaj [CC BY-SA 2.0] / Flickr)

Dipende dall'uccello e dalla potenziale preda, ovviamente, ma mentre il rischio non può essere escluso per alcuni animali più piccoli, in generale è sicuro dire che questo è uno scenario improbabile.

Ci sono miti e leggende urbane sui falchi che rubano animali domestici di 5 kg e alcuni imbrogli prominenti sulle aquile che scappano con i bambini, ma si basano su errate caratterizzazioni del peso che questi rapaci possono sollevare.

Falchi e gufi, ad esempio, non possono volare via con prede che li superano. E dato il peso leggero anche di grandi rapaci come falchi dalla coda rossa e gufi dalle corna grandi - che in media circa 2 libbre (1 kg) e 3 libbre (1, 3 kg), rispettivamente - non sono in grado di rapire la maggior parte dei cani e gatti adulti, per non parlare dei bambini umani.

Falchi dalla coda rossa e grandi gufi cornuti sono due dei rapaci più comuni e diffusi del Nord America. I falchi dalla coda rossa mangiano principalmente piccoli mammiferi come roditori e conigli, oltre a uccelli e serpenti, e non sono considerati una minaccia per la maggior parte degli animali domestici. Detto questo, alcuni falchi dalla coda rossa più grandi potrebbero essere in grado di trasportare prede del peso di 2 kg, secondo il Cornell Lab of Ornithology, che potrebbe includere non solo cuccioli e gattini, ma anche alcuni cani e gatti adulti di piccole razze .

I grandi gufi cornuti cacciano prede che vanno da topi e rane a puzzole, corvi e persino falchi. (Foto: Chris Hill / Shutterstock)

I grandi gufi cornuti si concentrano anche su piccoli mammiferi e uccelli, ma hanno la dieta più diversificata di qualsiasi rapace nordamericano, compresi animali più grandi come puzzole, anatre e persino altri rapaci. Non rappresentano una seria minaccia per gli animali domestici in generale, sebbene siano noti per attaccare i gatti domestici e i polli lasciati fuori durante la notte. Anche allora, tuttavia, raramente scacciano via una tale preda, come scrive il riabilitatore della fauna selvatica Steve Hall nell'Almanacco di Adirondack, uccidendolo invece a terra e prima facendolo a pezzi più piccoli. Fortunatamente, questo rischio può essere ridotto tenendo i gatti dentro la notte e lasciando che i polli dormano in una gabbia a prova di predatore.

Alcuni falchi negli Stati Uniti sono conosciuti colloquialmente come "gallinacci", un riferimento alla loro presunta abitudine di uccidere il pollame a terra con i grandi gufi cornuti. Ciò include i falchi di Cooper e i falchi a punta acuminata, che possono occasionalmente attaccare il pollame, così come i falchi dalla coda rossa, che hanno meno probabilità di guadagnare il soprannome. In ogni caso, "Chickenhawk" è un termine fuorviante per tutte queste specie, secondo Avian Web, poiché i polli non costituiscono una parte significativa della loro dieta.

Il falco di un bottaio vola con un uccello canoro stretto nei suoi artigli. (Foto: Frode Jacobsen / Shutterstock)

Molti altri rapaci hanno ancora meno probabilità di minacciare gli animali domestici. Ciò potrebbe essere dovuto alle loro piccole dimensioni - come falchi e gheppi, oltre a molti falchi e gufi comuni - o alle loro diete specializzate. Un falco pescatore è un grande rapace che probabilmente potrebbe rubare un piccolo cane, ad esempio, ma preferirebbe catturare pesci, che costituiscono il 99% della sua dieta.

Ci sono anche aquile di pesce e aquile di serpente, i cui formidabili fisici sono fortunatamente concentrati principalmente sulla loro preda omonima, e quindi non su animali domestici e bambini. Questo non è il caso di tutte le aquile, alcune delle quali cacciano mammiferi sorprendentemente grandi. Le aquile reali sono state conosciute per attaccare i cervi adulti, secondo National Geographic, ma la ricerca suggerisce che il loro impatto sul bestiame è minimo. Diverse altre aquile cacciano anche prede pesanti come antilopi e scimmie, nonché animali domestici come cani e capre, ma questo non è tipico.

