Resti dei giochi: un sito Web per tutte le esigenze di mobili olimpici usati

Londra ha adottato misure impressionanti e senza precedenti per iniettare una salutare dose di sostenibilità nei Giochi estivi del 2012 tra cui, a titolo esemplificativo, la costruzione di uno stadio di basket riciclabile (la struttura temporanea in acciaio verrà smontata e spedita altrove per un ulteriore utilizzo, possibilmente a Rio per il Olimpiadi del 2016), riproponendo l'acqua utilizzata per pulire i filtri della piscina nello splendido Aquatics Center di Zaha Hadid per lo sciacquone dei servizi igienici, lanciando un ambizioso programma di riciclaggio per tutti quei milioni di pacchetti freschi spesi e resuscitando Trackpants Spice and Co. dai morti per la chiusura cerimonie.

E per coloro che si chiedono cosa ne sarà del Villaggio Olimpico che ha ospitato circa 17.000 atleti e funzionari di tutto il mondo - quegli edifici saranno trasformati in East Village, un distretto di East London con un parco di 2.818 nuove unità abitative (1.379 di loro saranno conveniente) in vendita e affitto. In ciascuna delle unità, verranno rimosse le partizioni temporanee installate per i giochi e verranno installate le cucine per far posto a appartamenti e case a schiera adeguati.

Sembra fantastico, ma che dire di tutti quei mobili nuovi di zecca e di tutti quei dispositivi e accessori installati in tutto il Villaggio Olimpico che sono stati utilizzati per circa due settimane? È probabile che sia in palio su Remains of the Games, una gigantesca vendita di fuoco online dedicata allo scarico di tutto il materiale - materiale autentico al 100% che va da librerie, sedie a sacco e letti delle dimensioni di Usain Bolt - che si trova negli appartamenti del Villaggio Olimpico e, si, usato dagli stessi atleti.

Probabilmente ti starai chiedendo se puoi effettivamente comprare lo stesso specchio su cui Aliya Mustafina ha applicato il suo trucco degli occhi super feroce di fronte a ogni mattina, lo stesso divano su cui James Magnussen è crollato dopo una lunga giornata in piscina, lo stesso armadietto dove Tom Daley ha nascosto il suo Speedo, o la stessa lampada a LED sul comodino che Gabby Douglas ha spento prima di chiamarlo una notte. La risposta breve? No, non puoi, ma fa parte del divertimento di tutto ciò (più su quello che segue).

Probabilmente ti starai anche chiedendo se questo è tutto legittimo. Sì, è certo che Remains of the Games è una "divisione commerciale autonoma" gestita da Ramler Furniture, la società con sede in Australia che ha fornito alle Olimpiadi la maggior parte delle sue F, F ed E (infissi, allestimenti e attrezzature). Inoltre, ogni articolo venduto attraverso il sito Web presenta un'etichetta di autenticità che proclama che "Questo prodotto è stato orgogliosamente realizzato e fornito ai Giochi Olimpici e Paralimpici di Londra 2012". E a causa della natura di seconda mano degli oggetti, Remains of the Games chiarisce che "si prevedono piccole imperfezioni o piccoli graffi durante le loro due settimane di utilizzo".

Il dirigente marketing di Ramler Paul Levin dice al Telegraph: "Chi ha effettivamente utilizzato ogni articolo? I loro nuovi proprietari non lo sapranno mai. Ma c'è sicuramente un fattore divertente nel speculare su chi ha dormito sul letto o su quale atleta ha premuto l'interruttore sulla loro lampada mentre si voltavano spento la luce la notte prima del giorno più importante della loro vita. "

Resti dei giochi è facile da navigare, anche se devi cercare alcuni degli swag più insoliti tra cui le lampade a bombetta Jeeves, i bidoni della spazzatura del bagno e le sedie da pranzo rosa traslucide. E anche se le vacanze sono trascorse mesi, non è mai troppo presto per comprare lo irriducibile osservatore delle Olimpiadi nella tua vita un tappetino da bagno in legno, un orologio da parete o una sedia a sdraio a strisce delicatamente usati. E non dimenticare che la stagione del ritorno a scuola è in pieno svolgimento: gli studenti che dormono nel dormitorio non possono mai avere abbastanza appendiabiti in legno o prese multiple. O forse ti piacerebbe mandarli al college con la loro cassetta di sicurezza personale in stile hotel? E sì, gli articoli possono essere spediti a livello internazionale (spediranno a fine ottobre).

Aggiunge Levin: "C'è stata un'enorme enfasi sull'accessibilità e sul rapporto qualità-prezzo durante i giochi e vogliamo assicurarci che chiunque sarà in grado di acquistare qualcosa che, per un breve periodo e nel suo piccolo, ha giocato un parte del più grande evento sportivo del pianeta ".

Molto di più: il sito Web è attivo da un po 'di tempo e molti articoli stanno vendendo rapidamente su Remains of the Games. Qualcosa di speciale che attira la tua attenzione?

E se non ti è capitato di catturare questa clip la prima volta, ti preghiamo di guardarla. È davvero l'impresa più affascinante e apparentemente impossibile che ho preso durante le Olimpiadi (a parte la riunione delle Spice Girls).

Via [Sylist Home], [The Telegraph]

Relativo al sito: Thrifting 101: come trovare mobili di qualità

Articoli Correlati