Questo sorprendente uccello africano si presenta nei cantieri della California - e questo è un problema

Il whydah dalla coda acuminata è uno splendido uccello canoro originario dell'Africa sub-sahariana, quindi è comprensibile che gli scienziati si siano chiesti perché ha iniziato a presentarsi in California.

Gli uccelli canori sono utilizzati nel commercio di animali domestici, in gran parte perché i maschi sfoggiano spettacolari piume di coda durante la stagione riproduttiva. In alcuni punti, l'uccello è diventato una specie selvatica introdotta quando gli uccelli domestici vengono lasciati liberi o scappano dalle loro gabbie.

Non sorprende che l'introduzione del whydah dalla coda appuntita non nativa sia un problema particolare per gli uccelli nativi. La specie è un parassita della nidiata, il che significa che le femmine depongono le loro uova nei nidi di altre specie di uccelli, ingannando i genitori adottivi per allevare i pulcini del Whydah dalla coda appuntita a spese dei propri figli.

Se whydah riesce a ingannare gli uccelli per allevare i loro pulcini, la loro presenza può rapidamente avere un impatto negativo sulle specie di uccelli autoctone. E poiché gli uccelli nativi non si sono evoluti insieme al Whydah parassita dalla coda appuntita, non hanno la stessa probabilità di riconoscere i pulcini come gli invasori del nido.

I luoghi in cui gli uccelli potrebbero diventare un problema sono al centro di uno studio pubblicato di recente su The Condor: Ornithological Applications. Mark Hauber, un ecologista evoluzionista presso il Hunter College e il Graduate Center della City University di New York, e colleghi hanno usato la modellistica computerizzata per individuare i luoghi probabili in cui presentarsi Whydah dalla coda acuta.

"I loro modelli suggeriscono che i potenziali siti di invasione includono la Contea di Orange della California, il Texas meridionale, la Florida meridionale, Puerto Rico, la Giamaica e molte delle Isole Hawaii", riferisce il New York Times. "Se gli uccelli vengono introdotti in gran numero in queste aree, potrebbero avere un effetto dannoso sugli uccelli che conosci e ami."

Ironia della sorte, come ha sottolineato uno dei lettori di Site, uno degli obiettivi più popolari del whydah è la munia dal petto squamoso, che a quanto pare è un altro uccello non nativo introdotto nell'area attraverso il commercio di animali domestici. (Chi dice che Madre Natura non abbia senso dell'umorismo?)

Fortunatamente, il whydah dalla coda acuminata ha alcuni comportamenti che potrebbero contenere la sua diffusione.

"Se un numero sufficiente di uccelli viene rilasciato, se il clima è giusto e, cosa più importante, se esiste un ospite adeguato, il whydah può persistere", scrive il NYT. "Ma il whydah non è un buon volantino, non migra e potrebbe non essere bravo ad attraversare corsi d'acqua. Pertanto, Hauber pensa che qualsiasi invasione rimarrà in qualche modo localizzata."

Lo studio dovrebbe aiutare gli esperti a stare al passo con potenziali invasioni, sperando di proteggere le specie di uccelli autoctone prima che il Whydah dalla coda acuminata possa avere un impatto negativo.

Articoli Correlati