Le aquile reali possono uccidere prede grandi quanto un cervo, ma si nutrono principalmente di animali più piccoli come conigli, lepri e scoiattoli. (Foto: Martin Mecnarowski / Shutterstock)

Potrebbe essere possibile che alcune aquile sollevino bambini piccoli, ma nonostante un video ingannevole diventato virale nel 2012, ci sono scarse prove di ciò che sta realmente accadendo. Le aquile e altri rapaci talvolta feriscono le persone, anche se questi incontri rari sono probabilmente guidati dalla paura più che dalla fame. Alcuni uccelli selvatici possono piombare o persino attaccare le persone se si sentono minacciati, forse perché abbiamo invaso il loro territorio o li abbiamo messi in una macchina.

Altri casi tendono a coinvolgere gli uccelli in cattività in contesti innaturali, come un'aquila dalla coda a cuneo che nel 2016 ha attaccato brevemente un ragazzo in un parco faunistico australiano. potrebbe aver irritato l'aquila. Come una guida della fauna selvatica ha raccontato alle ABC News dell'Australia, sarebbe "totalmente impossibile" per l'aquila volare via con il ragazzo.

Suggerimenti per la sicurezza

Un falco dalla coda rossa si appollaia su un pino per osservare i suoi dintorni. (Foto: mlorenz / Shutterstock)

Mentre la maggior parte degli animali domestici e dei bambini è probabilmente al sicuro dagli uccelli rapaci, potrebbe essere saggio prendere alcune precauzioni, a seconda del contesto. Il rischio per i bambini è già estremamente basso, dal momento che poche specie di uccelli potrebbero sollevare più di un neonato e in genere i genitori non lasciano i bambini incustoditi all'esterno. Tuttavia, non potrebbe far male sapere quali rapaci sono originari della tua zona e tenere d'occhio i loro segni.

Ancora una volta, questo è principalmente un problema per i proprietari di animali domestici, in particolare quelli con cani o gatti più piccoli, o altri animali all'aperto come i polli. Una delle precauzioni più efficaci è quella di sorvegliare i tuoi animali domestici quando sono all'aperto, il che è generalmente saggio, per la loro sicurezza, nonché per quella dei tuoi vicini e della fauna selvatica locale. Le migliori pratiche variano in base all'animale e al contesto, tuttavia, dal momento che un documentalista adulto probabilmente ha bisogno di meno protezione in un cortile recintato rispetto a un chihuahua o un cucciolo.

Il tuo animale domestico potrebbe essere troppo grande per essere portato via dai rapaci, ma molti esperti suggeriscono ancora di sbagliare dal lato della cautela. Hawks Aloft, un'organizzazione no profit con sede nel New Mexico, focalizzata sulla conservazione dei rapaci, raccomanda di supervisionare le attività all'aperto di qualsiasi animale di peso inferiore a 7 kg. Anche se un piccolo cane è accompagnato da un cane più grande, o indossa un kevlar o un giubbotto riflettente, "il tuo animale domestico è ancora un gioco equo per predatori come falchi, gufi e coyote", avverte il gruppo. I gatti dovrebbero rimanere sempre al chiuso, aggiunge, citando rapaci e rischi mortali come malattie, veicoli e coyote, oltre al pericolo che i gatti all'aperto comportano cacciare la fauna selvatica nativa e diffondere parassiti.

Un gufo del nord falco si appollaia dopo aver catturato un topo nella Columbia Britannica. (Foto: Feng Yu / Shutterstock)

Alcuni proprietari di animali domestici cercano di contrastare in modo proattivo i rapaci, secondo PetMD, usando tattiche come nastro riflettente, esche di gufo o tortiere appese agli alberi. Alcuni di questi potrebbero funzionare, almeno per un po ', ma non sostituiscono la supervisione umana. Se i rapaci piombano sul tuo animale domestico, un ombrello potrebbe aiutare a respingere alcune specie, mentre una torcia può scoraggiare i gufi dopo il tramonto. Non essere troppo zelante, però - come sottolinea Dogster, può violare le leggi statali e federali per danneggiare un rapace o interferire con un nido contenente uova o pulcini.

Il modo migliore per tenere al sicuro animali domestici e bambini è in genere di rimanere nelle vicinanze quando sono all'esterno e di essere consapevoli di ciò che li circonda. Presta attenzione ai falchi, ai gufi e agli altri rapaci locali, e non solo caricarli pigramente come cattivi. La presenza di rapaci selvatici ti suggerisce di vivere in un ecosistema sano e se riesci a sopportare di condividere lo spazio con loro, ci sono buone probabilità che ti ripagheranno per la tua tolleranza.

Invece di cacciare gli animali domestici, ad esempio, molti uccelli rapaci hanno molte più probabilità di cacciare parassiti come i topi, forse anche più efficacemente di un gatto domestico.

Articoli Correlati