Simboli di riciclaggio decodificati

Hai visto i piccoli simboli di riciclaggio stampati su plastica, vetro, carta, metalli e altri materiali. Ma cosa significano? Abbiamo compilato una guida pratica per aiutarti a decodificare la serie vertiginosa di icone e assicurarti che i tuoi prodotti vengano riciclati come dovrebbero essere.

plastica

I simboli di riciclaggio per la plastica sono divisi in sette categorie. In generale, maggiore è il numero, più difficile sarà il materiale da riciclare. Tuttavia, solo perché il prodotto ha un numero non significa necessariamente che può essere riciclato, né che sia ecologico. In effetti, alcuni elementi della plastica - come bisfenolo-A, polistirolo e polivinilcloruro - hanno dimostrato di avere effetti dannosi sulla salute e sull'ambiente.

1. Polietilentereftalato (PET)

Prodotti comuni: bottiglie d'acqua in plastica monouso, bottiglie per bibite

Riciclabilità: ampiamente accettato

2. Polietilene ad alta densità (PE-HD)

Prodotti comuni: alcuni sacchetti di plastica al dettaglio, brocche di latte e bottiglie di shampoo

Riciclabilità: ampiamente accettato

3. Polivinilcloruro (PVC)

Prodotti comuni: giocattoli, alcuni contenitori per alimenti / involucri, rivestimenti in vinile

Riciclabilità: limitata

4. Polietilene a bassa densità (PE-LD)

Prodotti comuni: sacchetti di plastica sottili, alcuni contenitori di plastica (ad es. Distributori di sapone) e impacchi per alimenti

Riciclabilità: può essere riciclato, ma verificare che sia accettato a livello locale

5. Polipropilene (PP)

Prodotti comuni: cannucce, tazze di yogurt, alcuni contenitori per alimenti

Riciclabilità: può essere riciclato, ma verificare che sia accettato a livello locale

6. Polistirolo (PS)

Prodotti comuni: contenitori e tazze di polistirolo, alcuni contenitori da asporto

Riciclabilità: a volte accettata, ma la scarsa domanda di polistirolo riciclato ne ha limitato l'accettazione

7. Altro

Include materie plastiche non incluse nelle precedenti sei categorie, tra cui BPA, policarbonato e materie plastiche a base biologica

Prodotti comuni: bottiglie d'acqua, contenitori per alimenti

Riciclabilità: generalmente non riciclabile, ma a volte la plastica a base biologica può essere compostata

Carta

La maggior parte dei prodotti in carta e cartone può essere riciclata. Tuttavia, ci sono alcune eccezioni al riciclaggio, tra cui asciugamani di carta, tovaglioli e scatole di plastica. Se un prodotto di carta può essere riciclato, può avere o meno uno dei seguenti simboli di riciclaggio:

20 PAP: cartone

21 PAP: carta mista (spesso presente in riviste, posta)

22 PAP: carta (carta per lettere / stampanti, ecc.)

Bicchiere

I prodotti in vetro più comunemente usati (ad es. Vasetti e contenitori per bevande) possono essere riciclati, ma per altri articoli contenenti vetro (ad es. Elettronica), controllare per vedere cosa è accettato a livello locale. In alternativa, riutilizzare i contenitori di vetro.

70 GL: vetro misto

71 GL: vetro trasparente

72 GL: vetro verde

metalli

Le lattine per bevande in alluminio sono ampiamente riciclate. Tuttavia, per altri oggetti in metallo, controlla per vedere cosa è accettato a livello locale.

40 FE: acciaio

41 ALU: alluminio

o

Quando il riciclaggio non è ecologico

Il riciclaggio può sempre sembrare una buona idea, ma la realtà è che gettare determinati oggetti nel cestino farà probabilmente più male che bene. Se smaltito in modo improprio, batterie, elettronica e altri materiali possono essere pericolosi per l'ambiente e la salute umana.

Ecco alcuni simboli che indicano che un oggetto non deve mai essere gettato nel cestino (o nel cestino):

radioattivo

Biohazard

Infiammabile

Toxic / velenoso

Tieni presente che molti articoli, come batterie ed elettronica, potrebbero non contenere nessuno di questi simboli, ma non devono mai essere gettati o riciclati. Controlla invece con il tuo servizio igienico-sanitari locale per vedere come smaltire i rifiuti pericolosi nella tua zona.

Riciclabile vs. Riciclato

L'icona delle "tre frecce inseguitrici" è probabilmente il simbolo di riciclaggio più riconosciuto. Ma solo perché un prodotto ha il simbolo del riciclaggio universale su di esso non significa necessariamente che dovresti gettarlo nel cestino.

Alcuni prodotti presentano il simbolo del riciclaggio per indicare che sono realizzati con contenuto riciclato e non possono necessariamente essere nuovamente riciclati. Ad esempio, secondo l'Environmental Protection Agency (EPA), la carta può essere riciclata solo da cinque a sette volte prima che inizi a degradarsi.

È anche importante distinguere tra il contenuto riciclato pre-consumo, che viene ricavato dai rifiuti del produttore e non è ancora arrivato al consumatore, e il contenuto riciclato post-consumo, che è stato utilizzato, smaltito e trasformato in qualcos'altro . Se il prodotto non dice che è stato realizzato con contenuto riciclato post-consumo, probabilmente non lo è stato.

compostabile

Sebbene i prodotti riciclabili non siano necessariamente compostabili (e viceversa), più articoli possono essere compostabili di quanto si pensi. In effetti, è preferibile compostare la plastica biodegradabile, perché potrebbe non degradarsi correttamente in discariche prive di ossigeno.

Il simbolo sopra è spesso usato per contrassegnare i prodotti certificati come compostabili dal Biodegradable Products Institute (BPI). (Altri simboli possono essere usati per indicare la compostabilità, specialmente al di fuori degli Stati Uniti) Ma anche se un prodotto non ha un simbolo, potrebbe essere comunque compostabile, quindi controlla l'elenco dei prodotti compostabili certificati BPI.

Queste linee guida intendono essere un punto di partenza. In caso di dubbi sull'opportunità di riciclare, riutilizzare o compostare un determinato articolo, contattare il proprio dipartimento di igiene locale o visitare Earth911.com per ulteriori informazioni su quali prodotti possono essere riciclati e su come riciclarli nella propria area.

    Credito di immagine compostabile (USA): Biodegradable Products Institute; altre immagini tramite Wikimedia Commons;

    Articoli Correlati