Rare coperte 'super fiorite' Death Valley in un tappeto di fiori selvatici

Se non hai mai visitato o letto il Parco Nazionale della Valle della Morte, potresti supporre dal nome che è una terra desolata e priva di vita, ma questo non potrebbe essere più lontano dalla verità. Certo, potrebbe avere la particolarità di essere la zona più calda, più secca e più bassa del Nord America, ma che ci crediate o no, Death Valley brulica di biodiversità.

Non c'è migliore dimostrazione visiva di ciò delle migliaia di allegri fiori selvatici che dipingono il parco nazionale in oro, viola e rosa ogni primavera. E grazie alle condizioni meteorologiche favorevoli legate al modello El Nino di quest'anno, il 2016 si sta rivelando un anno eccezionale per i fiori selvatici della Death Valley.

Tutto inizia con piogge invernali insolitamente intense causate da El Nino. Man mano che questa quantità eccessiva di acqua affonda nel terreno della valle, i semi che hanno dormito sottoterra per molti anni iniziano a risvegliarsi e germogliare. Il risultato di questo processo naturale è una fitta proliferazione di vegetazione fiorita nota come "super fioritura".

Nel video time-lapse qui sotto, il fotografo Harun Mehmedinovic offre uno scorcio mozzafiato della magnifica super fioritura del 2016 al suo apice, il tutto incorniciato da milioni di stelle scintillanti nella Via Lattea:

Il video è solo una sbalorditiva puntata di SKYGLOW, un progetto fotografico in corso che Mehmedinovic ha iniziato con l'amico Gavin Heffernan per esplorare gli effetti dell'inquinamento luminoso sulla natura. Prodotto in collaborazione con la BBC e l'International Dark-Sky Association, i video di SKYGLOW esaminano "gli effetti e i pericoli dell'inquinamento luminoso urbano in contrasto con alcune delle più incredibili Dark Sky Preserve in Nord America".

Con la sua certificazione internazionale come Dark Sky Park nel 2013, il Parco nazionale della Valle della Morte si adatta perfettamente al progetto e questa rara esplosione di fiori selvatici è solo la ciliegina sulla torta.

"Per molti, il più spettacolare di questi fiori selvatici sono i canescens di Geraea, il Desert Gold, che copre le quote inferiori lungo la strada di Badwater", spiega Mehmedinovic.

Alan Van Valkenburg, un ranger del parco che vive nella zona della Valle della Morte da 25 anni, spiega nel video qui sotto che le super fioriture di questa portata sono piuttosto rare e si verificano solo una volta ogni dieci anni.

"Se hai la possibilità di vedere una fioritura nella Death Valley, in particolare una fioritura eccellente, dovresti cogliere l'occasione per vederla perché potrebbe essere un'opportunità unica nella vita", dice Valkenburg.

La Death Valley non è l'unico deserto che ha sperimentato un'esplosione di fiori selvatici nell'ultimo anno. Una simile "super fioritura" alimentata da El Nino si è verificata nel deserto di Atacama, in Cile, pochi mesi prima, quando l'emisfero australe ha vissuto la primavera.

Questa storia è stata originariamente pubblicata nel febbraio 2016 ed è stata aggiornata con nuove informazioni e immagini.

Articoli Correlati